Press "Enter" to skip to content

Posts tagged as “Mihajlovic”

Mihajlovic, Inzaghi e dintorni

Era partito abbastanza bene Sinisa Mihajlovic. 9 punti conquistati in 5 partite, lo stesso cammino di esordio di Capello, Tabarez e Zaccheroni e perfino meglio di quanto fecero Sacchi, Allegri e Ancelotti nei loro primi passi sulla panchina rossonera. Le due vittorie consecutive con Palermo e Udinese avevano quasi illuso, sebbene arrivate grazie a una innegabile dose di fortuna. Ci ha pensato poi il Genoa di Gasperini a mettere in chiaro le cose, facendoci tornare con i piedi per terra, se non con il muso al tappeto. Come l’anno scorso siamo usciti bastonati dal Marassi, giocando bene solo per 45 minuti, paradossalmente meglio in inferiorità numerica. Ancora un’espulsione di un centrale difensivo (i nuovi arrivati…

Non sarà Miha una fregatura?

Ok, ci siamo quasi. Il derby si avvicina correndo, a grandi balzi più che a lunghi passi, contiamo ormai le ore che ci separano dal fischio di inizio, dal divano, dal nostro bicchiere di qualcosa di fresco da stringere nella mano. Incrociamo le dita, se dovessimo vincere la stagione comincerebbe ad avere un perchè, dopo la non esaltante partenza in campionato e dopo la recente amichevole vinta a stento contro il Mantova (Lega Pro). La costosa campagna acquisti estiva ha lasciato alla fine l’amaro in bocca un pò a tutti noi tifosi, soprattutto perchè ci attendevamo un grande colpo finale (non diteci che voleva essere Kucka, per favore), se non Ibrahimovic, sogno impossibile, almeno un centrocampista di…

A lui la panchina… Sinisa Mihajlovic

Finalmente la società ha deciso. Siniša Mihajlović è il nuovo allenatore del Milan. Vediamo di analizzare alcune sue idee che vedremo applicate la prossima stagione partendo dalla stagione della Sampdoria appena terminata. Il complimento migliore che si possa fare a Mihajlović è che la sua squadra ha avuto un’identità precisa, caratteristica dei grandi club, che prima pensano a se stessi e poi agli avversari. Innanzitutto i collaboratori. Alla Samp c’era Emilio De Leo, spesso etichettato come il “tattico” dei Doriani. De Leo ha lavorato sull’aspetto tattico e lo ha fatto avvalendosi di un sistema di telecamere montate al Ferraris e al campo di allenamento. Le telecamere permettono di analizzare le prestazioni e i movimenti dei giocatori…

Mission News Theme by Compete Themes.