Press "Enter" to skip to content

Milan – Sampdoria: le pagelle dei rossoneri

Diego Lopez 6,5: Raro che finisca una partita senza subire gol, ma puntualmente non è mai sua la colpa. Ottima una parata su Eder poi ha poco da lavorare.

Abate 5,5: Cerca di svolgere il suo compito che è quello di spingere sulla fascia e coprire in modo efficace ma l’apporto che dà è praticamente nullo. (Dal 69’ De Sciglio 6: Ordinaria amministrazione dopo moltissimo tempo che non vedeva il campo).

Paletta 5,5: Buona partita fino al gol, dove insieme ad Abate non riesce ad evitare che l’assist di Eto’o arrivi a Soriano.

Mexes 6: Più positivo di Paletta, cerca anche il gol in più di un’occasione. Clamoroso il tunnel subito da Eto’o in occasione del gol.

Antonelli 6,5: E’ sempre uno dei migliori in squadra: si danna l’anima per ripartire velocemente e poi rientrare per rivestire i panni dell’ottimo difensore. In poco tempo è diventato imprescindibile.

Van Ginkel 6,5: Un altro giocatore rispetto a quello di inizio anno. Va due volte alla conclusione e lotta per tutta la partita.

De Jong 7: Sappiamo bene che non è Pirlo, ma la sua presenza è fondamentale in mezzo al campo come schermo davanti alla difesa. Il solito guerriero, protagonista nel gol del pareggio.

Bonaventura 5,5: Recuperato in extremis, si nota che non sta bene, ma la squadra non può prescindere da uno come lui.

Cerci 4,5: Sbaglia tutto quello che può sbagliare: ogni sua accelerazione si conclude in un nulla di fatto e si mangia anche un gol clamoroso nel primo tempo. (Dal 61’ Suso 6,5: Sembra davvero la bella sorpresa di questo finale di stagione. Ha un altro passo, capace di saltare l’uomo e sfiora anche l’eurogol. Tocca concedergli un’occasione da titolare).

Destro 4,5: Continua ad essere un corpo estraneo in questa squadra. Praticamente nullo, speriamo che il suo non sia un infortunio serio. (Dal 76’ Pazzini s.v.: Com’è nella sua natura cerca di lottare e fare a sportellate ma tocca pochi palloni).

Menez 5: Purtroppo dobbiamo convivere con i suoi alti e bassi: stasera non è in partita e la squadra ne risente tantissimo. Sbaglia molto, brutto l’errore al momento della ripartenza della Samp, preludio al gol.

Inzaghi 6: Nonostante i continui alti e bassi, qualche certezza in più rispetto al passato sembra averla, grazie anche al ritorno di numerosi giocatori. L’Europa continua ad essere un miraggio però, soprattutto dopo questo pareggio.


Vuoi commentare questo articolo? Fallo sui nostri Social! Ci trovi su Facebook , Twitter, Instagram, Tumblr, Flipboard ed anche altrove. Basta cercarci! --> Social Zone
Mission News Theme by Compete Themes.