Press "Enter" to skip to content

In Australia il calcio non si è ancora fermato

Mentre quasi tutto il mondo si è fermato, con la sospensione di praticamente tutti i campionati , in Australia si continua a giocare. A Melbourne, pur con la restrizione che prevedeva la presenza di soli 500 spettatori, si è disputata infatti la finale del campionato donne fra il Sydney FC e la squadra locale del Melbourne City. Proprio le padrone di casa hanno conquistato il loro quarto titolo degli ultimi 5 anni.

Il campionato maschile, invece, si gioca completamente a porte chiuse. Ma forse ancora per poco: la Federcalcio australiana ha rivelato che l’amministratore delegato James Johnson farà un “annuncio significativo per quanto riguarda il proseguimento della stagione Hyundai A-League 2019/20” entro martedì.

In Australia sono stati rilevati finora oltre 800 casi di Covid-19, con un indice di letalità del 0,65%, ancora relativamente basso se pensiamo che in Italia è del 9% (in Lombardia è ancora più alto). Il paese ha imposto regole severe anche verso chi rientra nel continente isolano: gli australiani che torneranno dall’estero dovranno auto-isolarsi per due settimane.

Nelle città più grandi sono stati chiusi per alcuni giorni tutti i servizi non essenziali e il primo ministro Scott Morrison ha preavvisato che probabilmente presto dovrà essere introdotta una chiusura totale a livello nazionale, nel tentativo di contenere la diffusione del virus.

Be First to Comment

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Mission News Theme by Compete Themes.