Italia – Costa Rica: un esame di maturità

Con ogni probabilità la vittoria dei centroamericani alla prima giornata contro l’Uruguay ci ha fatto davvero bene. Ha messo in mostra una squadra organizzata, che corre tantissimo e per nulla sprovveduta sotto il piano tecnico. D’altronde tre gol all’Ururguay non si fanno tutti i giorni. E sarà proprio quella vittoria ad aiutarci a non sottovalutare stasera (ore italiane) la Costa Rica, e già questa è una grande notizia dato che storicamente tendiamo a sottovalutare chi sulla carta ci è inferiore autoinfliggendoci figuracce clamorose. Gli indizi però dicono che questo non accadrà: in primis Prandelli in conferenza ha fatto capire che l’aspetto psicologico sarà fondamentale, determinante, mentre Balotelli l’abbiamo visto sereno come poche volte nella sua carriera: se davvero sta bene fisicamente e mentalmente, il nostro attaccante potrà fare la differenza, e non solo stasera. Infine gli inizi di questo torneo ci hanno chiaramente fatto vedere che non esistono squadre materasso, ogni partita deve essere giocata fino in fondo e con impegno per essere vinta.

Sul fronte formazione Barzagli dovrebbe rimanere ai box, per cui Chiellini sarà dirottato al centro; sugli esterni agiranno il nostro Abate e Darmian. A centrocampo confermato il blocco anti Inghilterra con il solo Thiago Motta a prendere il posto di Verratti. In attacco inamovibile Super Mario, mentre in porta dovrebbe ritornare l’inossidabile Buffon.

Una vittoria stasera ci consentirebbe di ragionare già in ottica ottavi e potremmo conservare energie nella gara con l’Uruguay di martedì. Speriamo quindi di commentare domani una bella vittoria dei nostri!

0
0
0
0
0
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *