Press "Enter" to skip to content

Posts tagged as “De Jong”

Nigel De Jong, in Germania per gli ultimi squilli di tromba

Anno nuovo vita nuova per Nigel De Jong. Dopo una veloce avventura a Los Angeles e un periodo difficile al Galatasaray, il 33enne ex rossonero da poche settimane è in forza al Magonza (Mainz), in Bundesliga, dopo aver risolto consensualmente il contratto con la squadra turca. Il Mainz è una squadra che lotta per non retrocedere (solo 6 vittorie in 23 partite e seconda peggior difesa del campionato tedesco). Uno dei suoi compagni di squadra è l’italiano Giulio Donati, che ha avuto un passato nella primavera dell’Inter e in un paio di squadre della nostra serie B. Non sappiamo se il Magonza riuscirà a salvarsi, ma ci sono delle concrete…

Milan – Verona, un grido di dolore

Il Milan sbatte contro i grintosi ed ordinati (e basta) scaligeri, sbatte anche sull’arbitraggio e resta con le gomme bucate. La bassa classifica ci tarpa le ali. Dopo il Carpi, altri due punti persi contro il Verona, super candidato alla serie B. Per un totale di 4 punti, che se messi in saccoccia, ci avrebbero regalato un attico con vista sul secondo posto e la Champions League. E domenica, ci aspetta il Frosolone incavolatissimo… Mastro Sinisa si scopre amante del vintage e rispolvera, Dio solo sa perché, De Jong, mettendo un recuperatore di palloni accanto ad un recuperatore di palloni (Montolivo), perché come diceva la pubblicità di una famosa marca di…

Milan – Chievo: le parole di Montolivo e De Jong

Presenza di rito per i due mediani rossoneri che anche oggi nella conferenza stampa pre-Chievo supportano mister Mihajlovic. Montolivo: contro il Chievo ho segnato il mio primo gol al Milan, ora è un po’ che non segno… I tifosi? C’è delusione, ma li ringraziamo per il tifo che non ci fanno mai mancare. De Jong: c’è un bello spirito nel gruppo. Abbiamo vinto domenica, continuiamo su questa strada. Il modulo? Mi piace molto, mi ci trovo bene. Ovviamente non sono felice di non giocare, ma accetto le scelte del mister.

Milan – Sassuolo: le parole di Montolivo e De Jong

Montolivo: il Sassuolo? Sono una squadra di valore, ma dobbiamo pensare a noi. Dobbiamo vincerla grazie ad aspetti tecnici e caratteriali, conta relativamente quello che faranno loro. Differenze col passato? Il Milan negli ultimi 10 anni ha avuto una squadra che ha dominato in Italia e nel mondo. Ricostruire una squadra di quel livello è difficile, perchè era formata da grandissimi giocatori sotto ogni punto di vista. Hanno lasciato un vuoto incolmabile in poco tempo, questa comunque non è una giustificazione per ciò che abbiamo fatto nelle ultime due stagioni. Nonostante la negatività che c’è attorno a noi, io sono molto fiducioso: ne usciremo grazie al nostro allenatore. De Jong:…

Ecco chi sta per salutare il Milan e chi invece resterà

Un po’ per via della cessione societaria, un po’ per via dei soliti numerosi giocatori in scadenza, in casa Milan si preannuncia un’altra estate molto movimentata. Andiamo ad analizzare la situazione di chi va in scadenza a giugno di quest’anno. Difesa – Abbiati: situazione abbastanza chiara per il veterano rossonero che a Luglio spegnerà 38 candeline. Sarà certamente la riserva di Diego Lopez anche per il prossimo anno, che con ogni probabilità sarà l’ultimo. Bonera: stessa situazione di Abbiati. Cosa fatta anche per lui il rinnovo di contratto per un altro anno. Saranno tutti felici i tifosi rossoneri? Abate: situazione un po’ più delicata per il terzino campano, ma che…

Protagonisti: il comandante Nigel De Jong

Uno dei migliori del 2014, uno dei più presenti e di certo l’ultimo ad arrendersi nei momenti negativi (e quanti ne abbiamo vissuti durante gli ultimi anni…). Chiamato comandante per via del suo saluto militare sotto la curva dopo i suoi gol, arriva al Milan nell’agosto del 2012. Cresciuto nelle giovanili dell’Ajax, debutta a 18 anni con i Lancieri con cui colleziona 14 gol in 126 presenze vincendo Eredivisie e Coppa d’Olanda. Nel 2006 si trasferisce all’Amburgo dove lascia il segno soprattutto per il gol segnato ai rivali del Bayern Monaco all’Allianz Arena che decreterà la prima sconfitta dei bavaresi tra le mura amiche nel nuovo stadio. Tre anni dopo De…

Winonah De Jong, moglie di Nigel

Probabilmente Milano è una specie di paradiso terrestre per la bellissima Winonah De Jong, moglie del centrocampista olandese del Milan Nigel De Jong. Uno dei passatempi preferiti della signora De Jong, infatti, è passeggiare per i negozi della città comprando e provando vestiti. Madre di due figli, maniaca dello shopping e grande appassionata di moda e lifestyle, Winonah è molto attiva in svariati campi: è infatti ambasciatrice dell’organizzazione benefica SOS Kinderdorpen e cura anche un blog sulla moda, raggiungibile dal link che abbiamo messo a fine articolo. Inoltre Winonah ama viaggiare e il suo stile è fortemente influenzato dai luoghi che visita. Continua così Winonah! Almeno finchè c’è spazio nel guardaroba……

Gli ultimi colpi di mercato e le parole di De Jong

Il popolo rossonero in queste ultime ore è diviso in due schiere nettamente divise. Alcuni affermano che Menez e Alex siano due grandi colpi a parametro zero, in pieno stile “vecchio Galliani”, attraverso cui poter costruire una squadra competitiva. Altri pensano a loro come i soliti parametri zero, raccattati giusto per risparmiare qualche soldo, senza una precisa linea di mercato. Ovviamente la verità è sempre nel mezzo, da ricercare con attenzione e senza estremizzare tutto e tutti. È sicuramente vero che i due ex Paris Saint Germain siano di indubbio talento (tra l’altro il francese l’abbiamo già visto all’opera in Italia, e sappiamo che potrebbe essere determinante anche se certamente…

La vittoria muscolare del Milan fa sperare in una svolta

Il Milan più falloso della stagione (una trentina di falli commessi e ben 7 ammoniti da parte dell’arbitro Orsato) ha portato a casa una importante vittoria contro i viola, importante non certo per la classifica, che assai deludente era e tale resta, ma quanto per il morale. Dopo i recenti disastri c’era bisogno di dare una svolta e Seedorf ha voluto focalizzare l’attenzione sull’atteggiamento da tenere in campo, sulla necessità di far sentire la presenza all’avversario, mettendo il fisico in tutte le situazione di gioco. Concetto che, se attuato, farebbe felice qualsiasi allenatore: conquistare terreno sul campo come si farebbe su un territorio di battaglia. L’assenza di Montolivo ed Essien (forzata, per…

Mission News Theme by Compete Themes.