Press "Enter" to skip to content

Tempi Rossoneri

Brocchi: “Il trequartista accettato benissimo. Le scuse di Bacca? Momento emozionante”

Conferenza stampa di mister Brocchi in vista della trasferta di Verona. Sugli obiettivi che si prefigge di raggiungere: “Nell’ora e mezza che abbiamo avuto a disposizione contro il Carpi il mio focus è stato sulla finalizzazione, spiegando ai giocatori cosa chiedo e come lo chiedo. E’ stata la mia priorità in questo allenamento. E’ un punto sicuramente su cui dobbiamo lavorare. E’ una squadra che ha bisogno di sicurezze e positività, che deve capire che tutto quello che ti serve per affrontare una partita con il giusto atteggiamento deve venire dall’interno. Ogni singolo giocatore deve avere la fiamma accesa e voler essere protagonista. Sono dell’idea che la fiammella accesa ce…

La fatal Europa League passa da Verona

Fra poche ore il Milan sarà di scena a Verona. Una vittoria rossonera garantirebbe una piccola vendetta nei confronti della squadra che tanto ha fatto soffrire in passato i tifosi rossoneri. Espugnare il Bentegodi infatti, significherebbe condannare gli uomini di Del Neri ad una retrocessione matematica in cadetteria. Sarà una gara importante soprattutto per José Mauri, in odore di esordio dal primo minuto in questa stagione, dopo ben 35 partite di campionato. Inoltre per i rossoneri è fondamentale vincere per non avere sul collo il fiato del Sassuolo, che ha battuto il Torino. Questa la lista dei 23 convocati di Mister Cristian Brocchi per la sfida di domani al Bentegodi: Portieri: Abbiati, Donnarumma, Lopez…

Siamo sesti e (forse) sesti saremo, dilly-ding, dilly-dong

Dalla ventesima giornata siamo stabilmente collocati al sesto posto della classifica e da lì non ci schioda nessuno. Tra l’altro le squadre che stanno sopra vincono e quelle che inseguono stentano un pò come il Milan. L’unica curiosità rimasta è se finiremo sesti piuttosto che settimi… Comunque, per ingannare il poco tempo che rimane da qui alla fine del campionato e per provare a sfruttare la possibilità che gli è stata concessa, il nuovo tecnico Cristian Brocchi deve pur far qualcosa, perciò in queste ore si diverte a provare tutti i trequartisti possibili e immaginabili. Dopo Bonaventura e Boateng, con i quali abbiamo segnato solo 1 gol in due partite, pare che adesso toccherà al giapponese Honda.…

Ecco che si ripropongono sempre le stesse problematiche…

Nietzsche parlava di “eterno ritorno”, mentre Vico di “corsi e ricorsi storici”. Non fosse che in questa sede parliamo solo e soltanto di calcio, la cosa sarebbe davvero tragica: possibile che al Milan da anni si ripropongono sempre le stesse problematiche, senza che qualcuno riesca a trovare una soluzione o almeno a rendersi conto di quali siano effettivamente questi problemi? E così anche alla fine di questo campionato fallimentare, sentiamo parlare di argomenti triti e ritriti… Vendere o non vendere – Dopo il tragicomico caso mr. Bee siamo alle solite. Stavolta di mezzo c’è una misteriosa cordata cinese rappresentata dall’advisor americano Galatioto. Berlusconi è di nuovo indeciso se cedere o…

Milan e Kobe Bryant, l’uno innamorato dell’altro

Il 13 aprile 2016 rimarrà una data indelebile per tutti gli appassionati di basket. Quel giorno si è ritirato infatti uno dei migliori giocatori di basket di sempre: Kobe Bryant. C’è chi si chiede se sia stato più forte Kobe Bryant o Michael Jordan; è un po’ come confrontare Maradona e Pelè nel calcio, una risposta unanime non la si troverà mai. Fatto sta che nella sua carriera il fenomeno gialloviola (il colore della maglia dei Los Angeles Lakers) ha vinto cinque titoli NBA con la franchigia californiana, due ori alle olimpiadi con la nazionale Usa oltre a svariati riconoscimenti come Mvp della regular season, dei play off, delle finali…

Noia Mortal Kombat

Scrivevo appena ieri, nell’articolo prepartita, che l’avversario da battere sarebbe stato la noia. Beh, un pò ci ho visto giusto no? A dire il vero non pensavo che mi sarei così tanto avvicinato alla realtà,  ma tant’è. Purtroppo, come è stato evidente a tutti quelli che hanno visto la partita, Savicevic compreso, la noia ieri sera ha vinto e pure di brutto. Non c’è stata proprio partita. Se vogliamo trasformare in tiro il passaggio di destro di Boateng e se vogliamo considerare tiro quello alto di Carlos Bacca, sopra la traversa e dunque fuori dallo specchio della porta, allora possiamo dire di aver visto solo due tiri in porta in 95…

Milan, le parole di Brocchi e di due giovani rossoneri

Queste le dichiarazioni più importanti, dopo il deludente pareggio contro il Carpi: Cristian Brocchi, sulla prestazione dei suoi: “La partita era da comandare, abbiamo avuto un possesso palla record (76,83%), il problema è che è mancata la cattiveria in fase realizzativa. Purtroppo abbiamo lavorato pochi giorni, però c’è stata la volontà di giocare la palla e di provare anche giocate di qualità”. Sulla squadra: “Mi aspettavo maggiore rabbia. Bisogna lavorare su questo, ci deve essere sempre la rabbia e la grinta. Questa sera c’è stata molta volontà, ma poca cattiveria agonistica”. Sull’episodio Bacca: “A me dispiace solo che non abbia dato la mano a Menez, è un qualcosa che non succederà più,…

Mission News Theme by Compete Themes.