Press "Enter" to skip to content

Axel Witsel, duttilità a disposizione della mediana

Per Witsel affare già fatto, manca solo la firma. No, la firma è ancora lontana, sarà una trattativa complicata. No, Witsel gradirebbe giocare in Premier, il Milan non sembra una destinazione gradita. Attenzione che è più vicino di quanto si creda, con 30 si chiude. Ennesimo psicodramma di questa orribile prima parte di mercato. Al momento nessuno può affermare con sicurezza se il mediano belga classe ’89 arriverà o meno al Milan, fatto sta che un acquisto del genere sarebbe fondamentale ora come ora, sia a livello tattico sia per placare la rabbia e la delusione dei tifosi rossoneri.

Nel 2006 fu acquistato dallo Standard Liegi. La sua militanza nel campionato belga si ricorda principalmente per uno spiacevole episodio. Nell’agosto del 2009 con un’entrata killer fratturò tibia e perone al difensore Wasilewski dell’Anderlecht. Nonostante le scuse ufficiali, ricevette minacce di morte da parte di tifosi belgi e polacchi e fu inserito nella lista delle persone più sgradite del Belgio. Nel 2012, dopo un anno al Benfica, fu acquistato dallo Zenit San Pietroburgo, dove ha impressionato più per le sue doti tecniche che “agonistiche”. Grande abilità nel compiere in modo brillante entrambe le fasi, capace di abbassarsi e fare da schermo davanti alla difesa, ma anche poi di proporsi in modo utile ed intelligente in fase offensiva, il tutto condito da grande tecnica e visione di gioco. Praticamente un centrocampista estremamente duttile che si incastrerebbe alla perfezione nella mediana del Milan, dotata oggi di quasi soli centrocampisti muscolari, ad eccezione di Montolivo e Bonaventura, il cui ruolo più naturale è però quello di trequartista.

Al momento pare che il Milan abbia offerto 27 milioni allo Zenit, il quale cercherà di guadagnare il più possibile da questa operazione. La trattativa andrà a rilento e non si chiuderà a breve ma la sensazione è buona, anche se ci tocca stare con i piedi per terra dopo le cocenti delusioni derivanti dagli affari Kondogbia e Martinez…


Vuoi commentare questo articolo? Fallo sui nostri Social! Ci trovi su Facebook , Twitter, Instagram, Tumblr, Flipboard ed anche altrove. Basta cercarci! --> Social Zone
Mission News Theme by Compete Themes.