Tempi Rossoneri

Tutto sul MILAN: notizie, statistiche, pagelle, analisi tattiche, approfondimenti, opinioni e previsioni sul mondo rossonero (e anche sul calcio in generale)

Il gran giorno sta per arrivare: Mr. Bee è a Milano

DiMirko

Lug 29, 2015

Direttamente da Bangkok riecco Mr. Bee a Milano, pronto per l’ultimo faccia a faccia, quello definitivo con Silvio Berlusconi. Ancora non si sa precisamente quando avverrà la storica firma, ma da oggi ogni momento può essere quello buono. Il closing avverrà di certo entro il 3 agosto, data di scadenza delle famose otto settimane, (tempo nel quale ci si impegnava a trattare in esclusiva un rapporto di collaborazione tra le parti), anche se Fininvest a quanto pare sembra fiduciosa di chiudere tutto prima che termini luglio.

Per ora come ben sappiamo il broker thailandese (insieme ad un gruppo di imprenditori e banche asiatiche) manterrà la minoranza del club, il 48% acquistato per 480 milioni, ma molti si chiedono cosa succederà in futuro. Berlusconi con le classiche dichiarazioni di facciata ha precisato che la sua famiglia continuerà anche in futuro a detenere il controllo del Milan, la verità però sembra essere un’altra. Difficile davvero che un impegno economico così gravoso non corrisponda in futuro a qualcosa di più concreto: sborsare 480 milioni per poi non avere il controllo di nulla, neanche tra qualche anno? Per il momento di certo Mr. Bee una volta entrato in società avrà dai 3 ai 5 posti nel Consiglio d’Amministrazione del club, mentre il suo ruolo sarà quello di consigliere delegato allo sviluppo del piano commerciale in Asia. Tradotto: i ruoli di a.d. restano ad Adriano Galliani e a Barbara Berlusconi.

La morale della favola quindi è solo una: il nostro presidente, dopo aver portato il Milan in cima al mondo e per più di una volta, non lascerebbe mai la sua squadra nel peggior momento degli ultimi trent’anni. Berlusconi lascerà il timone da vincente, almeno con un altro trofeo in bacheca. Solo allora cederà il posto al futuro che avanza, all’onda orientale che ha investito il calcio già da tempo. Di certo il Milan non può e non vuole rimanere indietro coi tempi, com’è certo che Berlusconi lascerà celebrando l’ennesima vittoria…


Vuoi commentare questo articolo? Fallo sui nostri Social! Ci trovi su Facebook , Twitter, Instagram, Tumblr, Flipboard ed anche altrove. Basta cercarci! --> Social Zone