Press "Enter" to skip to content

Tempi Rossoneri

Luiz Adriano, il brasiliano… d’Ucraina

C’era una volta un brasiliano, che giocava a calcio in Ucraina… Molti penseranno che sia l’inizio di una favola. Invece no. È la storia di Luiz Adriano Da Souza Da Silva, meglio noto come Luiz Adriano, arrivato al Milan nell’estate 2015 per circa 8 milioni dopo aver passato allo Shakhtar Donetsk ben 7 stagioni.  Tecnica brasiliana, senso del gol, buona propensione al dribbling e all’assist. Classica prima punta, destro naturale che partecipa poco allo sviluppo della manovra. Letale in area di rigore. Con la maglia della squadra di Donetsk si è tolto diverse soddisfazioni, creandosi un ottimo palmarès: 6 Campionati ucraini, 4 Coppe nazionali, 5 Supercoppe e una Coppa Uefa. Tra le altre cose, è…

Gli up e i down dei rossoneri nel Trofeo Tim

↑ Bacca: eletto con pieno merito il miglior giocatore del Trofeo Tim 2015. Bello l’assist per Bertolacci, poi un super gol mette il sigillo al derby. Sta cominciando a far vedere di cosa è capace, potrebbe essere l’arma in più in campionato. ↑ Ely: conferma le buone cose fatte vedere nelle apparizioni precedenti. Con un po’ di continuità chissà che Mihajlovic non gli consegni il posto da titolare di fianco a Romagnoli… ↑ Cerci: certo, non fa sfracelli, ma sembra l’unico veramente in palla nella partita col Sassuolo. Tanta corsa e qualche buono spunto, in più Acerbi gli nega il gol con un gran salvataggio. ↑ Donnarumma: il classe ’99 mostra di avere tutte le…

E l’Inter perde ancora

Altro derby vinto dal Milan, che si aggiudica anche il trofeo Tim. La soddisfazione maggiore è ovviamente quella di aver battuto i cugini (2-1 con reti di Bertolacci e Bacca, non basta Brozovic ai nerazzurri), che negli ultimi minuti erano anche in superiorità numerica (espulso Alex). Ottima la prestazione dell’attaccante colombiano, autore anche dell’assist per il primo gol, e premiato come miglior giocatore del torneo. Nel complesso i rossoneri sono sembrati bene organizzati e c’è stato spazio anche per l’esordio dell’ultimo arrivato, Romagnoli, che si fa notare subito per un salvataggio sulla linea. Roberto Mancini, tecnico dell’Inter, ha di che pensare. Se non fosse per l’amichevole vinta con l’Atletico Bilbao, in tutte le amichevoli estive disputate…

Trofeo Tim 14ma edizione: Milan, Inter e Sassuolo

Anche quest’anno il Milan parteciperà al consueto Trofeo TIM. La quattordicesima edizione, come accade da qualche anno, si svolgerà a Reggio Emilia e più precisamente al Mapei Stadium oggi 12 agosto alle 20.45 e vedrà in campo il Milan vincitore dell’ultima edizione contro l’Inter di Mancini e il Sassuolo di Di Francesco. La presenza del Milan è stata confermata qualche giorno fa, proprio grazie allo slittamento della partita relativa al terzo turno di Coppa Italia che i rossoneri giocheranno il 17 agosto prossimo contro il Perugia. A questa edizione non parteciperà invece la Juventus di Massimiliano Allegri, fresca vincitrice della Supercoppa a Shanghai proprio qualche giorno fa contro la Lazio. Sarà quindi l’Inter, dopo due…

Arrivato Romagnoli, ecco le prossime mosse del mercato del Milan

Capitolo Romagnoli – Finalmente terminata la telenovela Romagnoli, con l’incontro di domenica sera tra Galliani e Sabatini a Forte dei Marmi. 25 i milioni che il Milan verserà alla Roma (pagamento suddiviso in 5 milioni all’anno) più un bonus da versare ai giallorossi in caso di futura rivendita ad un prezzo superiore a quello pagato dal Milan. A breve l’arrivo del ragazzo a Linate con destinazione la clinica “La Madonnina” per le visite mediche di rito, poi la firma. Il numero di maglia non sarà il 13 di Nesta come molti pensavano, ma la 46, in onore del suo idolo Valentino Rossi. Difesa – Il centrale mancino (secondo difensore più pagato dal club di Via…

Fondazione Fiera e Milan: guerra a mezzo stampa

Quando tutto sembrava pronto per prendere il via, con il bando appena vinto dal club rossonero, e la relativa autorizzazione per la riqualificazione dei padiglioni 1 e 2 di Fondazione Fiera, qualcosa è cambiato e il rapporto si è incrinato. La società rossonera nel comunicato di qualche giormo fa dichiarava espressamente di non voler manifestare un disimpegno verso il progetto, ma di voler richiedere chiarimenti riguardanti documentazioni non ancora pervenute. Solo ora si entra nella vera e propria fase contrattuale, e pare legittima la richiesta del club di voler entrare a conoscenza di tutti i particolari riguardanti quella zona del Portello in cui dovrebbe sorgere l’ipotetico impianto rossonero. Lecita risulta essere anche la richiesta da…

Focus sui nuovi arrivati

Carlos Bacca: gioca una buonissima partita con i tedeschi e si crea una discreta occasione ad inizio del secondo tempo. Col Tottenham sfiora il pari di testa su verticalizzazione di Abate. Buoni i suoi approcci alle partite giocate, già molto in forma fisicamente (la Coppa America non gli ha lasciato nessun momento di stop). Luiz Adriano: non molto lucido il brasiliano sottoporta, col Bayern non riesce a far salire la squadra ed a smarcarsi per poter far iniziare la manovra offensiva; nel derby cinese contro i nerazzurri riesce ad andare in profonditá ed a tirare fuori dal cilindro qualche colpo degno di essere rivisto. Bertolacci: arrivato al Milan due mesi fa, deve trovare ancora la…

Sogni da non far evaporare

In questa torrida estate italiana probabilmente fa troppo caldo per esprimere considerazioni con la dovuta lucidità, eppure il Milan visto all’opera nelle ultime amichevoli internazionali, tutto sembra tranne che una squadra pronta a disputare un bel campionato. Magra consolazione: c’è chi sta messo molto peggio. Ci riferiamo all’Inter di Mancini, protagonista di una serie di amichevoli disastrose: negli ultimi cinque impegni, quattro sconfitte (Bayern, Milan, Real Madrid, Galatasaray) e un pareggio, con una sola rete segnata (su calcio di rigore) al 93’ minuto, nell’1-1 con gli arabi dell’Al-Alhi. Anche le altre big del calcio italiano non stanno messe meglio, Juventus, Napoli, Lazio e Roma finora hanno faticato molto e la Sampdoria è già uscita dall’Europa nel peggiore dei modi.…

Gli up e i down dei rossoneri nella due giorni di Audi Cup

↑ De Jong: nella gara col Bayern si fa notare per un’entrataccia su Kimmich che manda su tutte le furie Guardiola. A parte questo spiacevole episodio, sembra uno dei pochi uomini veramente in forma della squadra. Lotta come un leone pur giocando in un ruolo non suo e deve sobbarcarsi anche parte del match col Tottenham. ↑ Matri: uomo più pericoloso nella finalina con gli inglesi. Sfiora il gol almeno tre volte e corre molto più degli altri. Potrebbe rivelarsi a sorpresa un’ottima pedina nel corso della stagione. Il pallonetto su McGee dopo grande aggancio avrebbe meritato maggior fortuna. ↑ Suso: bene la sua gara col Tottenham, mentre ha poco tempo a disposizione col Bayern.…

Mission News Theme by Compete Themes.