Press "Enter" to skip to content

Milan – Sampdoria: il momento del 4-4-2

Stasera al Meazza contro la Samp assisteremo ad un nuovo cambio di modulo, dopo il fallimentare 4-3-1-2 di inizio stagione e il 4-3-3 che ha portato sì più equilibrio, ma minore efficacia in fase propositiva. È il momento dunque del modulo a due punte già preventivato da Mihajlovic qualche settimana fa (quando definiva il 4-4-2 il modulo del futuro). Da sottolineare che i cambiamenti si riferiranno solo alla fase tattica, mentre gli uomini in campo saranno sempre gli stessi. Quindi davanti al “Modigliani” Donnarumma agiranno Abate, Alex, Romagnoli e Antonelli. A centrocampo ancora out De Jong, giocheranno invece Montolivo e Kucka con Poli in panchina, supportati sulle fasce da Cerci e Bonaventura. In attacco fuori Luiz Adriano, giocheranno Bacca e Niang.

Sul fronte Samp Montella cerca il riscatto al San Siro dopo l’esordio amaro a Udine. In avanti Soriano dietro le punte Eder – Muriel con qualche chance però per Cassano date le non perfette condizioni del colombiano. In mediana ballottaggio Ivan – Carbonero per completare il reparto con Fernando e Barreto. In difesa squalificato Zukanovic, giocheranno al centro Regini e l’ex Silvestre, mentre sulla fasce ci saranno De Silvestri e Mesbah.

Milan: Donnarumma; Abate, Alex, Romagnoli, Antonelli; Cerci, Kucka, Montolivo, Bonaventura; Niang, Bacca.

Sampdoria: Viviano; De Silvestri, Silvestre, Regini, Mesbah; Carbonero, Fernando, Barreto; Soriano; Eder, Muriel.

Gli ultimi cinque Milan – Sampdoria:

2014/15: Milan – Sampdoria 1-1 (De Jong; Soriano)

2013/14: Milan – Sampdoria 1-0 (Birsa)

2012/13: Milan – Sampdoria 0-1 (Costa)

2010/11: Milan – Sampdoria 3-0 (Seedorf, Cassano, Robinho)

2009/10: Milan – Sampdoria 3-0 (Borriello, Seedorf, Pato)

Vuoi commentare questo articolo? Fallo sui nostri Social! Ci trovi su Facebook, Twitter, Instagram, Tumblr, Flipboard ed anche altrove! --> Social Zone
Sei un appassionato di scommesse? Scopri il bonus di benvenuto Sisal!
Mission News Theme by Compete Themes.