Press "Enter" to skip to content

Benvenuto Manuel Locatelli!

Le porte della prima squadra si aprono anche per Manuel : dopo il coraggio dimostrato con Gianluigi Donnarumma e Davide Calabria, Mihajlovic promuove un altro giovanissimo classe 98, diciotto anni lo scorso 8 gennaio, nativo di Lecco. Cresciuto nell’Atalanta e soffiato per poco all’Inter, tre anni fa è stato acquistato dal Milan dove, calcisticamente parlando, è cresciuto molto in fretta. Fin da subito ha partecipato ai campionati dei compagni più grandi. In Primavera l’anno scorso ha giocato 10 partite, oltre a quelle con gli Allievi Nazionali. Quest’anno la grande svolta: Mister Brocchi lo ha nominato vicecapitano, dopo Sebastian Gamarra, giocando finora 15 partite e andando in rete 3 volte e con 2 assist. Mica male per un centrocampista!

Ma l’occasione che è stato in grado di sfruttare a pieno e che ha accelerato il suo ingresso in prima squadra è stato il Trofeo San Nicola, giocato lo scorso novembre, dopo il quale il centrocampista è stato elogiato pubblicamente da mister Sinisa. Esordio in campionato in vista? Può anche essere per il nuovo numero 73, che da lunedì 15 febbraio è ufficialmente parte della rosa rossonera, dopo la decisione della società di affidarsi a lui per compensare le partenze di Nocerino e De Jong. Un mediano centrale che si adatta bene davanti alla difesa e che ha già più volte dimostrato di poter essere utile anche per la fase offensiva.

Un Milan che continua a mostrare la voglia di creare una squadra di giovani provenienti dal proprio settore giovanile: basti pensare al nostro Gigione Donnarumma, classe 99 che da ben 17 partite, con 1614 minuti giocati, protegge la nostra porta dall’attacco avversario; ma non è l’unico scaturito dal vivaio: tra i tanti anche Ignazio Abate, Mattia De Sciglio, Davide Calabria e Luca Antonelli.

In occasione dei 30 anni dell’era Berlusconi, val la pena di ricordare come all’inizio della sua presidenza, fine anni 80 e inizio anni 90, esordirono talenti come Paolo Maldini, Alessandro Costacurta, Demetrio Albertini che, affiancati dai grandi campioni dell’epoca, contribuirono a scrivere la storia rossonera.

Un gruppo, quello di mister Brocchi, che mostra altri profili interessanti per il futuro del Milan, tra i quali spicca anche Patrick Cutrone, un altro classe 98, nato cinque giorni prima di , a Como. Sarà l’aria del lago ad alimentare il loro talento?!

Benvenuto Manuel!

Be First to Comment

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Mission News Theme by Compete Themes.