Press "Enter" to skip to content

Milan – Juventus, le pagelle dei nostri

Donnarumma 6 Incolpevole sulle reti subite, quando viene chiamato alla parata a terra o in aria risponde sempre ”presente”.  – SOLDATINO.

Abate 5 Più preoccupato di tamponare che di offendere, non garantisce la solita spinta in avanti. Sul gol di Pogba viene spinto dallo juventino, ma non sembrava posizionato al meglio.  – RITENTA, SARAI PIU’ FORTUNATO.

Alex 6.5 Pronti, via e il naso di Mandzukic perde sangue. Ingaggia duelli, soprattutto aerei, con chi passa dalle sue parti dando la sensazione di non voler arretrate un metro. Segna come nel derby con un inserimento autorevole nell’area piccola. Conferma la bella annata. – TI SPIEZZO IN DUE.

Romagnoli 5  Sul gol del pari juventino si fa cogliere impreparato seguendo la palla anziché il suo compagno di reparto. Il ragazzo si farà anche se ha le spalle strette.  – RIMANDATO.

Antonelli 5.5 Vedi Abate. Preoccupato di non essere raddoppiato da Lichtsteiner ed altri, spinge poco, e si sente.  – PREOCCUPATO.

Honda 6 Gioca bene in copertura, meno in fase propositiva, non riuscendo a correre sulla fascia come servirebbe per titarsi dietro gli avversari. Vorrebbe rifiatare, ma non si può. AFFANNATO

Kucka 6.5 Rieccolo, finalmente. Ci sei manacato, Juraj. Mette in campo l’alabarda spaziale i fulmini rotanti e tutte le altre armi. Fino a che le forze lo sorreggono canta e porta la croce, correndo, contrastando e ripartendo. Veniva da un infortunio e l’autonomia era quella. Voto 6,5 – GOLDRAKE

Montolivo 6 Non doveva nemmeno giocare e invece da buon capitano è rimasto fino in fondo. Con Kucka al fianco sembra più sollevato, distribuendo il gioco con più disinvoltura che in altre occasioni. Cala anche lui nel finale. Voto 6 – ESEMPIO

Bonaventura 5.5 Conferma il suo momento non brillante. Come Honda, vorrebbe fermarsi, ma per fare posto a chi? Sempre generoso nel proporsi ai compagni e farsi dare la palla, non è lucido e si vede nelle giocate e nei dribbling che non gli riescono come mesi addietro. Per le prestazioni offerte sinora, non gli si possono attribuire colpe specifiche. SPOMPATO

Balotelli 6.5 Parte in sordina e un po’ lezioso, sbagliando qualche appoggio. Poi però si accende spaventando Buffon e facendo segnare Alex. Si carica il peso dell’attacco sulle spalle e l’ultima minaccia per la Juventus è un suo fendente di sinistro. Non arriva con la testa bensì con la mano su una palla vagante beccandosi un giallo e facendo morire in gola l’urlo del gol ai settantamila di san Siro. Avesse sempre giocato così….  – TALENTO SPRECATO

Bacca 5 El peluca è rimasto in Colombia, e i cafeteros devono averci mandato indietro il fratello. Conferma il suo periodo negativo, si muove a scatti ed anche in modo disorganico alla squadra. Balotelli non è per lui il partner migliore, a differenza di Niang. Riesce comunque a prendere un palo che grida vendetta. SFIGATO

Luiz Adriano 5 Entra quando la squadra si affloscia e pur dannandosi l’anima, non riesce ad incidere. Il suo ingresso ieri sera è l’emblema della stagione del Milan, se consideriamo che era stato praticamente ceduto. Era meglio se non si fosse tagliato i capelli. ACCONCIATO

Boateng 5 Ha sul sinistro l’occasione della disperazione. Così come il suo inserimento. IMPALPABILE

Mihajlovic 6 Prepara bene la partita e dopo un inizio timido la squadra prende le redini del gioco mettendo nell’angolo l’avversario. Mai vista una Juventus ridotta al minimo come nel primo tempo. Nella ripresa, con ancora tutto da giocare, sembra un pittore al quale finiscono i colori, i negozi sono chiusi e domani bisogna consegnare il lavoro. Si gira verso la panchina e non sa chi mandare in campo per sostenere lo scontro. DI PIU’ NON POSSO


Vuoi commentare questo articolo? Fallo sui nostri Social! Ci trovi su Facebook , Twitter, Instagram, Tumblr, Flipboard ed anche altrove. Basta cercarci! --> Social Zone
Mission News Theme by Compete Themes.