Press "Enter" to skip to content

Milan – Palermo: le dichiarazioni dei protagonisti

 Mihajlovic: i gol subiti? Bisogna essere cattivi sia davanti che dietro. Abbiamo preso due gol da polli. Si va in vantaggio e poi quando bisogna ammazzare la partita ci si accontenta. Non dobbiamo gestire, dobbiamo migliorare su queste cose. Abbiamo comunque ripetuto una buona gara dopo il derby, nel primo tempo non abbiamo rischiato nulla. Nel secondo tempo siamo andati un po’ in difficoltà, ci siamo allungati, poi siamo stati bravi a crescere. Il 3-2 ci sta un po’ stretto ma anche loro sono stati bravi. In queste partite abbiamo giocato bene come possesso palla e controllo del gioco, ma dobbiamo chiudere ed osare di più quando c’è la possibilità. Gli infortuni? Ci mancano Antonelli, Bertolacci, Menez e Niang: sono giocatori importanti che ti permettono di avere più soluzioni. Finché non tornano non posso avere grossi cambi, importanti per modificare assetto e cambio di modulo a gara in corsa. La rabona di Bacca? Se si prova bisogna fare gol. Se non si fa gol bisogna appendere qualcuno al muro. Si è salvato perché dopo ha fatto un altro gol. Bonaventura? Ha fatto un bellissimo gol. La punizione è tutto merito suo. Calabria? Non era facile per un ragazzo così giovane entrare con questa personalità. E’ un giocatore importante per il futuro del Milan insieme a Ely e Romagnoli. Il futuro è assicurato. De Sciglio? Non ha fatto male, ha messo cross interessanti considerando che non ha giocato dove si esprime al meglio. Berlusconi? Ci ha fatto i complimenti per la vittoria, ha visto un altro Milan rispetto a prima. Kucka? Vale sicuramente più dei 3 milioni che l’abbiamo pagato. Ha preso questa botta alla caviglia ed è riuscito a giocare stringendo i denti, perciò da queste cose si vede una grande voglia di non mollare. Balotelli? Prendere un giocatore gratis così è stata un’altra ottima operazione ed è merito di Galliani. Non si potevano trovare due giocatori migliori di Kucka e Balotelli come rapporto qualità-prezzo.

Bacca: sono molto contento per i gol, un attaccante vuole fare gol e aiutare la squadra. Il secondo è stato molto bello, ho anticipato bene il difensore e sono riuscito a segnare di testa, cosa che non mi capita molto spesso. Mi preparo per lavorare al 100% per il Milan e per la squadra. Noi lavoriamo per essere a disposizione dell’allenatore. Balotelli? Grande attaccante, stiamo lavorando per giocare anche tutti e tre insieme ma questa è una scelta dell’allenatore. Sappiamo dove deve arrivare il Milan, non sarà facile, ma i nostri obiettivi sono grandi. Dobbiamo tornare a fare il Milan. La rabona? Ho calciato così perchè non avevo fiducia nel calciare col piede sinistro. La faccio spesso, come con la Colombia. Speriamo di fare un giorno un gol così anche a San Siro.

Calabria: è stato un infortunio veloce quello di Abate e mi sono scaldato quasi subito. Mi sono concentrato e sono contento della mia prestazione. Il cross? Ho pensato che fosse una delle palle più importanti della mia vita. Li ho sempre fatti abbastanza bene, ci ho sperato e l’ho messa bene in mezzo. I gol presi? C’è molto su cui lavorare, abbiamo preso due gol evitabili. Nelle prossime partite dobbiamo migliorare, ma siamo stati bravi a vincere. Titolare con l’Udinese? Ci penso, è normale. Però non gli dò peso, cerco di andare in campo tranquillo senza mettermi ansie che possono solo peggiorare le cose. De Jong? Mi aiuta molto, ha esperienza internazionale. E’ un onore sentire i suoi complimenti, spero di prendere da lui l’aggressività che serve per giocare in Serie A. Il mio idolo comunque rimane Maldini.

Montolivo: era molto importante vincere. Credo che la prestazione sia stata buona. E’ stato un peccato mettere in dubbio la vittoria per delle ingenuità. C’è da migliorare, ma siamo soddisfatti. Cerco di abbinare la regia e una certa aggressività nella fase di copertura. Sono soddisfatto ma devo ancora crescere. Berlusconi? Siamo contenti sia venuto allo stadio. Spero si sia divertito, anche se forse ha sofferto un po’ troppo, come tutti i tifosi. Udinese? Sarà una partita difficile, noi siamo alla ricerca di una vittoria che possa farci fare il salto di classifica.

*          *          *

Iachini: l’espulsione? In occasione della punizione del gol di Bonaventura ho chiesto spiegazione senza nessuna polemica. Volevo far notare che il metro di giudizio non è stato sempre lo stesso, ma forse non ci siamo capiti. Abbiamo fatto una buona prestazione, dovevamo stare più attenti dopo i gol del pareggio. È un peccato, potevamo portare a casa un risultato positivo anche perché abbiamo subito tre gol su tre situazioni episodiche. Con più attenzione potevamo portare a casa un risultato positivo. Il Milan? Una squadra molto pericolosa, ha giocatori che possono risolvere la partita in ogni momento.

Hiljemark: sinceramente sono più rammaricato per il risultato che soddisfatto per la doppietta. Nella sfida di stasera non ho visto un divario enorme tra la nostra prestazione e quella del Milan, che ha segnato però un gol bellissimo in più. La prova comunque è stata positiva e ripartiremo da dalla prestazione per far meglio nella prossima sfida.

Sorrentino: sapevamo benissimo che il Milan stava bene, peccato per noi. Siamo stati un po’ ingenui, rimontare due volte a San Siro non è semplice. Bacca? Grandissimo attaccante, giocare in Spagna non è semplice. I gol subiti? Sono stati tre bei gol, credo si possa fare sempre di più sulle reti, ma era molto dura. Magari sul primo avrei potuto abbozzare la palla prima.

0
0
0
0
0
0

Be First to Comment

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Mission News Theme by Compete Themes.