Tempi Rossoneri

Tutto sul MILAN: notizie, statistiche, pagelle, analisi tattiche, approfondimenti, opinioni e... previsioni

Solo un punto all’Arechi, le pagelle del Milan

DiNils

Dic 23, 2023 #Pulisic
Spread this article

pulisic

MAIGNAN 5,5 Decisivo il suo errore sul tiro dalla distanza di Candreva. Per il resto era stato praticamente perfetto, anche con un paio di interventi non dei più facili.

CALABRIA 6 Si sveglia un po’ troppo tardi, quando la disperazione prende ormai il sopravvento. Primo tempo senza infamia e soprattutto senza lode, talvolta in affanno ma senza darlo troppo a vedere.

KJAER 6- Cerca di fare le cose più semplici e normali, bene o male riuscendoci. Esce all’intervallo perché non al meglio, come ormai consuetudine stagionale (dal 46’ Jan-Carlo SIMIC 6 Entra facendosi trovare pronto mentalmente e fisicamente. Il ragazzo non esita a far sentire il fisico agli avversari).

TOMORI 6,5 Entra di prepotenza in mischia segnando un gol abbastanza illusorio. Regge sempre al meglio, dimostrando ancora una volta di essere un frangiflutti quasi insuperabile. Solo i guai fisici lo costringono alla resa (dal 65’ FLORENZI 6 Quando il Milan ha drammaticamente bisogno di rinforzi, entra anche lui, facendo il suo, senza farsi notare particolarmente).

THEO HERNANDEZ 5,5 Insufficiente da terzino, considerando gli standard ai quali ci aveva abituato, termina da centrale di emergenza. Il linguaggio del corpo, viso compreso, non era dei migliori, fin dall’inizio del match.

REIJNDERS 6 Fra i più vivaci e propositivi, sebbene non riesca ad incidere molto in fase offensiva. I buoni propositi non mancano, se non altro.

BENNACER 5,5 Neanche male il suo avvio di gara, ma è chiaro che gli manca ancora qualcosa per alzare il ritmo personalmente e quando i ritmi inevitabilmente si alzano (dal 70’ JOVIC 6,5 Impegna Costil però di fatto fallendo una buona occasione da gol e poi ne segna uno piuttosto bello, da vero centravanti quale forse si è ricordato di essere).

PULISIC 5 Prestazione negativa soprattutto per assoluta mancanza di pericolosità. Passaggi abbastanza banali per uno come lui, un tiro sballato, non riesce ad inventare niente (dal 70’ CHUKWUEZE 5,5 Poco palpabile, poco pericoloso anche lui).

LOFTUS-CHEEK 5,5 Meno peggio di Pulisic, per così dire, ma comunque lontano dalla sua miglior versione e per di più fa una pessima figura venendo sovrastato da Fazio in occasione del pareggio granata.

LEAO 5,5 Primo tempo tutto sommato abbastanza buono, qualche scatto che lascia il segno e fa ben sperare, ma nella ripresa sparisce quasi del tutto, si fa prendere dal nervosismo per un paio di entrate dure da parte campana. Lo si rivede un po’ nel finale, ma senza reale concretezza.

GIROUD 6+ Suo l’assist a Jovic dopo un primo tempo di grande sofferenza, ma è stata tutta la partita che la squadra lo ha supportato male.

All. PIOLI 5,5 Il Milan comincia bene, sembra in grado di dominare la partita in scioltezza, ma non lo fa e alla fine va addirittura sotto. I suoi ragazzi riescono a recuperare un misero punto solo alla fine grazie a Jovic. Stefano di scuro vestito come ad un funerale (evito ogni tipo di battuta), a fine partita si è detto preoccupato. Tutto sommato lui ha fatto il possibile, con il materiale a disposizione e con troppe emergenze, ma il primo tempo doveva concludersi diversamente, oltre al fatto che si ripropone puntuale il crollo nei secondi tempi.

About Author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *