Torino – Milan: le pagelle dei rossoneri

Torino – Milan 2-1, le pagelle dei rossoneri:

Donnarumma 5: giornata storta per il nostro portierone. A fine primo tempo un’uscita sgangherata poteva costar caro, poi legge male il tiro del pareggio di Belotti. Dopo le prodezze del derby, serata da dimenticare.

Calabria 6: gara sufficiente per il terzino, che non disdegna qualche sgroppata offensiva nel primo tempo, mentre fa buona guardia quando il Torino comincia ad attaccare.

Musacchio 6: amministra bene sugli attaccanti granata ad eccezione del gol del pareggio, dove si fa uccellare da Belotti come un dilettante.

Romagnoli 6: anche lui, al pari del compagno di reparto, gestisce bene le poche sortite offensive di Belotti e soprattutto Zaza. Fornisce anche un prezioso assist a Piatek che il polacco spreca.

Hernandez 6: uno dei migliori in campo. Pur senza fare sfracelli spinge costantemente per tutta la gara e anche in difesa se la cava bene.

Kessie 5: buona gara nel primo tempo, come tutta la squadra, poi cala sensibilmente scomparendo dal campo e riapparendo solo nei minuti finali quando spreca un’occasione incredibile a due passi dalla porta.

Bennacer 6,5: ottima gara dell’algerino che riesce sempre a verticalizzare il gioco con velocità e geometria. Uno dei pochi lampi di luce nel solito marasma generale. (Dal 78’ Rebic s.v.: entra a frittata fatta e non si vede quasi mai).

Calhanoglu 5,5: anche lui gioca un buon calcio nel primo tempo, con ritmo e qualità, poi si eclissa come tutti e nella ripresa non combina granché. Continuiamo ad aspettarci sempre qualcosa in più da un giocatore poco sopra la mediocrità.

Suso 4,5: senza dubbio il peggiore in campo. Con il pallone tra i piedi costantemente rallenta la manovra tentando il suo solito dribbling o passando il pallone nelle retrovie. Si fa vedere solo per un assist nel finale che Piatek non tramuta in gol.

Piatek 4,5: mezzo voto in più per il rigore trasformato, poi nulla più. Buone colpe della sconfitta le dobbiamo affibbiare a lui, che spreca due clamorose occasioni, prima per chiudere il match poi per pareggiarlo. Senza dubbio lavora molto anche per i compagni, ma un bomber non dovrebbe fare altro?

Leao 6: ottima gara del portoghese che si procura il rigore del momentaneo vantaggio e sfiora il gol con colpo di testa che Sirigu sventa. Tante buone giocate che fanno ben sperare nel futuro. (Dal 65’ Bonaventura 6: non ci aspettavamo molto da Jack, che torna in campo dopo un’eternità, ma si fa vedere per una bella palla fornita a Kessie, che però l’ivoriano manda alle ortiche).

Giampaolo 5: continua (e continuiamo) a predicare pazienza per un Milan nuovo, ma non è esente da colpe in questa sconfitta. In pochi hanno capito la scelta di tenere in campo Suso e sostituire invece Leao e Bennacer, i migliori, togliendo di fatto velocità e imprevedibilità. Cominciamo a chiederci se mangerà il panettone.    

0
0
0
0
0
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *