Press "Enter" to skip to content

Un derby da vincere

Derby, ogni volta che un tifoso sente questa parola prova mille sensazioni: gioia, dolore, euforia, depressione, godimento, delusione,… Richiamando la frase di qualche allenatore, tra i quali proprio il nostro Sinisa, “il derby non si gioca, si vince!”. Insomma il derby non è mai una partita banale ed il match di questa sera tra rossoneri e nerazzurri ha un valore molto particolare per entrambe squadre. E’ vero, non è più quella partita in cui le due formazioni si giocavano il campionato o la finale di Champions, però, pur nel suo piccolo, la vittoria potrebbe rilanciare una stagione che si sta rivelando piuttosto deludente per le due milanesi. Ma come ci arrivano a questo derby le due squadre?

L’Inter sta attraversando un periodo no, lo testimoniano i cinque punti raccolti nelle ultime cinque giornate, con repentina perdita di posizioni dal primo al terzo posto in classifica in coabitazione con la Fiorentina. Dopo il 4 a 0 con l’Udinese la squadra di Mancini non è più stata la stessa e anche l’allenatore non sembra avere più le idee tanto chiare. I nerazzurri sono tentati dal far debuttare, sin dal primo minuto, il neoacquisto Eder in coppia con Maurito Icardi, sostenuti dall’estro di Ljajic. A centrocampo Mancini è intenzionato ad usare i muscoli puntando su tre di questi quattro: Felipe Melo, Medel, Kondogbia e Brozovic. Il reparto difensivo dovrebbe essere quello visto nelle ultime partite (anche se Santon potrebbe essere la sorpresa dell’ultimo minuto), incentrato soprattutto sul talento di Samir Handanovic.

Passando alla sponda rossonera, l’ultimo periodo è stato molto simile a tutta la stagione nel suo complesso, buone prestazioni alternate a partite opache, vittorie che si mischiano a pareggi o clamorosi scivoloni (si pensi al Bologna per esempio). Insomma la costanza non ha mai caratterizzato la squadra di Sinisa. Proprio l’allenatore serbo cerca continuità riproponendo la formazione che si è spesso vista nelle ultime apparizioni in campionato. Un 4-4-2 che vede la conferma in blocco del reparto difensivo (Donnarumma al primo derby) e dell’attacco. Solo a centrocampo sembrano esserci dei dubbi, sicuri del posto dovrebbero essere solamente Bonaventura e Montolivo, mentre per le altre due caselle se la giocano Honda, Kucka e Bertolacci con i primi due in vantaggio sull’italiano. Sarà ancora panchina per Boateng e Mario Balotelli, ancora lontani dai novanta minuti nelle gambe, ma che potranno essere utili, si spera, a partita in corso. Luiz Adriano invece non sarà del match a causa di un infortunio nella gara di coppa Italia contro l’Alessandria.

Il fischio sarà alle ore 20.45 ed il match sarà diretto dall’arbitro Damato.

Vada come vada, il derby non si gioca ma si vince!


Probabili formazioni:

Milan (4-4-2): Donnarumma, Abate, Alex, Romagnoli, Antonelli, Honda, Kucka, Montolivo, Bonaventura, Bacca, Niang. All Mihajlovic

Inter (4-3-1-2): Handanovic, D’Ambrosio, Miranda, Murillo, Telles, Kondogbia, Medel, Brozovic, Ljajic, Icardi, Eder. All Mancini


Vuoi commentare questo articolo? Fallo sui nostri Social! Ci trovi su Facebook , Twitter, Instagram, Tumblr, Flipboard ed anche altrove. Basta cercarci! --> Social Zone
Mission News Theme by Compete Themes.