Milan – Roma, la speranza è l’ultima a morire!

 E’ finita, anzi, è quasi finita. Si, anche questa stagione sta per volgere al termine ed il bilancio, per ora, non può che essere negativo. Ad oggi il Milan è, per il terzo anno consecutivo, fuori dall’Europa. In altre parole, un disastro, ma è inutile dilungarsi su di un tema ampiamente dibattuto nell’ultimo periodo. Niente, però, è ancora perduto visto che i rossoneri hanno la possibilità di qualificarsi alla prossima Europa League in due modi:

  • Battendo la Roma quest’oggi e sperando che il Sassuolo non vinca contro l’Inter

  • Vincendo la finale di Coppa Italia contro la Juventus la prossima settimana

Difficile, molto difficile ma non impossibile. Tralasciando la finale del prossimo sabato, concentriamoci sulla partita odierna. Ecco che a San Siro arriva la Roma, uno degli avversari più difficili da affrontare in questo periodo, una squadra che, dopo l’arrivo sulla panchina di Luciano Spalletti, ha decisamente cambiato passo arrivando a giocarsi con il Napoli il secondo posto in campionato. E’ oramai un lontano ricordo l’uno a uno ottenuto all’Olimpico lo scorso 9 gennaio quando Kucka ribattè a Rudiger. Quella era un’altra Roma e, forse, quello era un altro Milan.

I giallorossi si presentano all’ultima sfida di campionato potendo contare sulla rosa al completo, eccezion fatta per Keita. Molto difficile sarà per la retroguardia rossonera arginare il tridente d’attacco composto da Salah, Dzeko e dall’ex El Shaarawy, supportati da un centrocampo ricco di qualità e sostanza considerando la presenza di Nainggolan, Pjanic e De Rossi.

Il Milan dovrebbe schierarsi con il solito 4-3-1-2 di coach Brocchi. Questa volta però il giovane allenatore sembra intenzionato ad effettuare una mini rivoluzione. Il duo d’attacco dovrebbe essere composto da Balotelli e Luiz Adriano, con Bacca in panchina, supportati da Honda come trequartista. Anche a centrocampo si preannunciano numerosi cambi con Montolivo e Bertolacci in panchina e al loro posto dentro Poli e Locatelli insieme all’inamovibile Kucka. In difesa invece coppia d’esterni inedita composta da Calabria e Romagnoli (spostato a sinistra) con al centro Zapata e Mexes, in vantaggio su Alex.

La sfida sarà arbitrata da Rizzoli.

Speriamo (parola non scelta a caso) che non si avveri il detto che “chi vive sperando, muore…..”, bhe lo conoscete tutti!

Milan (4-3-1-2): Donnarumma, Calabria, Zapata, Mexes, Romagnoli, Kucka, Poli, Locatelli, Honda, Balotelli, Luiz Adriano. All. Brocchi

Roma (4-3-3): Szczesny, Florenzi, Rudiger, Manolas, Digne, Pjanic, De Rossi, Nainggolan, Salah, Dzeko, El Shaarawy. All. Spalletti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *