Press "Enter" to skip to content
Zuma

Posts published by “Zuma”

Marco Fumagalli, meglio conosciuto come Zuma, amante, filosofo ed esteta dello Sport in tutte le sue mille sfaccettature. Amo la palla tonda, quella a spicchi, quella ovale, le due ruote e tutto ciò che ci ruota intorno. Il mio nome lo devo anche a Van Basten anche se ho vissuto la mia adolescenza sotto le imprese di Carletto Ancelotti.

Sassuolo – Milan, “squinz”agliamo il vero Diavolo

Per il Milan la partita contro il Sassuolo non è mai un qualcosa di banale, anzi, negli ultimi tre anni la squadra del patron Squinzi ha riservato ai rossoneri più delusioni che gioe. In tre anni la squadra del piccolo centro in provincia di Modena è passata da una storica promozione in serie A ad un settimo posto a soli 6 punti dal Milan. Proprio per questo il match odierno è molto importante per ambedue le formazioni, vincere per il diavolo significherebbe guadagnare punti sulla Fiorentina e non perdere il treno Champions, mentre per i neroverdi un successo garantirebbe 3 punti necessari ad avvicinare la squadra di Mihajlovic continuando a…

Milan – Torino, una partita in cui essere toreri

Questa sera il Milan affronterà il Torino, una squadra che quest’anno ha fatto dell’incostanza il suo marchio di fabbrica. L’aria nel capoluogo piemontese non è delle migliori considerando le recenti critiche della tifoseria granata nei confronti del tecnico Ventura. Però, classifica alla mano, il Toro non sta disputando un campionato così male, undicesimo in classifica a soli sei punti da quel settimo posto (miglior piazzamento degli ultimi anni), conquistato due stagioni fa, che gli permise di giocarsi l’Europa League. Questo momento delicato dei granata non deve certo far abbassare la guardia ai rossoneri che, con un’eventuale vittoria, avrebbero la possibilità di avvicinarsi al terzetto Champions che li precede, considerando anche…

Nella speranza che sia un rivincitorno!

Il girone di ritorno di questo campionato 2015/2016 è iniziato precisamente il 16 gennaio scorso e oramai sono state già giocate sei giornate. Un mese fa, a conclusione dell’andata, il Milan aveva totalizzato 29 punti piazzandosi all’ottavo posto in classifica, distante 10 punti sia dalla zona Champions League che dall’Inter, allora secondo alla pari con la Juventus. Ora la situazione è decisamente diversa considerando i 14 punti conquistati sui 18 disponibili, frutto di 4 vittorie, 2 pareggi e nessuna sconfitta. Il cambio di marcia rispetto a quest’autunno è evidente non solo nel gioco e nell’identità della squadra, ma anche nella sostanza dei fatti, vale i dire contando i punti conquistati.…

Milan – Genoa: una partita da giocare per 90 minuti (+ recupero)

All’andata un goal di Dzemaili dopo solamente dieci minuti decretò il successo del Genoa, che inflisse al neonato Milan di Mihajlovic la terza sconfitta in campionato in sei gare. Il 27 di settembre i rossoneri avevano solamente 9 punti dopo 6 partite. Oggi la situazione del diavolo è ben diversa, nonostante il “mezzo” passo falso della scorsa domenica contro l’Udinese abbia rallentato un girone di ritorno iniziato con la marcia giusta. Vincere oggi contro il grifone significherebbe per i rossoneri conquistare 14 punti sui 18 disponibili in questa seconda parte di campionato. Numeri a parte, vincere serve soprattutto per non perdere il treno Champions, specie dopo la vittoria della Roma…

Milan – Udinese: zero calcoli, serve vincere!

Una settimana fa la situazione era differente, infatti il Milan si apprestava a giocarsi un derby per mille motivi molto delicato. A distanza di soli sette giorni le circostanze sono ben diverse considerando le due vittorie di fila ottenute contro Inter e Palermo, 6 punti conquistati con caparbietà ed impegno. La partita di quest’oggi però NON deve essere sottovalutata, anzi potrebbe essere il match della definitiva svolta che aprirebbe un finale di stagione davvero interessante. Siamo da Europa League dicono in molti, ma il terzo posto non è poi così lontano guardando le squadre che ci precedono, alcune delle quali impegnate pure nelle competizioni europee nelle prossime settimane. Ma non…

Un mercato senza infamia e senza lode

Trarre un bilancio di questo mercato invernale del Milan è davvero difficile. Di fatto i rossoneri non si sono mossi in entrata se non con il tesseramento di Boateng, oramai rimasto senza squadra dopo la fine dell’esperienza allo Schalke 04. Qualcosa è invece stato fatto in uscita prestando Suso al Genoa (sperando possa maturare e fare esperienza sulle orme di quanto fatto lo scorso anno da Niang), cedendo Cerci sempre al Grifone, rescindendo con De Jong pronto a firmare per i LA Galaxy. Diretto verso gli Usa sembra essere anche Nocerino conteso tra DC United (la squadra a stelle e strisce di Thohir) e Orlando City di Kaka. Anche Luiz…

Un derby da vincere

Derby, ogni volta che un tifoso sente questa parola prova mille sensazioni: gioia, dolore, euforia, depressione, godimento, delusione,… Richiamando la frase di qualche allenatore, tra i quali proprio il nostro Sinisa, “il derby non si gioca, si vince!”. Insomma il derby non è mai una partita banale ed il match di questa sera tra rossoneri e nerazzurri ha un valore molto particolare per entrambe squadre. E’ vero, non è più quella partita in cui le due formazioni si giocavano il campionato o la finale di Champions, però, pur nel suo piccolo, la vittoria potrebbe rilanciare una stagione che si sta rivelando piuttosto deludente per le due milanesi. Ma come ci…

Empoli – Milan: sarà rilancio o un’altra occasione sprecata?

Dopo una settimana in cui si è parlato molto di mercato, considerando l’incredibile ritorno a Milano di Luiz Adriano dopo il mancato accordo con lo Jiangsu, la cessione di Cerci al Genoa, l’interessamento per El Ghazi e la suggestione Ranocchia, si ritorna al calcio giocato. Questa sera, infatti, il Milan è atteso dall’Empoli in una partita molto ma molto ostica. La squadra toscana è forse la vera rivelazione di questo campionato, con i suoi 31 punti che gli garantiscono l’ottavo posto in classifica, proprio ad una sola lunghezza dagli uomini di Mihajlovic. L’Empoli viene da un periodo particolarmente positivo, con 10 punti totalizzati nelle ultime cinque uscite anche se la…

Milan – Fiorentina. Sarà la partita della svolta?

Oggi, domenica 17 gennaio 2016, i rossoneri incominciano il girone di ritorno sfidando nuovamente la Fiorentina di Paulo Sousa, che nella partita di andata è stata capace di infliggere la prima sconfitta stagionale proprio al nuovo Milan di Mihajlovic, lo scorso 23 agosto 2015. La prima giornata di serie A finì infatti con la vittoria dei viola per 2 a 0 grazie alle reti di Alonso (goal stupendo su punizione) e di Ilicic (rigore). La partita si mise subito male per i rossoneri costretti a giocare in dieci fin dal 28° minuto a causa dell’espulsione di Rodrigo Ely, per doppia ammonizione. Proprio il fallo che costò il cartellino rosso al giovane difensore…

Max, Clarence, Pippo e Sinisa, chi il migliore?

Concluso il girone di ritorno abbiamo provato a confrontare le classifiche degli ultimi allenatori che si sono successi sulla panchina del Milan. Terminata l’epopea di Carlo Ancelotti diversi mister si sono succeduti nel corso degli anni. Nessuno però è riuscito ad aprire un vero e proprio ciclo, tanto che solo Allegri è riuscito a durare più di una stagione (alla fine tre anni e mezzo). Proprio dalla sua ultima “mezza” stagione (2013/2014) in rossonero vogliamo iniziare il confronto. Max fu esonerato alla fine del girone d’andata, precisamente dopo la rocambolesca sconfitta subita per mano del Sassuolo (4 a 3 per i neroverdi), lasciando la squadra ad un triste undicesimo posto…

Pazienza e fiducia

In un periodo in cui “ottimismo” non è certo la parola più pronunciata da tutti i tifosi milanisti, noi proviamo ad andare leggermente controcorrente, andando a vedere cosa c’è di buono in una squadra che forse non è tutta da buttare come tanti, fra rabbia e sconforto, sostengono. Nell’ultimo periodo, risultati altalenanti a parte, un dato di fatto è innegabile: i rossoneri si stanno schierando in campo con una squadra sempre più giovane. L’età media si attesta tra i 25 ed i 27 anni, ben lontana da quell’over 30 di qualche anno fa. In prima battuta, si pensa subito a Gigi Donnarumma (classe ’99) con i suoi 16 anni che…

Mission News Theme by Compete Themes.