Tutti i gironi

Tutti i gironi del Mondiale

Girone A:

I padroni di casa sono i favoriti per la vittoria finale, figuriamoci per il primo posto nel girone A, del quale Neymar e compagni dovrebbero essere sicuri. Sarà molto più agguerrita la lotta al secondo posto, con la Croazia favorita sulle altre due. Il ct Kovac avrà a disposizione campioni con esperienza internazionale come Modric del Real Madrid, Srna dello Shakhtar e il bomber del Bayern Monaco Mandzukic. La gradita sorpresa potrebbe essere Kovacic dell’Inter, mentre in attacco ci sarà una conoscenza del calcio italiano: Rebic della Fiorentina.

Un gradino al di sotto troviamo il Camerun, trascinato dall’eterno Eto’o, da Song del Barcellona e da Nkoulou in difesa. Da segnalare Vincent Aboubakar, giovane attaccante in forza al Lorient, con cui ha realizzato 16 gol in 33 partite, e in passato accostato alla Roma.

Infine il Messico, data per sfavorita, ma che venderà cara la pelle trascinata dal “Chicharito” del Manchester United, Javier Hernandez (tra l’altro pare vicino all’Inter per il prossimo anno), mentre in difesa si affideranno all’esperienza di Rafa Marquez, ex pilastro del Barcellona, tornato in patria per chiudere la carriera.

IL PRONOSTICO – Dato per scontato il primo posto del Brasile, sarà difficile strappare il secondo alla Croazia, che comunque dovrà stare ben attenta alla fisicità degli africani e alla tecnica e imprevedibilità del Messico: 1° Brasile; 2° Croazia; 3° Camerun; 4° Messico. 

………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………..

 Girone B:

Un girone veramente difficile per i campioni in carica della Spagna, in cui il blocco storico del Barcellona e i protagonisti madrileni dell’ultima finale di Champions Leauge saranno chiamati a riproporre il classico calcio spettacolare che tanto ha dominato in questi ultimi anni.

L’enorme parco tecnico degli Orange a disposizione di Van Gaal fa sì che l’Olanda sia una delle outsider più pericolose. Campioni del calibro di Van Persie, Robben e Sneijder saranno clienti veramente scomodi per gli spagnoli, e non dimentichiamo il nostro guerriero, Nigel De Jong, una delle poche note liete della stagione milanista. Unico neo: la difesa non sembra imbattibile, a causa di buoni giocatori ma comunque ancora acerbi.

Molto forte anche il Cile, che si presenta ai nastri di partenza con una formazione altamente competitiva: basta ricordare Vidal della Juve e Sanchez del Barcellona. Altre conoscenze italiane: Isla compagno di squadra di Vidal, Carmona dell’Atalanta e Pinilla del Cagliari.

Infine l’Australia, che dovrebbe recitare il ruolo di cenerentola del girone, ma che comunque non sarà da prendere alla leggera.

IL PRONOSTICO: Spagna e Olanda dovrebbero passare il turno, anche se il Cile darà filo da torcere ad entrambe le squadre. A meno di miracoli l’Australia non sarà in grado di contendere i primi posti agli avversari.  1° Spagna; 2° Olanda; 3° Cile; 4° Australia.  
…………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………….
 Girone C:

Un gruppo piuttosto imprevedibile quello formato da Giappone, Grecia, Colombia e Costa d’Avorio. Molti degli addetti ai lavori danno la Colombia fra le possibili rivelazioni del Mondiale e in effetti basta scorrere la lista dei convocati per rendersi conto che Guarin, Cuadrado e compagni le carte in regola per passare la fase a gironi ce le hanno tutte. C’è solo un problema per i colombiani: devono fare a meno di Falcao, fortissimo attaccante del Monaco, il cui grave infortunio non gli ha consentito di recuperare in tempo per il Mondiale.

Altra lettera C del girone è la Costa d’Avorio di Lamouchi, che dovrebbe seguira la moda e schierarsi in campo con il 4-2-3-1, modulo utilizzato anche da altre squadre del girone. Due nomi su tutti, per rendere l’idea del potenziale di questa squadra: Drogba e Gervinho.

Il Giappone di Zaccheroni, fra le quattro, è la squadra probabilmente meglio organizzata. Volti noti del calcio italiano, come Nagatomo e Keisuke Honda, proprio lui, venuto in Italia per vendere magliette e per qualche altro motivo ancora inspiegabile. Ma ci scommettiamo, in Brasile giocherà molto meglio rispetto a quanto fatto vedere in Italia.

Quarta squadra di questo elenco, la Grecia di Mitroglou e Samaras arrivata in Brasile come seconda del proprio girone di qualificazione, concluso praticamente a pari merito con la Bosnia. Per gli ellenici, allenati da Fernando Santos, si tratta della terza partecipazione alla kermesse iridata, ma a meno di miracoli, non nuovi a questa nazionale (vedi Europeo 2004), sono poche le possibilità di arrivare agli ottavi.

Difficile sapere fin d’ora chi accederà agli ottavi di finale, ma noi ovviamente ci sbilanciamo, ben sapendo che la fortuna, il fattore C, può giocare in ruolo davvero determinante in un girone come questo.

IL PRONOSTICO: 1° Colombia, 2° Giappone, 3° Costa d’avorio, 4° Grecia

……………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………

Girone D:

Forse il girone più equilibrato e quindi più difficile per i nostri azzurri, con due temibili avversari come Uruguay e Inghilterra e una squadra che sulla carta dovrà solo fungere da sparring-partner come la Costa Rica.

Storicamente il nostro più grande punto debole è sempre stato quello di sottovalutare i gironi del primo turno, per cui per molti è anche un bene aver pescato squadre di una certa caratura. La rosa non è certo una delle più forti degli ultimi anni e tra l’altro il brutto infortunio del nostro Riccardo ha anche complicato i piani a centrocampo. Tuttavia giocando con concentrazione e senza pericolosi cali di tensione, il blocco juventino che ha dominato in Italia con Cassano e Balotelli in attacco non avrà problemi a qualificarsi.

L’Inghilterra di Hodgson dal canto suo pur essendo una squadra storicamente ostica non dovrebbe costituire un ostacolo insormontabile: i soli Rooney e Sturridge e gli eterni Gerrard e Lampard probabilmente non riusciranno a impensierire né l’Italia né l’Uruguay.

I sudamericani presentano in attacco il bomber Cavani, ma sarà in dubbio fino all’ultimo Suarez, che in caso di miracolo riuscirà a giocare l’ultima giornata proprio contro l’Italia. Tanti i nomi in rosa che militano o hanno militato nel nostro campionato: oltre Cavani, vi saranno Muslera, Caceres, Gargano, Perez, Gonzalez, Pereira, Ramirez, Forlan e Hernandez fresco vincitore del campionato cadetto con il Palermo.

Infine il Costa Rica come detto non dovrebbe presentare problemi per nessuna delle tre squadre, anche se in una competizione del genere è sempre bene tenere gli occhi aperti e non abbassare mai la guardia…

IL PRONOSTICO – L’Italia giocando al massimo delle sue possibilità porterà a casa il girone contro avversari forti ma pieni di punti deboli. Per il secondo posto vediamo l’Uruguay leggermente favorita sull’Inghilterra: 1° Italia; 2° Uruguay; 3° Inghilterra; 4° Costa Rica.  

…………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………….. 

Girone E:

La Francia sulla carta non dovrebbe avere problemi a vincere questo girone: nonostante l’infortunio dell’ultim’ora di Ribery, i galletti possono contare sulle stelle Pogba della Juventus (e tra l’altro l’unico che gioca nel campionato italiano) e Benzema del Real Madrid, fresco campione d’Europa. La rosa a disposizione di Deschamps sembra inoltre garantire un buon mix di esperienza e gioventù, che come detto dovrebbe portare a casa il primo posto nel girone.

Ovviamente la Francia sarà favorita solo sulla carta, dal momento che scontrarsi con gli svizzeri non è mai facile per nessuno. Una squadra veramente ostica che noi italiani conosciamo bene, dal momento che ci sono moltissime conoscenze in rosa: Lichtsteiner della Juventus, Senderos ex Milan, Ziegler del Sassuolo, Behrami, Dzemaili e Inler del Napoli, Seferovic ex Fiorentina, per finire con Widmer dell’Udinese tra le riserve. Una squadra da tenere d’occhio.

Un gradino al di sotto troviamo poi l’Ecuador, la squadra che teoricamente dovrà contendere il secondo posto agli svizzeri. I sudamericani dopo aver passato il girone di qualificazione con un po’ di fortuna, si presentano ai nastri di partenza non certo con i favori del pronostico. Con il solo Valencia del Manchester United come giocatore di rilievo, sarà dura eguagliare l’unico passaggio del girone avvenuto nel 2006.

Infine l’Honduras che, salvo clamorosi miracoli, non dovrebbe creare troppi grattacapi alle altre compagini.

IL PRONOSTICO – Come già detto la Francia sulla carta è di gran lunga la squadra più accreditata per il primo posto, sarà invece battaglia tra Svizzera ed Ecuador per il secondo, con gli europei nettamente favoriti: 1° Francia; 2° Svizzera; 3° Ecuador; 4° Honduras. 

…………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………….

Girone F:

Un girone che non dovrebbe presentare molti problemi per l’Argentina, una delle serie candidate per la vittoria finale. La vera sfida per i sudamericani sarà trovare un equilibrio di squadra che riesca a supportare il super tridente Messi-Aguero-Higuain, dal momento oggi come in passato l’albiceleste dalla cintola in giù non ha mai entusiasmato. Come da tradizione in rosa il ct Sabella potrà contare su tanti giocatori che militano o hanno militato nel campionato italiano: Andujar del Catania, l’ex Sampdoria Romero, Campagnaro, Alvarez e Palacio dell’Inter, Fernandez e Higuain del Napoli, Biglia della Lazio e l’ex Napoli Lavezzi, ora al Psg. Non dimentichiamo poi le tante polemiche per la mancata convocazione di Tevez della Juve.

Dietro l’Argentina c’è la Bosnia che partecipa per la prima volta ad un mondiale, e che presenta calciatori di tutto rispetto come Lulic della Lazio, Pjanic della Roma e l’attaccante Ibisevic dello Stoccarda. Nonostante la giovane età media e la mancanza di esperienza in competizioni del genere, i sorteggi non sono stati troppo avversi per la Bosnia, che dovrebbe riuscire a portare a casa il secondo posto.

Abbiamo infatti la Nigeria, molto più indietro ai nastri di partenza, che presenta alcune buone individualità come Onazi della Lazio o Obi del Chelsea, ma che ormai non è più la temibile squadra di qualche anno fa. Anche l’Iran, insieme agli africani, dovrebbe fare solo da comparsa. Al loro quarto mondiale, la squadra agli ordini di Queiroz, pur essendo la migliore di quelle presentatesi ai mondiali, non dovrebbe impensierire neanche la Nigeria per il terzo posto.

IL PRONOSTICO – Argentina nettamente sopra le altre, i bosniaci lotteranno con la Nigeria per la qualificazione, che comunque sulla carta è ampiamente nelle loro mani. Iran sembra già fuori dai giochi: 1° Argentina; 2° Bosnia; 3° Nigeria; 4° Iran

…………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………….

 Girone G:

Bando alle ciance: questo è un girone dal quale uscirà almeno una semifinalista. Con i tedeschi questa volta è facile sbilanciarsi, basta leggere alcuni dei convocati: i giovanissimi Mario Gotze e Julian Draxler, oppure i più esperti Lahm, Klose e Podolski. Una squadra fisica, aggressiva e ricca di talenti. In una parola, completa. Inoltre, il ct Loew è una garanzia. Non auguriamo a nessuno di imbattersi in questa corazzata nelle prime quattro partite del Mondiale.

I portoghesi sono sulla carta la seconda forza del girone, ma dipenderanno molto dalle condizioni della loro stella. Chi, se non Cristiano Ronaldo potrà portare il Portogallo avanti nel torneo? Con un Ronaldo a mezzo servizio sarà proibitivo vincere più di due partite.

Il Ghana arriva al Mondiale per la terza volta nella sua storia. Se i ghanesi vorranno ripetere il miracolo dei quarti di finale di Sudafrica 2010, dovranno però affidarsi a qualche macumba estremamente potente. Tutti li danno già per spacciati. Comunque, forza Sulley!

Gli Stati Uniti, allenati da Jurgen Klinsmann, potrebbero essere una delle sorprese della kermesse iridata. Sarà però necessario superare il Portogallo e noi prevediamo che sarà proprio questa sfida, fra U.s.a e lusitani, l’incrocio che farà da ago della bilancia di questo girone.

Sul primo posto dei tedeschi non si discute. Un pò a sorpresa noi ci aspettiamo gli americani al secondo posto del girone. Non guferemo il Portogallo, ma abbiamo il presentimento che i lusitani riusciranno a complicarsi la vita nel girone. Ghana senza possibilità.

IL PRONOSTICO: 1° Germania, 2° Stati Uniti, 3° Portogallo, 4° Ghana
………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………….

Girone H:

Sulla carta è di certo il girone meno interessante dal punto di vista tecnico, e forse anche per questo i discorsi qui sembrano chiusi in partenza. Belgio e Russia sembrano nettamente superiori alle compagini africana e asiatica, per cui è lì che si deciderà il primo e il secondo posto.

In particolare il Belgio sembra essere quest’anno una formazione veramente temibile, forse una delle più forti della sua storia. Numerosi i giocatori sparsi in Europa protagonisti in grandi squadre, e alcuni anche in Italia. Il portiere Courtois ha fatto di certo la sua parte per far arrivare l’Atletico Madrid in finale di Champions, non dimentichiamo poi Kompany del City, Vertonghen del Tottenham, Hazard e Lukaku del Chelsea, o anche Mertens del Napoli. Tra le riserve un’altra conoscenza del calcio italiano: Nainggolan della Roma.

Non che la Russia sia di molto inferiore, anzi dalla sua ha uno dei tecnici più vincenti nel panorama europeo, quel Fabio Capello che di esperienza internazionale ne ha da vendere. Ai suoi ordini giocatori del calibro di: Dzagoev del CSKA di Mosca, Zhirkov della Dinamo Mosca e Kerzhakov dello Zenit.

Come detto, dall’altra parte del girone troviamo l’Algeria. Ha fatto discutere l’esclusione di Belfodil, ma comunque possiede alcune buone individualità che tra l’altro noi italiani conosciamo bene: Ghoulam del Napoli, Mesbah del Livorno, Taider dell’Inter e Yebda dell’Udinese.

Infine la Corea del Sud che non presenta nessuna individualità particolare, ma molti in rosa militano in campionati europei, unico punto di forza: grinta e voglia di far bene.

IL PRONOSTICO – Come detto sulla carta è uno dei gironi meno equilibrati, i due posti saranno quasi sicuramente decisi nello scontro Belgio-Russia, Algeria poi favorita sulla Corea per il terzo posto: 1° Belgio; 2° Russia; 3° Algeria; 4° Corea del Sud

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *