Press "Enter" to skip to content

Mondiali 2014: seconda semifinale Argentina – Olanda

Nessuna vera sorpresa ai quarti di finale, ed ecco che Argentina – Olanda saranno opposte a Brasile – Germania. Questo è almeno ciò che il risultato dice ma, soprattutto per gli orange, non è stata precisamente una passeggiata.

L’Argentina rientra tra le prime quattro al mondo dopo 24 anni grazie ad un gran gol di Higuain (che ritrova la porta dopo l’amichevole dell’Olimpico con l’Italia). Il Belgio, che insieme alla Colombia rappresentavano il volto nuovo della competizione, non fanno molto per riagguantare il pareggio giocando molto al di sotto delle loro potenzialità. Sotto accusa il tecnico Wilmots che lascia in panchina giocatori del calibro di Mertens e Lukaku, errore che a questi livelli diventa fatale. L’albiceleste frastornata anche dall’infortunio all’ultimo minuto di Di Maria, come per tutto il torneo, non offre un gioco convincente, ma grazie all’estro dei suoi talenti sarà ancora in campo a sfidare l’Olanda.

Altra storia nell’ultimo quarto di finale dove Robben e soci hanno la meglio della Costa Rica solo ai rigori. A dire il vero tanta fortuna e un grande Keylor Navas riescono a tenere a galla i centroamericani, che si affidano come al solito a rimesse veloci e ad una gara tutta grinta e corsa. Alla fine però la vittoria è del portiere che non ti aspetti: al 120’ Van Gaal sostituisce il titolare Cillessen per Tim Krul, a cui spetta il semplice compito di portare gli orange alle semifinali. La scelta coraggiosa del ct viene premiata: il portiere del Newcastle para due rigori e permette ai compagni di giocarsi la semifinale con l’Argentina. Olanda alla seconda semifinale mondiale consecutiva.

 


Vuoi commentare questo articolo? Fallo sui nostri Social! Ci trovi su Facebook , Twitter, Instagram, Tumblr, Flipboard ed anche altrove. Basta cercarci! --> Social Zone
Mission News Theme by Compete Themes.