Press "Enter" to skip to content

Milan – Bologna 2-0: le pagelle dei rossoneri

21 settembre 2020, Milan-Bologna 2-0, doppietta di Ibrahimovic.

I voti dei rossoneri:

***

Donnarumma 6,5: Un momento di paura all’inizio sul tiro di Soriano, poi passa la serata a guardare i compagni. Si guadagna la pagnotta nel finale con gli interventi su Skov Olsen e Sansone.

Calabria 7: Uno dei migliori in campo. Attacca con cattiveria e difende con attenzione, senza sbagliare mai. La speranza è che possa trovare continuità nell’arco della stagione.

Kjaer 7: Affidabile come al solito. Sporca la conclusione di Soriano all’inizio che poteva mettere il match su altri binari, poi praticamente è insormontabile. Senza Romagnoli è lui il vero baluardo difensivo. (Dal 71’ Duarte s.v.: Entra quando il Bologna si è già arreso).

Gabbia 6: Partita attenta e con poche sbavature, senza dubbio in crescita rispetto a Dublino. La squadra ha bisogno di un centrale, ma il ragazzo potrà essere utile come riserva.

Hernandez 7: Serve l’assist a Ibra che sblocca la gara, poi è come al solito costante nelle folate offensive e sicuro in difesa. Meritava il gol sul tiro da fuori sventato da Skorupski.

Kessie 6,5: Determinante come schermo davanti la difesa, domina fisicamente a centrocampo e non disdegna qualche sortita offensiva. Urge l’acquisto di un suo vice, non potrà giocare a mille tutto il campionato. (Dal 77’ Tonali s.v.: esordio a San Siro con la maglia dei suoi sogni. Ci sarà tempo per ammirare il vero Tonali).

Bennacer 6,5: Commette un errore grave all’inizio che poteva costare caro, poi si riscatta, dirigendo bene l’orchestra rossonera. Peccato per il gol mangiato a distanza ravvicinata. (Dall’85’ Krunic s.v.: Pochi scampoli di partita per lui).

Castillejo 6: Generoso come al solito, ma non incide come vorrebbe causa anche dei problemi fisici che lo costringono ad uscire alla fine del primo tempo. (Dal 45’ Saelemaekers 6,5: parte subito in quinta con un assist per Ibra che però spreca. Va vicino al gol ed è autore di buone giocate).

Calhanoglu 6,5: Non parte benissimo, poi si fa notare per ottime giocate, come quella che mette praticamente in porta Ibra. (Dal 71’ Brahim Diaz 6: Fa vedere sprazzi del suo repertorio, anche se deve inserirsi meglio nei meccanismi della squadra).

Rebic 6: Partita di quantità più che di qualità. Dà un apporto decisivo alla squadra anche in fase difensiva, pagando qualcosa davanti, dove non riesce a rendersi utile come potrebbe.

Ibrahimovic 8: Il migliore in campo, un leone. Oltre al primo, bellissimo gol, è autore di giocate di alta classe che solo per caso non si tramutano in gol. A 38 anni è ancora di un’altra categoria rispetto ai suoi compagni. Eterno.

Pioli 7: Il Milan continua a macinare bel gioco e vittorie e il merito è soprattutto suo: ha dato serenità e sicurezza all’ambiente, parole che non sentivamo dalle nostre parti da anni.


Vuoi commentare questo articolo? Fallo sui nostri Social! Ci trovi su Facebook , Twitter, Instagram, Tumblr, Flipboard ed anche altrove. Basta cercarci! --> Social Zone
Mission News Theme by Compete Themes.