Press "Enter" to skip to content

Milan – Verona: le parole di Mihajlovic e Del Neri

Mihajlovic: comprendo i tifosi, è giusto contestare. Mi dispiace per loro e la società. Non mi avete mai visto parlare degli arbitri, ma non si può non dire certe cose, perché ci stanno danneggiando da due partite. Non si possono annullare due gol per fuorigioco, c’era anche un rigore su Bonaventura. Poi abbiamo avuto le nostre occasioni e siamo stati dei polli a prendere quel gol. La squadra ha segnato due reti regolari, ha creato tre occasioni nitide nel primo tempo, altre tre-quattro nella ripresa. Non giochiamo contro la Primavera, ma contro squadre di Serie A. Così non si può andare avanti. Più di così che si deve fare? Poi ripeto, abbiamo preso gol da polli, il rigore per loro c’era. Abbiamo fatto diciotto tiri in porta. Non parlo mai degli arbitri ma non sono scemo, dopo una partita così non si può andare davanti alla stampa e sorridere, sono molto arrabbiato e mi sembra anche giusto. Se oggi avessimo vinto avremmo avuto una media di 2 punti a partita che ci porterebbe in zona Champions. Ora andiamo a Genova sapendo che sono un’ottima squadra, ma che se giochiamo come abbiamo fatto qualche settimana fa vinciamo. Dobbiamo tapparci le orecchie e non leggere i giornali. Più titolari rispetto a contro il Crotone? Sicuramente.

Del Neri: questa partita era difficilissima, venire qui a far punti è molto complicato, dovevamo dare continuità a quanto fatto la settimana scorsa. Dovevamo avere coraggio, la squadra sa soffrire, sa correre più degli altri. Abbiamo tutte le caratteristiche per dire la nostra per la salvezza. Il rigore su Toni si poteva dare, era abbastanza netto. Mihajlovic protesta? Penso che il Milan poteva vincere lo stesso, perché ha grandi giocatori, il Verona ha concesso poco. Loro potevano chiudere delle azioni importanti e far gol prima di quegli episodi. Il Milan gioca contratto, so che nelle squadre importanti manca la serenità quando i risultati non arrivano. Mihajlovic è un bravo allenatore, ma partite come queste il Milan le deve vincere. Sinisa deve essere convinto delle proprie idee ed essere più sereno, ma credo abbia le caratteristiche giuste per guidare il Milan.


Vuoi commentare questo articolo? Fallo sui nostri Social! Ci trovi su Facebook , Twitter, Instagram, Tumblr, Flipboard ed anche altrove. Basta cercarci! --> Social Zone
Mission News Theme by Compete Themes.