Ma questo mister Li non ha niente da dire?

 Capisco la mancanza di tempo, gli innumerevoli impegni di lavoro, i viaggi transoceanici, le riunioni, i pranzi, le cene, la passione per il collezionismo di nuovi finanziamenti, le saune e tutto il resto. E so bene che ci avevano avvisati in anticipo, dicendoci che “Yonghong Lì è molto diverso dai presidenti a cui siamo abituati. Sarà molto meno visibile. Non è un imprenditore con un’unica azienda, è un investitore, che ha asset importanti e diversificati tra loro. Viaggia moltissimo e ha base in diverse città della Cina» . Però, mister , due parole sul Milan non trova proprio il tempo di spenderle? Non per rassicurare i tifosi (che sono terrorizzati e non vedo chi possa rassicurarli, nè come) ma solo per dimostrare di tenerci almeno un pò, di buttare un occhio, di tanto in tanto, alle sorti di questa avventura in cui ha voluto tuffarsi. Sempre se ci tiene, eh. Senza impegno. Senza emozione. Così, solo per comunicare qualcosa che sia diverso dal silenzio.

Nils

Non possiedo preziosi monili, non colleziono vinili e non difendo diritti civili. Seguo spesso l'istinto. Ai tempi delle scuole elementari decisi di tifare Milan. Nell'autunno 2013 mi venne l'idea di creare questo sito (online dal primo gennaio 2014). Considero normale, anzi indispensabile, un certo livello di faziosità, specialmente quando si parla di calcio, l'importante (per me, tu fai pure quello che vvvuoi) è non esagerare con la dose. Notate bene: a volte scrivo cose senza senso, perciò non prendetemi troppo sul serio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *