Press "Enter" to skip to content

Vincere in casa, dopo oltre un mese di digiuno

Solo una cosa bisogna fare oggi: sfruttare il trend positivo delle ultime due partite in campionato, cioè i 4 punti raccolti contro avversarie di buon calibro come Lazio e Fiorentina. Vincere per riconciliarsi con i tifosi, dopo più di un mese senza vittorie a San Siro (ultima vittoria contro il Bologna). Per farlo si dovrà superare il Chievo Verona di Paloschi, formazione abbastanza discontinua, che ha però un urgente bisogno di punti salvezza, non a caso i gialloblu sono stati capaci di vincere 2 delle ultime 4 partite in campionato. Le statistiche però dicono che in serie A la squadra che più volte è stata in grado di battere il Chievo è proprio il Milan. Ci auguriamo che anche questo Milan sia capace di confermare ciò.

Sul fronte formazione, Seedorf è intenzionato a proporre un undici titolare così composto: Abbiati; Bonera, Rami, Zapata, Emanuelson; De Jong, Muntari; Honda, Poli, Taarabt; Balotelli. La novità principale è quindi rappresentata dal ritorno di Zapata come centrale difensivo, e di Emanuelson come esterno di difesa. Dopo l’ottima prestazione di Roma, fiducia alla coppia di mastini Muntari – De Jong, recentemente definiti “due boscaioli” da Corrado Orrico, su Sky.


Vuoi commentare questo articolo? Fallo sui nostri Social! Ci trovi su Facebook , Twitter, Instagram, Tumblr, Flipboard ed anche altrove. Basta cercarci! --> Social Zone
Mission News Theme by Compete Themes.