Press "Enter" to skip to content

Dublino tra arte e divertimento

Si avvicina il ritorno del Milan in Europa con il turno preliminare di Europa League, che vedrà i rossoneri battagliare a Dublino contro lo Shamrock Rovers. Com’è nostra abitudine, seguiamo la trasferta europea dei nostri ragazzi accompagnandovi in un breve viaggio virtuale attraverso le bellezze della città ospitante.

Tradizione e innovazione – Di solito pensare all’Irlanda e a Dublino significa pensare ad un ambiente fuori dal tempo, ricco di immensi prati verdi, chiese medievali, palazzi e tradizioni antiche che ancora dominano il contesto sociale del Paese. Pur tuttavia la realtà ci racconta tutt’altro: la capitale irlandese è oggi una città estremamente moderna e vitale, capace per una miriade di motivi di attrarre i giovani, ricca di posti unici e locali di tendenza, una sorta di paradiso a cielo aperto per artisti di strada, musicisti, scrittori e creativi in generale. A conservare invece lo spirito tradizionale ci pensano i tanti musei e monumenti sparsi in tutta la città (tra cui le statue di Oscar Wilde e James Joyce). Vediamone alcuni.

Cultura – Al centro della città è possibile visitare la famosa Cattedrale di San Patrizio, costruita nel XII secolo in stile gotico. La leggenda vuole che essa fu eretta proprio sul pozzo dove San Patrizio prendeva l’acqua per battezzare i cristiani, lo stesso pozzo che si pensava fosse l’ingresso per il Purgatorio. Per gli amanti dell’arte, da visitare assolutamente la Galleria Nazionale Irlandese, dove è possibile ammirare capolavori di Caravaggio, Rubens e diversi Impressionisti inglesi e francesi. Nel 2010 Dublino è stata proclamata Città della Letteratura dall’Unesco, non è un caso che qui siano nati James Joyce, Oscar Wilde, Jonathan Swift, Samuel Beckett e che al Trinity College abbia studiato Bram Stoker, autore del Dracula che tutti conosciamo. Invece, musicalmente parlando, nel 1976 a Dublino si formarono gli U2.

Divertimento – Per il tifoso rossonero in cerca di divertimento, ecco Temple Bar, il quartiere più movimentato, di giorno ricco di mercatini dove è possibile acquistare ogni tipo di oggettistica, di sera costellato di pub con musica live e locali notturni. Per gli amanti della birra invece risulta imperdibile il Guinness Store House, il primo stabilimento in assoluto della famosa birra irlandese, costruito nel 1759, ed ora un museo di sette piani, ognuno dei quali affronta un particolare aspetto della birra.


Vuoi commentare questo articolo? Fallo sui nostri Social! Ci trovi su Facebook , Twitter, Instagram, Tumblr, Flipboard ed anche altrove. Basta cercarci! --> Social Zone
Mission News Theme by Compete Themes.