Press "Enter" to skip to content

Mr. Bee e l’ultima polemica sulle trattative di cessione del Milan

Come se non bastassero tutti i problemi che il Milan deve già affrontare sul campo domenica dopo domenica, ecco spuntare come funghi voci e polemiche circa l’ormai annosa questione dell’affare Bee-Berlusconi. La trattativa procede a rilento, la prima data ufficiale per il closing è stata superata da tempo e senza che siano state pagate penali, il prezzo stilato pare “gonfiato” un po’ troppo rispetto al reale valore del club e per di più non si placano le allusioni secondo cui dietro il broker thailandese siano nascosti fondi neri di Berlusconi accumulati all’estero e che potrebbero rientrare attraverso la Tax & Finance, società di consulenza finanziaria che sta assistendo Bee Taechaubol in questo affare.

Questo ci dà il la per parlare delle ultime notizie in merito a tale vicenda, che siamo sicuri saranno molto utili a giornalisti e giornalai a vendere un buon numero di copie. Tutto è nato con l’arresto del fiscalista Andrea Baroni con l’accusa di associazione a delinquere finalizzata al riciclaggio di provenienza illecita accumulato da imprenditori. Tale Baroni è socio della Tax & Finance: naturale e interessante creare quindi un collegamento con Mr.Bee. Tanto immediata quanto infondata ecco la voce per cui la trattativa per portare il Milan in mani asiatiche starebbe improvvisamente saltando, come se Baroni fosse un uomo imprescindibile nelle trattative di cessione del club. Non si è fatta attendere la replica di Bee: “In relazione alle continue indiscrezioni e valutazioni totalmente arbitrarie e soprattutto prive di fondamento comparse in questi giorni sulla stampa preciso di non aver mai avuto occasione di conoscere il dott. Andrea Baroni, che non ha alcun ruolo nelle trattative in corso per l’acquisto del 48% dell’AC Milan, trattative che proseguono secondo quanto concordato dalle parti. Ribadisco l’assoluta correttezza dei miei comportamenti e valuterò coi legali le azioni più opportune a mia tutela”. Viene quindi smentita l’intromissione di Baroni nelle contrattazioni ma non la Tax & Finance, due cose distinte e separate.

Purtroppo sono sorti più problemi del previsto nelle trattative tra Bee e Fininvest, e tutti inevitabilmente cominciamo a porci qualche interrogativo circa la loro concretezza. Da qui a creare polemiche assurde e situazioni fantasiose il passo però non è per nulla breve…


Vuoi commentare questo articolo? Fallo sui nostri Social! Ci trovi su Facebook , Twitter, Instagram, Tumblr, Flipboard ed anche altrove. Basta cercarci! --> Social Zone
Mission News Theme by Compete Themes.