Italia – Spagna super blindata, Conte fa prove di 3-4-3

 Amichevole di lusso stasera alla Dacia Arena tra gli azzurri di Conte e la Spagna guidata da Del Bosque. Una motivazione in più per i nostri ragazzi (se mai ce ne fosse bisogno) riguarda i precedenti: non battiamo gli iberici in gare ufficiali dal 1994 (nel famoso 2 a 1 ai mondiali negli Stati Uniti), e negli ultimi 22 anni abbiamo vinto solo una volta, sotto la gestione Prandelli.
Assenze importanti da entrambe le parti: Barzagli, Marchisio, Verratti e Chiellini peseranno nell’economia della gara, ma nemmeno la Spagna starà benissimo senza Iniesta, Busquets e Diego Costa.
Per quanto riguarda la formazione azzurra, Conte schiererà i suoi con il 3-4-3 con l’inserimento di Acerbi in difesa; in mediana Thiago Motta preferito a Jorginho, in attacco tridente formato da Candreva, Pellè ed Eder, anche se la possibilità delle sei sostituzioni consentirà di fare numerosi esperimenti durante l’arco della gara. Sul fronte Spagna senza Diego Costa, Del Bosque schiera in attacco lo juventino Morata affiancato da Mata e dal 35enne Aduriz dell’Athletic Bilbao: prima convocazione per lui.
Previsti 25 spettatori ad Udine e tante misure speciali dopo gli attentati di Bruxelles, sia allo stadio sia per le due nazionali, sorvegliate minuto per minuto da uomini in divisa e in borghese. La gara sarà preceduta da un minuto di silenzio per ricordare, oltre le vittime degli attentati del 22 marzo, anche le studentesse Erasmus morte in un incidente stradale proprio in Spagna.

Italia: Buffon; Darmian, Bonucci, Acerbi; Florenzi, Thiago Motta, Parolo, Giaccherini; Candreva, Pellè, Eder.

Spagna: Casillas; Juanfran, Piquè, Sergio Ramos, Azpilicueta; Thiago alcantara, San Josè, Fabregas; Mata, Aduriz, Morata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *