Tempi Rossoneri

Tutto sul MILAN: notizie, statistiche, pagelle, analisi tattiche, approfondimenti, opinioni e previsioni sul mondo rossonero (e anche sul calcio in generale)

Alcune considerazioni sulla replica di Fassone a Raiola

DiMirko

Giu 20, 2017

La serenità della società – A fronte di un evidente senso di agitazione di Raiola per la questione Donnarumma, dimenatosi tra scuse fantasiose e accuse ridicole in una strana intervista alla stampa, la replica di Fassone è stata quanto mai pulita, concisa e corretta. Segno che la nuova dirigenza del Milan è serena, non ha bisogno di accampare scuse o lanciare false e gravi accuse, ed è perfettamente in grado di tenere per il collo un noto ricattatore quale è Raiola.

La professionalità di Fassone – Oltre ai toni tranquilli e pacati, Fassone nella replica alle parole di Raiola ha mostrato anche grande professionalità. Parole forti ma mai sopra le righe, spiegazioni trasparenti di come effettivamente abbia agito il Milan, chiamando legittimamente Donnarumma e famiglia a telefono, difesa a spada tratta di Mirabelli, principale vittima del procuratore, chiarimenti sui programmi futuri per ciò che concerne la gestione di una tale situazione.

Ambiente unito – Fassone ha avuto modo di parlare anche dell’appoggio dei tifosi, rare volte, nel recente passato, così uniti e compatti. La serietà e la forza di questo nuovo Milan piace praticamente a tutti, nonostante i tentativi di mettere zizzania tra le parti. Nonostante Donnarumma fosse un idolo della tifoseria, l’attaccamento al Milan sarà sempre più forte, e tutti in questa vicenda appoggeranno sempre l’operato di Fassone e Mirabelli.

Possibilità di un ritorno – Il nuovo ad non esclude inoltre che il Milan possa riabbracciare il portierone. Il ragazzo è stato chiaramente manovrato da Raiola, ma è altrettanto evidente che il suo amore per il Milan è sempre vivo, a dispetto delle montagne di soldi che potranno entrare nelle sue tasche. La società quindi, dimostrando ancora una volta grande professionalità, non si è irrigidita sulle proprie posizioni e aspetta un segnale da chi una volta era affettuosamente chiamato Gigio.


Vuoi commentare questo articolo? Fallo sui nostri Social! Ci trovi su Facebook , Twitter, Instagram, Tumblr, Flipboard ed anche altrove. Basta cercarci! --> Social Zone