Tempi Rossoneri

Tutto sul MILAN: notizie, statistiche, pagelle, analisi tattiche, approfondimenti, opinioni e previsioni sul mondo rossonero (e anche sul calcio in generale)

Lazio annientata ben oltre quel che dice il risultato. Le pagelle rossonere

DiFertz

Set 13, 2021 ,

Maignan 6,5: veloce e preciso nel far ripartire l’azione, con i piedi è un action man, con le mani fa quel che deve talvolta imperfettamente. Pochissimi i pericoli creati dalla Lazio, comunque.

Theo Hernandez 7: al 17′ fa ammonire Marusic e in generale, quando parte son dolori per tutti, come spesso abbiamo scritto. Sembra essere in un ottimo periodo di forma.

Tomori 7 Spietato e inappuntabile, eunuca Immobile dimostrandosi ancora una volta una sicurezza assoluta.

Romagnoli 6,5: gioca con voglia e personalità, tentando spesso e con successo l’anticipo. Talvolta si propone anche in avanti in cerca di fortuna. Non si è fatto deprimere dalla situazione gerarchica venutasi a creare. Bravo Alessio.

Calabria 7: A tratti spumeggiante, a tratti solo normale, ma sempre concentrato, con qualche inserimento interessante in zona gol, e al 23′ ci va vicino.

Florenzi 6+: buon gregario, che quando vuole sa essere anche di grande qualità. Ma non in questa occasione. Sulla linea di trequarti fa un pò fatica, ma svolge un lavoro prezioso disturbando non poco l’attività di Lucas Leiva (dal 61′ Saelemaekers 6,5: bene il suo ingresso, si dimostra attivo e propositivo come sempre.

Tonali 7+: Molto bene per dinamismo, velocità e ricerca della giocata non banale, esattamente ciò che NON faceva nella passata stagione. Prova anche il tiro senza alcun timore. Sulla strada giusta.

Kessie 6,5: il Presidente è tornato e ha fatto terra bruciata intorno a lui, Milinkovic Savic compreso. Peccato per il rigore sbagliato.. di poco, altrimenti avrebbe meritato un 7 (dal 60′ Bakayoko S.V.). Dal 74′ Bennacer 6: trottolino algerino entra bene e facendo il suo dovere in mezzo al campo e anche in fase difensiva.

Brahim Diaz 6,5 : moto perpetuo, lavora molto nell’ombra con grande utilità, non concedendo agli avversari alcun punto di riferimento. Incredibilmente Chiffi non ammonisce Milinkovic Savic per un fallo su di lui nel primo tempo… (dall’81’ Ballo -Tourè S.V.).

Rebic 7: buoni propositi, sacrificio e concretezza, manda in porta Calabria al 23′ e si batte come può in situazioni a lui non troppo consone. Assist vincente per Leao sul finire del primo tempo e assist vincente per Ibra nella ripresa.

Leao 7,5: un paio di buoni spunti iniziali, un tiro sballato al 15′, spesso intraprendente e di conseguenza prima o poi decisivo: infatti gol al 45′ su assist di Rebic dopo una cavalcata con dribbling. Largo a sinistra, un pericolo quasi costante (dal 60′ Ibrahimovic 7: ci mette solo 6 minuti a far ricordare a tutti di cosa è ancora capace a 40 anni, dopo mesi di inattività).

Pioli 7,5: squadra corta, sempre aggressiva, vivace, attenta, ordinata, ad alto livello di intensità, che propone un gioco veloce e moderno, senza fronzoli. Stiamo parlando del Milan, non del Manch. City. La Lazio ha sofferto moltissimo, stando spesso a guardare impotente.

***

Vuoi scrivere tu le prossime pagelle su questo sito?

Contattaci via e-mail >>> tempirossoneri@yahoo.it


Vuoi commentare questo articolo? Fallo sui nostri Social! Ci trovi su Facebook , Twitter, Instagram, Tumblr, Flipboard ed anche altrove. Basta cercarci! --> Social Zone