Press "Enter" to skip to content

Milan – Juventus: le pagelle dei rossoneri

Abbiati 6: Salva su Llorente nel primo tempo, poi può poco sul tocco ravvicinato di Tevez, per il resto compito di ordinaria amministrazione.

Abate 5,5: Attento in difesa ma poco propositivo in attacco a differenza delle domeniche precedenti, gravi le sue colpe sul gol di Tevez.

Rami 6: Llorente è un cliente scomodo, ma lui riesce quasi sempre ad arginarlo, con le buone o con le cattive.

Zapata 6: Si ritrova contro un gigante come Tevez, gioca spesso di anticipo cavandosela piuttosto bene nonostante un passaggio sbagliato ad inizio partita.

De Sciglio 5: Brutta partita per Mattia: svagato in difesa, mai propositivo in attacco. Un giocatore da ritrovare assolutamente, non possiamo fare a meno del vero De Sciglio.

Poli 5,5: Solita partita di grande lotta e tanta corsa ma è meno efficace del solito, ritrovarsi di fronte però il centrocampo bianconero non è cosa facile… (Dal 76’ Torres 5,5: Si vede ben poco se non per un litigio con Chiellini e per il primo giallo).

De Jong 5,5: Brutta partita anche per il nostro comandante che non riesce quasi mai a far ripartire l’azione e in fase difensiva sembra meno sicuro del solito.

Muntari 4,5: I compagni di reparto giocano una brutta partita, lui riesce a fare peggio. Disastroso in qualsiasi situazione venga chiamato in causa, anche meno lottatore del solito, viene fischiato dal pubblico.

Honda 6: Da sottolineare il suo spirito di sacrificio: in fase offensiva fa quel che può creando però l’occasione più pericolosa della gara, sempre attivo anche in difesa a dare una mano ai compagni (Dal 83’ Pazzini s.v.: pochi minuti giocati e pochissimi palloni toccati. In giudicabile).

Menez 6,5: Il migliore dei suoi anche stasera, ma è troppo solo: costretto a prendersi palla a metà campo e lottare da solo in avanti senza essere supportato dai  compagni della mediana.

El Shaarawy  5: Brutto ritorno per il Faraone, che praticamente non entra mai in gara. Pochi palloni giocabili, ma sbaglia anche i tocchi più semplici. (Dal 66’ Bonaventura 5,5: Si impegna molto ma stasera era veramente difficile, alla fine è anche lui vittima della pochezza qualitativa della squadra).

Inzaghi 5,5: Gli si imputa una gara estremamente difensiva. L’attenuante è che la qualità della squadra è troppo inferiore a quella dei bianconeri, ed in effetti abbiamo la sensazione che pur giocandola viso aperto sarebbe cambiato ben poco.


Vuoi commentare questo articolo? Fallo sui nostri Social! Ci trovi su Facebook , Twitter, Instagram, Tumblr, Flipboard ed anche altrove. Basta cercarci! --> Social Zone
Mission News Theme by Compete Themes.