Press "Enter" to skip to content

Abbiati: “E’ troppo tempo che non riusciamo a stare in alto…”

Sembra che stia parlando di un aereo fermo a terra da anni, che mese dopo mese si arrugginisce sempre di più e che non ce la farà mai più a decollare, invece Cristian Abbiati, dopo la sua ultima apparizione in rossonero, parla del Milan (ma forse è la stessa cosa): “Ringrazio tutti perché sono stati 15 anni stupendi, peccato aver salutato con una sconfitta. Quando sono arrivato al Milan ho avuto come esempi Maldini, Costacurta e Albertini e mi ricordo ancora oggi quello che mi hanno insegnato. Voglio ringraziare i tifosi, pensavo se ne andassero ad un certo punto dallo stadio e invece sono rimasti per salutarmi. Ho preso questa decisione perchè è troppo tempo che non riusciamo a stare in alto, forse sbaglio a fare paragoni con il passato, ma credo sia arrivato il momento giusto per smettere. La parata più bella? Penso quella nel derby quando dopo abbiamo vinto la Champions. È un bellissimo ricordo. Donnarumma? Non ha bisogno di me, è un bravissimo ragazzo e un grandissimo portiere. Ho fatto quel gesto per far vedere il vecchio e il giovane, è stato bello. La finale di Coppa Italia? Una gara fondamentale per noi, loro sono forti ma possiamo farcela purché non si metta in campo l’atteggiamento di oggi”.


Vuoi commentare questo articolo? Fallo sui nostri Social! Ci trovi su Facebook , Twitter, Instagram, Tumblr, Flipboard ed anche altrove. Basta cercarci! --> Social Zone
Mission News Theme by Compete Themes.