Press "Enter" to skip to content

Tempi Rossoneri

Classifica cannonieri senza rigori: Piatek mette tutti in fila ma Milik segna più spesso

17 Piatek16 Zapata 15 Quagliarella e Milik 14 Ronaldo 10 Immobile, Caputo, Pavoletti9 El Shaarawy, Insigne, Gervinho, Ilicic, Ebbene sì, togliendo i calci di rigore, Cristiano Ronaldo scende dal podio ed inoltre spariscono dalle prime dieci posizioni attaccanti come Petagna e Belotti. La classifica è invece dominata dal rossonero Krzysztof Piątek, che si dimostra il migliore del campionato. Andando più a fondo e considerando anche il minutaggio in campo, viene fuori che CR7 è il bomber che ha giocato di più, insieme a Quagliarella. Milik quello che ha giocato di meno, ma ha segnato di più in rapporto ai minuti giocati: un gol ogni 105 minuti. E pensare che i tifosi del Napoli, incontentabili, gli…

Camomilla e tachipirina e pedalare come prima

Riflessioni scritte poco prima dell’alba, quando la mente – dicono – dovrebbe essere più fresca. Vado di getto senza pensarci troppo, se no l’alba mi supera e nemmeno me ne accorgo. Innanzitutto stanotte ho sognato che Donnarumma riusciva ad uscire. Ma è meglio non pensarci più. La primavera è alle porte, Kessie e Biglia sono alla sbarra, la Roma continua ad arrancare perchè ha sperimentato sulla sua pelle che perdere il derby fa male. La nazionale? Non so neanche contro chi è in procinto di giocare. Ma leggo che c’è fiducia e ottimismo. E mi adeguo. Ma non usciamo dal seminato. Il Milan ha perso 5 partite in questo campionato: due con l’Inter (ed è…

Intervista alla redazione di Tempi Rossoneri

E’ stata pubblicata di recente la nostra intervista su Superscommesse.it in cui parliamo della nostra passione rossonera, di come ci piace trattare gli argomenti e del Milan di Gattuso. Eccone uno stralcio: Buongiorno redazione, come nasce “TempiRossoneri”? Il sito nasce il primo gennaio 2014, mentre l’idea lo precede di qualche settimana. Di base c’era il desiderio di realizzare qualcosa con la nostra passione per i colori rossoneri. A differenza di tanti siti celebrativi, noi curiosamente siamo nati in un periodo assai negativo per il Milan (la fine del ciclo Allegri e l’inizio di tanti travagli non solo in campo). In questi anni abbiamo commentato l’incommentabile. E oggi, tanti allenatori dopo, siamo ancora qui a sostenere la…

Violenza fisica e verbale, nel calcio è tutto un dilagare

Fine dicembre 2018: il campionato greco viene sospeso per lo sciopero degli arbitri, in seguito alla brutale aggressione dell’arbitro Tzilos da parte di quattro malviventi. Ricoverato in ospedale, l’arbitro greco è stato successivamente dimesso dopo esser stato medicato con punti alla testa e alle gambe. Nel marzo 2018 invece il campionato greco viene sospeso dopo la clamorosa irruzione armata sul terreno di gioco da parte del presidente del Paok Salonicco, Ivan Savvidis. Albania: pochi giorni fa il campionato nazionale è stato sospeso dopo che, durante la partita tra Kazma e Laci, un arbitro è stato picchiato dai sostenitori e dai dirigenti del Kazma. Un problema solo balcanico? Sembra proprio di no, visto che anche qui…

Milan-Inter 2-3, le pagelle di una squadra troppo timorosa (e con un paio di fantasmi)

DONNARUMMA Voto 6,5: è battuto da gol imparabili frutto di azioni sulle quali altri avrebbero potuto fare di meglio. Para al minuto 21 su Politano, poi ai minuti 47 (Gagliardini) e 64. Un dubbio ci attanaglia: poteva uscire sul cross di Perisic? CALABRIA Voto 5,5: torna a soffrire Perisic, come ai vecchi tempi. Al minuto 17 salva nell’area piccola. Sale con continuità solo quando viene spostato a sinistra, complice l’inevitabile calo dell’Inter. MUSACCHIO Voto 6,5: combatte la verve di Lautaro (con ogni mezzo) sul quale salva al minuto 49. Non ha demeriti particolari, anzi ha il merito di cercare (e trovare) il gol che riapre l’incontro. ROMAGNOLI Voto 5,5: in ritardo al minuto 4 sul…

Derby numero 170, Milan leggermente favorito, le quote

Manca ormai poco al fischio d’inizio del centosettantesimo derby della Madonnina, che oggi cade proprio nel giorno del compleanno di Giovanni Trapattoni, grande ex di entrambe le squadre. Record di incassi e grandissima attesa, come quasi sempre del resto, ma di certo assai più dello scorso anno. Il Milan ci arriva con un punto di vantaggio e vari punti di morale in più, sebbene continui a conservare una certa soggezione nei confronti dei nerazzurri, dovuta forse all’abitudine, acquisita negli ultimi anni, a star sotto in classifica (e a non vincere i derby, visto che l’ultima affermazione rossonera risale a qualche anno fa, Coppa Italia esclusa). Una bella fetta di qualificazione Champions se la aggiudicherà la…

Giù le mani da Patrick Cutrone!

Nelle ultime settimane si è vociferato, troppo e spesso, di una possibile cessione a fine stagione di Patrick Cutrone. Il giovane attaccante rossonero si è dovuto spesso sedere in panchina a causa dell’uragano Piatek (8 in 9 partite). La costanza di rendimento del centravanti polacco, la sua fame in zona goal, il suo killer instinct hanno, di fatto, trasformato il bomber italiano in valida alternativa da utilizzare magari a partita incorso, nei minuti finali. Mentre, nella prima parte di stagione, Patrick è stato utilizzato spesso anche dal primo minuto per varie ragioni come per esempio il rendimento poco brillante di Higuain, le squalifiche dell’argentino e un modulo a due punte che, a volte, è stato…

Chievo-Milan 1-2: Paquetà senza benzina, Suso senza coraggio

Donnarumma 6 Un buon intervento su Leris, mentre viene assolutamente sorpreso da Hetemaj, quello che non segna quasi mai. Conti 5,5 Meno bene di altre occasioni, non contrasta Hetemaj, pensando che tanto quello non segna quasi mai. E invece.. Più sulle sue del solito, trova pane per i suoi denti ed esce un pò giù di umore a metà secondo tempo, sostituito dal più pimpante Calabria. Calabria 7 Capisce subito il clima partita e vi si immerge come meglio non potrebbe. Chiusure tempestive e buona verve in avanti. Musacchio 6 + Solita partita per nulla appariscente, ma di sostanza. Con Romagnoli va d’amore e d’accordo. Romagnoli 6.5 Nel finale si proietta in avanti alla ricerca…

Chievo-Milan: il 2 è quotato 1,75

Pronostico apparentemente scontato nel match di stasera fra clivensi e rossoneri: troppo in forma il Milan di Gattuso, troppo disperato/spacciato il Chievo per attendersi che i veronesi riescano ad avere stimoli sufficienti ad impensierire il Diavolo. Per Snai la vittoria esterna è infatti quotata 1,75 , con Piatek primo marcatore probabile (4,75). Chissà se il responso del campo sarà effettivamente favorevole al Milan. Di certo Paquetà e compagni hanno l’obbligo di non sbagliare, se intendono agguantare ciò che sempre è sfuggito al club rossonero nelle ultime stagioni: la qualificazione alla Champions League. Il Chievo, dal canto suo, non ha che da pensare alla prossima stagione di ripartenza, nella serie cadetta. Il quartultimo posto è davvero…

Mission News Theme by Compete Themes.