Roma – Milan, le pagelle rossonere

 Donnarumma 6,5 Con due ottime parate, su Sadiq e su Rudiger, consente al Milan di giocarsela fino alla fine. Poi è andata come è andata.

Abate 6 Bene in fase difensiva, benino in quella offensiva, dove si fa vedere in più di una occasione, pur senza risultare particolarmente incisivo (dal 79’ Antonelli s.v.).

Zapata 5 Colpevole in occasione del gol di Rudiger, episodio che mette in salita la partita dei rossoneri. Ciò basta per non meritare la sufficienza.

Romagnoli 5.5 Anche lui in difficoltà su Rudiger, che per fortuna non concretizza il raddoppio, e su Sadiq. Meno sicuro del solito, forse anche a causa del diverso compagno di reparto.

De Sciglio 5 I suoi cross entreranno negli annali dell’inutilità. Tutte le poche volte che si propone in avanti sulla fascia, il Milan non si rende mai pericoloso. Fa il suo in fase difensiva, ma stiamo parlando del solito compitino.

Honda 6: Strappa la sufficienza solo per quel cross che porterà al successivo gol di Kucka. Diversamente da quanto accaduto in altri match, ieri sera è stato intelligente e bravo nell’aiutare la squadra in entrambe le fasi.

Kucka 6,5: Con Bertolacci in mezzo al campo sembra più conscio dei propri mezzi. Bel colpo di testa in occasione del gol, peccato per l’occasione immediatamente successiva dove si divora una rete già praticamente fatta. Mihajlovic non ha avuto tutti i torti in quel caso.

Bertolacci 6: Primo tempo difficile per lui così come per il resto della squadra; nella ripresa anche grazie al suo apporto, il gruppo riesce a ricompattarsi e a riaccendere il gioco.

Bonaventura 6,5: Anche nel momento peggiore del Milan, non molla mai. È l’arma in più di questo gruppo. (Dall’85’ Niang s.v.).

Bacca 6,5: Ci mette del suo nell’azione che porta al gol di Kucka; nella ripresa colpisce una traversa che ancora grida vendetta: destro splendido a giro nell’area di rigore. Peccato per tutte le altre occasioni che avrebbe potuto concretizzare meglio.

Luiz Adriano 6: Combatte e non demorde mai, scende spesso e cerca i compagni. La sua posizione alle spalle di Bacca, però, non fa uscir fuori le sue doti migliori. (Dal 57′ Boateng 6: inizialmente macchinoso, dopo tutti questi mesi fuori dal campo era comprensibile, poi peró entra nel vivo del gioco ed è lì che grazie alla sua presenza fisica, riesce a servire i compagni in un paio di occasioni interessanti).

Mihajlovic 6: Espulso al 61’ per aver calciato una bottiglietta, dopo l’erroraccio di Kucka, che si è mangiato un gol praticamente fatto. Stavolta non possiamo dargli torto, anche noi ci siamo messi le mani nei capelli, così come la scorsa settimana con Cerci.

0
0
0
0
0
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *