Tempi Rossoneri

Tutto sul MILAN: notizie, statistiche, pagelle, analisi tattiche, approfondimenti, opinioni e... previsioni

La sfida di domenica è anche Milan – Handanovic

DiSimone Satra

Gen 29, 2016

handanovicinterPer i veri tifosi rossoneri, questa settimana sarà diversa dalle altre. Domenica sera infatti va in scena il derby della Madonnina numero 164 in Serie A; certo siamo lontani dal prestigio dalla semifinale di Champions League del 2003, dove la vittoria contro i cugini nerazzurri ci vide alzare la sesta, ma è comunque un Derby. I nerazzurri partono favoriti per il risultato ottenuto all’andata e per l’attuale posizione in classifica, ma anche, se non soprattutto, per la saracinesca che si ritrovano tra i pali. Samir Handanovic, di professione portiere, quest’anno sta letteralmente tenendo a galla gli uomini di Mancini. Grazie ai suoi salvataggi a profusione l’Inter è ancora ampiamente in lizza per la vittoria finale, anche se l’impressione generale è che attualmente tutta la squadra stia vivendo una fase negativa, per via degli ultimi risultati poco convincenti. Del resto se il migliore in campo è spesso il portiere, qualcosa davanti a lui forse non funziona adeguatamente. Il segnale forte sarebbe atteso ad esempio da Icardi o Jovetic, ma la realtà è ben diversa e il protagonista è stato sempre lui, Handanovic.. In questa stagione solo contro la Fiorentina è sceso sotto la sufficienza, mentre in molte altre partite, su tutte contro Roma, Torino e Atalanta, è stato a dir poco miracoloso, richiamando per via del suo berretto, un personaggio dei cartoni animati anni ‘90, Benjamin Price, il famoso portiere di Holly e Benji. In media infatti il 30% dei tiri in porta finisce in rete, nell’Inter questo valore scende a poco più del 10%; ciò significa che Handanovic statisticamente ha salvato ben 14 goal. Mica poco, se contiamo che l’Inter ne ha subiti altrettanti, è evidente quanto sia risultato decisivo in questa metà di campionato nerazzurro. Con un portiere di questo calibro si può sognare, resistere e aspettare la svolta. Se le prodezze non arrivano dagli attaccanti, ci pensa lui ed è proprio grazie a lui che la corsa al vertice dell’Inter continua. Si ha proprio l’impressione che questo derby non sarà solo la sfida tra Milan e Inter, ma anche quella tra Milan e Handanovic. Non sarà per niente facile bucare la sua porta. Per questo noi rossoneri ci auguriamo che il portiere nerazzurro domenica sera torni ad essere un portiere “normale”, senza poteri sovrannaturali.