Umore rossonero di fine autunno

Men tre la Juventus cerca l’ottava vittoria di fila fra campionato e coppe (dovranno superare il Carpi, per riuscirci. Vuoi vedere che loro ce la faranno?), noi milanisti in questo finale di autunno ci godiamo l’accesso ai quarti di finale della competizione che, da sempre, meno ci interessa: la Coppa Italia. Motivi per esaltarci ovviamente non ne abbiamo, specie se pensiamo a come è maturata la vittoria sulla Sampdoria, che nei primi 20 minuti ci aveva messi letteralmente sotto senza farci toccar palla. Però il tabellone della coppa pare sia favorevole, le possibilità per arrivare in finale ci sono, che poi in finale ce le suoneranno comunque, per il momento è un discorso ancora lontano. E poi non si sa mai, i miracoli a volte accadono.

Un discorso più vicino è, invece, quello relativo al mercato di gennaio. Come al solito si parla di Witsel, dei giocatori rossoneri che potrebbero finire al Genoa, e dei mugugni di alcuni giocatori poco utilizzati, le trame del mercato rossonero sono insomma sempre le stesse, si ripetono in maniera identica da anni. Cosa ci aspettiamo di buono dal mese che verrà? Boh, chissà. Intanto auguriamoci di continuare ad andare avanti in Coppa Italia. Il campionato ci vede recitare il ruolo di outsider, sempre se non perderemo ulteriore terreno con il Frosinone. Gli ultimi passi falsi con squadre impegnate nella lotta per non retrocedere sono ancora troppo freschi per dimenticarcene.

0
0
0
0
0
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *