Palermo battuto, le pagelle del Milan

 Donnarumma 6 Poco impegnato (ma comunque sempre pronto), la sua serata scorre in scioltezza e lui deve solo preoccuparsi di esibire il suo bell’aspetto alle fans in crescita.

Abate 7 Grande serata la sua, Ignazio è molto in forma, pimpante più che mai, serve anche un bell’assist a Bacca. A tratti sembrava di avere Lichtsteiner sulla fascia, anziche gli spenti esterni visti all’opera negli ultimi mesi. La crescita di Abate e Antonelli rappresenta certamente una delle chiavi di svolta del Milan attuale.

Romagnoli 6.5 Deciso, pulito e preciso. il giovanissimo difensore rossonero sta tornando al massimo della forma. 

Zapata 6.5 Sorprendentemente sempre all’altezza di ogni situazione. Chiude bene gli spazi agli avversari e non commette gli errori per i quali è noto.

Antonelli 6.5 Ottimo in avvio e buona l’intesa con Jack Bonaventura. Ormai titolare senza dubbio alcuno.

Montolivo 5.5 Esce dal campo a inizio secondo tempo in evidente affanno fisico. Prima frazione tutto sommato sufficiente, solita bravura nel recuperare palloni, ma nulla che non si sapesse già (Dall’11’ s.t. Bertolacci 6 Non si può dire che sia questo il miglior Bertolacci, ma confidiamo in miglioramenti imminenti. Il suo ingresso risulta comunque utile alla causa, proprio nel momento in cui i siculi cercavano di reagire).

Honda e Bonaventura 6.5 Il Milan può permettersi un centrocampo dai piedi raffinati grazie a loro due, che ultimamente attraversano un buonisismo momento (Jack lo ha sempre attraversato, a dire il vero). Buona la crescita recente del giapponese, che malgrado le parole di disappunto, si trova a suo agio nel ruolo che Mihajlovic gli ha imposto. Del resto non si può avere tutto dalla vita.

Kucka 7  Altra chiave di svolta del Milan. Si è preso con la forza un posto fra i titolari e non perde occasione per cercare la via del goal. Determinato come pochi, ci mette cuore, piedi e testa e la spunta quasi sempre.

Bacca 7 Anche lui in un ottimo momento di forma, riesce da solo ad impegnare tutta la retroguardia avversaria e, quel che è più importante, buca la porta pure stavolta. Implacabile (dal 39′ s.t. Poli s.v.).

Niang 6.5 I suoi movimenti sono buoni, la sua impressionante forza fisica crea non pochi problemi  ai difensori del Palermo. Deve però affinare l’intesa con i compagni e lavorare maggiormente per la squadra. Calcia bene un rigore regalato da Goldaniga (dal 30′ s.t. Balotelli 6 Niente di trascendentale, solo un tiro dalla distanza di poco alto).

Mihajlovic 6,5: Se il Milan ha finalmente acquisito una vera fisionomia, una vera quadratura e soprattutto ormai ha piena consapevolezza dei propri limiti è proprio grazie a lui.

0
0
0
0
0
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *