Press "Enter" to skip to content

Milan, imminente l’esclusiva con i cinesi, ma intanto spunta una nuova cordata…

Ormai è questione di ore per il primo importantissimo passo in merito al capitolo cessione societaria. Per venerdi o al massimo per l’inizio della prossima settimana dovrebbe arrivare il sì di Berlusconi alla trattativa con la cordata cinese gestita dall’advisor Sal Galatioto. Un sì che al momento non sarebbe vincolante, tant’è vero che non saranno previste penali in caso di passo indietro da parte di Berlusconi. Tutto diverso invece sarà a fine mese, quando verrà ratificato l’accordo preliminare, che a tal punto sarà vincolante: solo allora la decisione di Berlusconi sarà definitiva.

Durante il mese di maggio dunque i cinesi potranno verificare meglio i conti della società, mentre Fininvest avrà l’opportunità di conoscere in modo approfondito chi fa realmente parte di questa cordata. Contemporaneamente salirà l’attesa per la scelta conclusiva del patron rossonero, che salvo sorprese dovrebbe finalmente terminare la sua splendida avventura rossonera.

Intanto l’edizione on line di Repubblica riporta l’esistenza di una cordata cinese alternativa a quella in contrattazione con Fininvest, e avallata da Paolo Berlusconi, fratello di Silvio, che avrebbe incontrato già un gruppo di imprenditori di Pechino, con l’intermediazione di una donna, quella famosa “dama cinese” comparsa durante le trattative con Bee Taechaubol.


Vuoi commentare questo articolo? Fallo sui nostri Social! Ci trovi su Facebook , Twitter, Instagram, Tumblr, Flipboard ed anche altrove. Basta cercarci! --> Social Zone
Mission News Theme by Compete Themes.