Press "Enter" to skip to content

Un gol per tempo, irlandesi a casa. Molto bene Calhanoglu

Shamrock-Milan 0-2. Marcatori: Ibrahimovic al 23′, Calhanoglu al 67′.

Le pagelle dei rossoneri:

***

Donnarumma 6,5 Un paio di interventi non esattamente facili. Sempre attento e concentrato, mai superficiale.

Calabria 6+ Non soffre in copertura e in più spesso riesce ad essere utile in fase offensiva, pur senza mai affondare veramente. Un tiro senza convinzione, qualche buon pallone recuperato. La sensazione di essere un “terzino niente di che” permane, malgrado l’innegabile abnegazione e buona volontà. Da rivedere (forse questa è la sua eterna condanna) in altri contesti.

Kjaer e Gabbia 6– Non sempre attenti, a volte si perdono una marcatura, a volte i tempi di lettura sono troppo lenti. 

Theo Hernandez 6,5 Sembra uno dei più in palla, quando parte è il solito treno inarrestabile. Sfiora un gol con un tiro al volo. Molto difficile estirpargli la palla dai piedi.

Kessie 6,5 Troneggia con calma olimpica, distribuendo palloni e spallate all’occorrenza, senza disdegnare avanzamenti.

Bennacer 6,5 Tanto lavoro sporco, qualche spunto dei suoi, discreta intraprendenza, qualche errore, ci sta tutto. Non si ferma mai.

Castillejo 5,5 Il suo connazionale di Malaga gli dà una buonissima palla in verticale, lui non la sfrutta. Sbaglia anche un’altra occasione che sembrava ormai gol. Ma a parte questi episodi, sembra troppo timido lì sulla destra. Lecito attendersi qualcosa di più.

Calhanoglu 7 Sempre nel vivo del gioco, fornisce un assist vincente a Ibra, segna un gol con un tiro da fuori su appoggio di Saelemaekers e colpisce una traversa, senza dimenticare tutto il lavoro sporco in mezzo.

Saelemaekers 6 Senza infamia e senza lode ma con tanto dinamismo. Il che non è poco nè scontato.

Ibrahimovic 6,5 Fra i più positivi nel primo tempo, ancora bene nel secondo. Fa anche da regista avanzato, crossando più di chi solitamente gli sta ai lati. Segna su assist del compagno turco. Bentornato in Europa.

Pioli 6,5 Terrorizzato dalle sue brutte esperienze passate nei preliminari europei, conferma i soliti uomini di fiducia, facendo bene. Troppo presto per cercare il pelo nell’uovo.

Brahim Diaz S.V. Solo il tempo di far vedere che sa toccare bene la palla.

Tonali S.V. Esordio in partita ufficiale in contemporanea con Brahim Diaz.


Vuoi commentare questo articolo? Fallo sui nostri Social! Ci trovi su Facebook , Twitter, Instagram, Tumblr, Flipboard ed anche altrove. Basta cercarci! --> Social Zone
Mission News Theme by Compete Themes.