Con il Verona solo 1-1, le pagelle del Milan

 Donnarumma 6 I veronesi non lo impegnano quasi per niente, per venire trafitto è necessario un calcio di rigore, ben battuto da Toni.

De Sciglio 5 Non ci siamo neanche stavolta. Intanto il tempo passa e fra un pò non sarà più giovanissimo. Qualcosa ci dice che tornerà a fare la riserva di Antonelli.

Alex 6 Finale da centravanti, dopo aver tenuto a bada Luca Toni, non senza qualche problema. Con orgoglio, sta disputando una buona stagione, dopo le grosse difficoltà iniziali.

Romagnoli 6 Un pò come Alex, quando può si propone anche in avanti, mettendoci grinta e cuore, ma a volte anche questo non basta.

Abate 5.5 Il guerriero Ignazio è ancora lì. L’apporto qualitativo, sempre più in calando, ma almeno prova a proporsi sulla fascia, ogni tanto.

Niang 6: La prima vera occasione da gol dei nostri nasce dai suoi piedi al 18′, ma il tiro lambisce il palo. Sulla destra, nella sua posizione, è imprendibile per qualsiasi avversario. Nella ripresa cala di molto la sua resa, tanto che all’81’ viene sostituito da Alessio Cerci s.v.

De jong 4: Esser stato fuori per così tanto tempo si è notato eccome. Poco utile alla squadra. Suo l’intervento da dietro ai danni di Greco, che porterà al rigore e al conseguente pareggio dell’Hellas. Pomeriggio nero per il mastino rossonero.

Montolivo 5: Fischiato a squarciagola dalla tifoseria. Senza personalità come al solito. Inutile dire che da un capitano del Milan ci si aspetta molto di più sia a livello di gioco che a livello motivazionale. (Dal 78′ Bertolacci 6: protagonista di una occasione unica, che viene malamente sprecata. Tutto sommato giudizio sufficiente).

Bonaventura 6,5: Il più attivo della manovra milanista; cerca di impostare un paio di contropiedi veloci; serve assist a manetta ai compagni e si mette sempre in mostra! Bravo anche in fase difensiva. Peccato per quel gol praticamente fatto a metà primo tempo.

Luiz Adriano 5,5: Bravo nel servire Bacca in occasione del momentaneo vantaggio rossonero (forse in maniera involontaria). Nel primo tempo non riesce a mettersi in mostra, sembra non aver trovato ancora la giusta posizione in campo. (Dal ’62 al suo posto subentra Kucka 6: entra in un momento difficile della partita, cerca di fare quello che puó per dare equilibrio al centrocampo. Risulta dinamico, ma anche un pò falloso).

Bacca 6,5: Bravo nel primo tempo, soprattutto per le triangolazioni con Bonaventura. Si trova nel posto giusto e al momento opportuno in occasione del vantaggio rossonero. Tuttavia non è ancora il Bacca dei migliori tempi.

Mihajlovic 5: Peccato aver messo De Jong subito titolare. Il fatto di cambiare, ogni domenica, schema di gioco dà l’impressione di grande instabilità. Non c’è gioco, non c’è una identità precisa.

0
0
0
0
0
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *