Press "Enter" to skip to content

Mihajlovic: “Vorrei essere Harry Potter, ma non ho la bacchetta magica”

Alla vigilia del match con il Frosinone ha parlato il tecnico Mihajlovic. Sulla partita: “Domani sarà importante per il morale e per la classifica, dobbiamo continuare la striscia positiva. Non è stato un campionato facile il nostro, mi aspettavo di avere qualche punto in più. Dopo la sconfitta col Napoli abbiamo fatto un buon filotto con una sola sconfitta, con la Juve a Torino. Se qualcuno pensa che sarà una partita facile si sbaglia perchè il Frosinone ha fatto 13 punti su 14 in casa. Se riusciamo a mantenere la solidità e la compattezza difensiva vista giovedì e riusciamo a migliorare in termini di personalità e precisione nei passaggi e nelle conclusioni, possiamo vincere. Non voglio vedere domani l’atteggiamento visto col Carpi, sappiamo come giocherà il Frosinone. Giocheranno anche loro sui lanci lunghi e le seconde palle. Non possiamo pensare di vincere solo perchè più bravi tecnicamente. Se pensi in questo modo non vai da nessuna parte”. Sul momento del Milan: “Vorrei essere Harry Potter, ma purtroppo non ho la bacchetta magica. La vittoria con la Samp non era scontata, vista la situazione nostra con le polemiche e tutto. Abbiamo dimostrato che nessuno molla e che abbiamo carattere. Bisogna solo avere personalità e precisioni nelle giocate, cercando di sbagliare meno passaggi e essere più precisi e cinici in avanti. Dobbiamo mantenere questa compattezza e solidità difensiva: la squadra lavora bene in difesa, ma quando ci sono le occasioni vanno sfruttate e bisogna fare gol. L’unica partita che meritavamo di perdere era con l’Atalanta. Ci mancano 4-5 punti ma per demerito nostro, non per altro. Avessimo sfruttato le occasioni col Verona, avremmo vinto nonostante gli arbitri. Sbagliato pensare di non aver vinto per errori arbitrali”. Sul mercato di gennaio: “Stiamo parlando da un mese e mezzo, due, abbiamo le idee chiare. Sappiamo che non è un mercato semplice quello di gennaio, non ha senso comprare tanto per comprare, se prenderemo un giocatore significa che lo riterremo utile per la squadra. Cercheremo di far uscire qualche giocatore, siamo in 20, ognuno ha il suo sostituto più 3 portieri. So che il Milan ha speso 80 milioni, ma questi 3 giocatori stanno dimostrando di valere i soldi spesi. Romagnoli è giovane ma è già un punto fermo, Bacca è il nostro capocannoniere e Bertolacci, al netto degli infortuni, sta facendo bene quando gioca. E non è facile azzeccare gli acquisti, soprattutto in Italia, è un campionato molto difficile”.

Vuoi commentare questo articolo? Fallo sui nostri Social! Ci trovi su Facebook, Twitter, Instagram, Tumblr, Flipboard ed anche altrove! --> Social Zone
Sei un appassionato di scommesse? Scopri il bonus di benvenuto Sisal!
Mission News Theme by Compete Themes.