Press "Enter" to skip to content

Posts tagged as “Inter”

Derby numero 170, Milan leggermente favorito, le quote

Manca ormai poco al fischio d’inizio del centosettantesimo derby della Madonnina, che oggi cade proprio nel giorno del compleanno di Giovanni Trapattoni, grande ex di entrambe le squadre. Record di incassi e grandissima attesa, come quasi sempre del resto, ma di certo assai più dello scorso anno. Il Milan ci arriva con un punto di vantaggio e vari punti di morale in più, sebbene continui a conservare una certa soggezione nei confronti dei nerazzurri, dovuta forse all’abitudine, acquisita negli ultimi anni, a star sotto in classifica (e a non vincere i derby, visto che l’ultima affermazione rossonera risale a qualche anno fa, Coppa Italia esclusa). Una bella fetta di qualificazione…

Siamo diventati come l’Inter

Ho intitolato questo articolo con una provocazione, che però bene spiega quanto sta accadendo in questi ultimi anni al Milan. Siamo diventati anche noi dei gran “mangiallenatori”. Per anni siamo stati abituati ad avere lo stesso coach in panchina, ad aprire dei veri e propri cicli basati sulla stessa persona, o comunque sul medesimo staff. Basti pensare a Sacchi, Capello, Ancelotti, Allegri, e in parte anche Zaccheroni. Dopo l’esonero nel gennaio 2014 dell’attuale tecnico bianconero in seguito alla sconfitta per mano del neopromosso Sassuolo (quando Berardi fece 4 gol), il Milan ha cambiato ben 6 allenatori in poco più di 4 anni e mezzo e, forse, tra qualche giorno, il…

Tempi duri per frustrazioni e inquietudini nerazzurre

Tempi duri per gli interisti in questo periodo, sia per quanto riguarda i tifosi che per ciò che concerne la società. Il rinvio derby e la questione murales ha messo infatti in risalto tutte le frustrazioni e le inquietudini del popolo nerazzurro. Questione voucher – Il rinvio del derby, in programma ad inizio marzo, ha generato non poche polemiche circa la data del rinvio. Fassone aveva proposto il 25 aprile come data utile per andare incontro ai tanti tifosi penalizzati per il rinvio di inizio marzo. Puntualmente ecco l’Inter che si oppone a tale proposta, e appellandosi al regolamento chiede di giocare mercoledi 4 aprile alle 18 e 30 (il…

La serie di incredibili circostanze che hanno portato l’Inter in vetta alla classifica

Leggendo la classifica di serie A, quando siamo giunti quasi al giro di boa, quello che subito balza all’occhio è senza dubbio l’elevata posizione dell’Inter. Chi ha seguito il campionato nella sua interezza non può non meravigliarsi. Vediamo di analizzare questa situazione a dir poco sorprendente, scaturita da una serie di incredibili circostanze: 26 agosto: Roma-Inter 1-3. La Roma va in vantaggio, domina per 60 minuti, colpisce 3 pali… e alla fine vince l’Inter. Misteri del calcio. Come è potuto accadere? Sarà stata una serata fortunata. A volte succede. Ma non sarà l’ultima. Metà settembre: contro il Crotone, a San Siro: sullo 0-0 Handanovic compie due grandi interventi, che salvano…

Solida, molto solida. La solida Inter

Macchina del tempo: torniamo un attimo al derby. Nel momento esatto in cui l’Inter si è portata sul 2-0, mi è venuto impellente il bisogno di interrogare il creatore sul come potesse essere possibile che una squadra che per 30 minuti abbondanti aveva subìto l’iniziativa del Milan, rischiando di prenderne almeno due, stesse improvvisamente vincendo e non di uno, ma di ben due gol. A dire il vero la mia non era una domanda, ma più un’affermazione e forse è meglio evitare di fornire ulteriori dettagli. Resta comunque il fatto che trovavo a dir poco incredibile quanto si stava verificando in campo, perchè appena pochi minuti prima avevo pensato: “Ora…

Inter e Milan sui giornali: un PUNTO di (s)vista!

Tutti i regimi totalitari che si sono susseguiti nella storia hanno sempre utilizzato i mezzi di informazione a proprio piacimento e per i propri obiettivi. Questo per plasmare i “sudditi”, per indurli a credere e sostenere ideali e cause di comodo, oltre che rabbonirli veicolando buone notizie riguardanti risultati che il regime stava ottenendo. Premessa di carattere storico-politico che serve per introdurre una breve riflessione su quanto letto negli ultimi giorni sulla stampa sportiva del nostro paese. Dopo il pareggio del Milan a Pescara, tutti i principali quotidiani e siti sportivi hanno evidenziato le proprie perplessità circa la qualificazione dei rossoneri alla prossima Europa League. Si sono letti titoli come…

Verso l’anno del gallo

Cinese parlando, il destino di Milan e Inter corre parallelo nell’anno della scimmia (il 2016, secondo l’oroscopo cinese) e parallelo correrà anche nel corso dell’anno che verrà: quello del gallo. Curiosamente il famigerato closing rossonero dovrebbe avvenire proprio qualche settimana dopo l’avvio del nuovo anno, che per lo zodiaco cinese avrà inizio il 28 gennaio. Stando alle parole degli esperti in materia, il più notevole significato simbolico del gallo è il mantenimento delle promesse e la puntualità. Staremo a vedere. Intanto gli annunci non mancano su entrambe le sponde: nelle scorse settimane si è parlato addirittura dell’avvento di Messi in nerazzurro. Il rischio, naturalmente, è cadere poi nel ridicolo, evenienza…

Jonathan: “Troppi stranieri all’Inter” (lo diceva anche Sacchi)

Se sia un noioso leitmotiv, un luogo comune o una cruda verità non lo sapremo forse mai. Fatto sta che ad ogni periodica crisi dell’Inter si torna a parlare della possibilità che il problema della squadra nerazzurra possa essere l’elevato numero di stranieri. In queste ore si è espresso a sostegno di questa tesi anche uno che nell’Inter straniero era: l’ex terzino Jonathan. Così ha parlato nel corso di “InterLine”, rubrica di approfondimento in onda su TuttoMercatoWeb Radio: –“L’Inter attuale avrebbe avuto bisogno di più tempo per lavorare. Inoltre ci sono troppi stranieri e pochissimi italiani. Questo è un problema, ed era lo stesso quando c’ero io. Bisognerebbe essere sempre uniti,…

Derby, Pioli promette battaglia. Ecco come dovrebbe schierarsi la sua Inter

Meno uno al derby della Madonnina. Sulla sponda interista c’è molta curiosità di vedere le scelte operate dal nuovo tecnico Stefano Pioli. Da sempre tifoso interista (così ha detto), l’ex laziale sembra orientato a proporre un 4-3-3 con la difesa centrale formata da Murillo e Miranda, terzini Santon e Ansaldi. Joao Mario sarà incaricato di creare gioco a centrocampo. Ai lati del lusitano ci sarà di certo Medel, mentre Banega e Brozovic si contendono il posto, con quest’ultimo favorito sull’argentino. Candreva, Perisic e Icardi nel tridente d’attacco.  Pioli è sembrato piuttosto determinato e il suo spirito battagliero viene fuori dalle parole rilasciate in conferenza stampa: “Nel derby conterà anche l’aspetto…

Occhio al Chievo: ha già preso lo scalpo di una squadra di Milano

Lasciata alle spalle la pausa dovuta agli impegni delle nazionali, si riprende con l’ottava giornata: il Milan affronterà il Chievo Verona in una sfida che sa d’Europa. Si, non stiamo dicendo il falso, perché questo Chievo ( e tutto sommato forse anche il Milan) ha disputato finora un campionato ben al di sopra di quanto ci si aspettasse ad inizio stagione. Merito del buon lavoro svolto dall’allenatore clivense Maran e dalla società che negli anni ha saputo costruire una squadra solida che si è meritata la vetrina delle serie A. A questa partita il Chievo ci arriva con 13 punti in classifica con il merito di aver preso anche lo…

Milan e Inter, tante similarità nella corsa parallela

Dopo sei giornate di campionato, analizzando alcuni particolari aspetti della classifica, sembra che il Milan stia facendo corsa parallela con i cugini interisti: infatti nelle ultime tre giornate entrambe le squadre hanno raccolto gli stessi punti, due vittorie seguite da un pareggio nell’ultima giornata; inoltre le due squadre di Milano sono anche praticamente appaiate in graduatoria, i nerazzurri hanno appena un punto in più del Diavolo. A braccetto vanno anche per i dati relativi ai gol fatti e concessi: ambedue gli attacchi hanno realizzato 8 gol (tra l’altro sia Milan che Inter sembrano possedere poche armi, visto che quasi tutti i gol son stati fatti dai loro attaccanti di punta,…

Quattro sorelle per uno scudetto

12 giornate sono trascorse, siamo cioè ad un terzo del campionato e ancora non siamo in grado di decifrare con un minimo di razionalità quello che sta accadendo. Tra la prima e la decima in classifica ci sono 11 punti. Sinora ha sempre avuto ragione chi veniva da dietro, col risultato di accorciare i distacchi. La Fiorentina, che sembrava in calo dopo due sconfitte di seguito ha rialzato la testa ed è di nuovo prima. In estate scrissi : “Manca al momento una prima punta e si spera nella esplosione di Bernardeschi”. La squadra di Sousa gioca bene e soprattutto concretizza il bel gioco, accoppiando forma e sostanza. Kalinic (ecco la…

Milan-Inter, Trofeo Berlusconi: le formazioni ufficiali

Ecco le formazioni ufficiali di Milan e Inter, che si sfideranno alle 18 al San Siro per il Trofeo Berlusconi. Milan: Donnarumma; De Sciglio, Mexes, Romagnoli, Antonelli; Poli, De Jong, Bertolacci; Cerci, Luiz Adriano, Honda. A disposizione: Abbiati, Mauri, Suso, Ely, Zapata, Abate, Nocerino, Kucka, Bonaventura, Vido, Boateng, Calabria. Inter: Carrizo; Montoya, Ranocchia, D’Ambrosio, Telles; Biabiany, Gnoukouri, Kondogbia, Nagatomo; Palacio, Manaj. A disposizione: Berni, Gyamfi, Dodò, Tchaoule, Delgado, Antonini, Popa, Della Giovanna, Mari Sanchez, Rapaic, Baldini, Dimarco.

Inter – Milan: probabili formazioni e precedenti

Vincere stasera significherebbe per entrambe una grandissima iniezione di fiducia nonostante siamo ancora alla terza giornata. Per l’Inter infilare la terza vittoria consecutiva, per di più nel derby, potrebbe essere un viatico determinante per un grande prosieguo di campionato. Per i rossoneri di Mihajlovic i tre punti farebbero dimenticare il pessimo avvio di torneo, le critiche alla squadra, al mister e alla società. I protagonisti non lo ammetteranno mai, ma questa sfida ha tutto per essere fondamentale e decisiva già a settembre. Per quanto riguarda le formazioni, ancora qualche dubbio per Mihajlovic: Zapata o Ely affiancheranno Romagnoli al centro della difesa. In mediana Bertolacci infortunato, al suo posto Kucka. Montolivo…

E l’Inter perde ancora

Altro derby vinto dal Milan, che si aggiudica anche il trofeo Tim. La soddisfazione maggiore è ovviamente quella di aver battuto i cugini (2-1 con reti di Bertolacci e Bacca, non basta Brozovic ai nerazzurri), che negli ultimi minuti erano anche in superiorità numerica (espulso Alex). Ottima la prestazione dell’attaccante colombiano, autore anche dell’assist per il primo gol, e premiato come miglior giocatore del torneo. Nel complesso i rossoneri sono sembrati bene organizzati e c’è stato spazio anche per l’esordio dell’ultimo arrivato, Romagnoli, che si fa notare subito per un salvataggio sulla linea. Roberto Mancini, tecnico dell’Inter, ha di che pensare. Se non fosse per l’amichevole vinta con l’Atletico Bilbao, in…

Mission News Theme by Compete Themes.