Tempi Rossoneri

Tutto sul MILAN: notizie, statistiche, pagelle, analisi tattiche, approfondimenti, opinioni e previsioni sul mondo rossonero (e anche sul calcio in generale)

Addio San Siro, nuovo stadio in arrivo

DiMirko

Feb 5, 2015

Il 2018. Con ogni probabilità sarà un anno importantissimo per noi milanisti. Sarà l’anno in cui dovremo dire addio al San Siro, ad un pezzo della nostra storia e apriremo dunque le porte ad un inevitabile futuro, come tante volte confermato da Barbara Berlusconi, già artefice di Casa Milan. Il primo passo ufficiale è stato fatto. La società rossonera ha infatti perfezionato la manifestazione d’interesse a Fondazione Fiera per costruire il nuovo stadio al Portello. Una zona strategica, nel cuore della città, a poche fermate di metropolitana da piazza Duomo e soprattutto di fronte Casa Milan.

Uno stadio unico al mondo, con un bassissimo impatto ambientale, facilmente raggiungibile e che possa essere visto come un semplice edificio da vivere quotidianamente e non solo durante gli eventi sportivi. La struttura infatti al suo interno conterrà un albergo, un liceo ad indirizzo sportivo, ristoranti, parchi giochi per bambini, percorsi immersi nel verde realizzati sulla sommità dell’edificio, spazi espositivi per giovani artisti e altri servizi utili alla cittadinanza. La capienza del nuovo stadio  sarà di 48 mila posti, l’altezza non supererà da terra i 30 metri (San Siro è alto invece più di 60 metri) perché realizzato scavando per una profondità di 10 metri. Inoltre, grazie alle nuove tecnologie, ai materiali fonoassorbenti e alla copertura mobile saranno azzerati i rumori che verranno percepiti all’esterno. A lavorare sul progetto la Arup (società leader mondiale nel settore di ingegneria e progettazione), con la collaborazione della Facoltà di Architettura del Politecnico di Milano. I costi si aggireranno sui 300-320 milioni e saranno coperti interamente da privati, in particolar modo da Fly Emirates con cui già alla fine dello scorso anno la nostra Barbara concluse importanti accordi economici.

Ora non resta che salutare nel migliore dei modi quella che è stata la nostra casa da sempre, che ha visto alzare al cielo trofei su trofei (quasi tutti rossoneri…), non resta che onorare il vecchio caro San Siro con una drastica inversione di rotta e tornare ad essere il Milan di un tempo. Il San Siro lo merita. I tifosi lo meritano.


Vuoi commentare questo articolo? Fallo sui nostri Social! Ci trovi su Facebook , Twitter, Instagram, Tumblr, Flipboard ed anche altrove. Basta cercarci! --> Social Zone