Press "Enter" to skip to content

Donare il sangue è importante anche adesso

Lo ha detto anche Beatrice Lorenzin, ministro della salute: “Non è pericoloso donare il sangue, anzi forse è l’unico motivo per uscire di casa oltre alle cose indispensabili al sostentamento personale. Abbiamo bisogno di donatori!”. E’ infatti facile comprendere come anche nel periodo di emergenza nazionale che stiamo vivendo, avere sangue a disposizione di chi ne ha bisogno sia di primaria importanza per proseguire regolarmente i cicli di cura di alcuni pazienti, per esempio i talassemici.

Come spiegato dal Ministero della Salute, le donazioni rientrano nelle «situazioni di necessità» previste dal decreto del governo per le quali non sono applicate le restrizioni agli spostamenti: si può quindi andare a donare tranquillamente, portando con sé il modulo di autocertificazione.

L’ AVIS (Associazione volontari italiani del sangue) però richiama tutti coloro che volessero donare il sangue a farlo con responsabilità: l’invito è di non andare a donare senza prenotazione. Occorre prima prenotare il proprio appuntamento al telefono, così da poter rispettare pienamente tutti gli standard di sicurezza. Ricordiamo che i centri prelievo sono regolarmente sanificati, ancora più spesso in questo periodo di grande attenzione sanitaria. Dunque non c’è nulla di cui aver paura. Si abbia anzi la consapevolezza che un piccolo gesto come la donazione del sangue può realmente salvare delle vite umane.


In questo periodo di emergenza nazionale e mondiale, tempirossoneri.com ha deciso di ridurre drasticamente le pubblicazioni di articoli a tema calcistico, scegliendo di veicolare messaggi utili a migliorare la situazione sanitaria.


Vuoi commentare questo articolo? Fallo sui nostri Social! Ci trovi su Facebook , Twitter, Instagram, Tumblr, Flipboard ed anche altrove. Basta cercarci! --> Social Zone
Mission News Theme by Compete Themes.