Press "Enter" to skip to content

Posts tagged as “Kalinic”

Milan-Sassuolo 1-1. Le pagelle dei rossoneri

DONNARUMMA Voto 6: pronto al minuto 33 su Politano, poi con la gamba di richiamo sventa l’ulteriore minaccia. Para anche al minuto 63 su Ragusa. Sembra sorpreso dal fendente di Politano. ABATE Voto 6: assidua la sua presenza nel vivo del gioco. Lavora ogni pallone come se fosse sempre l’ultimo e decisivo. Non conferisce la profondità giusta alla manovra come Calabria ed esce quando Gattuso tenta il cambio di sistema di gioco. BONUCCI Voto 6,5: l’attacco ospite lo disturba poco e lui viene avanti alzando il baricentro della squadra e alla ricerca della giocata sotto porta. Tira alto dal limite al minuto 24, poi al minuto 48 non riesce a…

Juventus – Milan: l’analisi a freddo

Sembrava la trama di un film in cui i buoni vincono sui cattivi quando Bonucci, in mezzo a Barzagli e Chiellini, infilzava Buffon e strozzava i fischi in gola allo Stadium con una sciacquata di colluttorio. Un film che poi è diventato un horror con la zuccata di Cuadrado e il tiro di Khedira che hanno fissato il risultato. Ancora una volta il Milan torna sconfitto da Torino e da un Allianz Stadium che, di riffa o di raffa, sembra inviolabile al Diavolo. Eppure stavolta il Milan non si è presentato come un animale al macello, non è stato in balia degli avversari ma li ha messi in difficoltà difendendosi…

Un Conti in più, un Kalinic in meno

A poche ore da Milan – Chievo, tiene banco l’inattesa esclusione di Kalinic dalla lista dei convocati. Il croato a quanto pare si sarebbe volutamente allenato a ritmo troppo ridotto, dopo aver appreso che sarebbe partito dalla panchina. Gattuso non tollera comportamente di questo genere e la conseguenza è stata ovvia. Per un giocatore in meno, c’è un altro che ritorna: Andrea Conti finalmente è a disposizione, dopo ben 6 mesi di riabilitazione dall’infortunio. Il match di oggi è importante esattamente come ognuna delle partite di questo finale di stagione, cioè molto. Il Chievo è la terzultima squadra del campionato per rendimento in trasferta e, sulla carta, non dovrebbe avere…

La strana vita dell’attacco rossonero

Anche il match di Coppa Italia con la Lazio ha messo in mostra ciò che si era già visto in precedenza, e cioè la grande differenza di forma che in questo momento stanno vivendo i nostri tre attaccanti, ricalcata anche dall’umore dei tifosi, per nulla clementi verso Kalinic e Andrè Silva, entusiasti invece dell’esplosività di Cutrone. Kalinic – Il croato è il grande flop del faraonico mercato rossonero: pagato 25 milioni circa, ma autore solo di 4 gol e tantissime occasioni sprecate. La partita simbolo quella interna col Torino, in cui la Sud, irritata per l’ennesima partita scialba, ha cominciato a fischiarlo e lui, al momento della sostituzione, ha risposto…

Milan: in casa fra i peggiori attacchi della serie A

In questi primi quattro mesi della nuova era cinese, è chiaro a tutti che il Milan ha palesato diversi limiti. Fra questi, particolare gravita’ assume la sterilita’ dell’attacco, specialmente nelle partite casalinghe. Infatti, se andiamo a confrontare il numero dei gol segnati dagli attaccanti rossoneri con il numero dei gol realizzati dagli attaccanti delle altre squadre, viene fuori un dato emblematicamente sconcertante: Kalinic e compagni hanno segnato solo 8 gol in 10 partite. Peggio hanno fatto solo Benevento, Crotone e Sassuolo. Fra le squadre che hanno fatto meglio del Milan troviamo la neopromossa Spal, le due squadre di Verona, il Genoa e il Bologna, per citarne solo alcune. La Sampdoria…

Una partita come tante altre negli ultimi anni rossoneri

Ci risiamo. Ancora una volta a parlare di panchina super traballante, di probabilissimo esonero in caso di sconfitta, di crisi, di ricerca di una svolta. Pane per i denti dei tifosi del Milan. Stasera, contro il Sassuolo che di problemi ne ha più di noi,  assisteremo ad una di quelle partite da dentro o fuori di cui abbiamo ormai perso il conto. Poi alla successiva ci sarà il Napoli. Spiace dirlo, ma ci sono tutti i presupposti per perdere ulteriore terreno, perchè Bucchi si gioca la panchina tanto quanto Montella.  Di certo i neroverdi avranno motivazioni a sufficienza per cercare di prendersi i 3 punti. Il Milan… non ci giureremmo.…

#passiamoallecoseformali: fatta per Kalinic, comincia la stagione

In perfetta linea con questa bollente estate rossonera, anche il mese di Agosto non poteva non riservarci qualche colpo di mercato, seppure l’acquisto in questione era ampiamente preventivato da settimane oramai. Come tutti sanno stiamo parlando di Nikola Kalinic, attaccante classe ’88 della Fiorentina. Andiamo ad analizzare i dettagli della trattativa e cosa ci riserveranno questi ultimi giorni d’estate. Prestito – Milan e Fiorentina hanno trovato un accordo sulla base di un prestito oneroso di 5 milioni con riscatto obbligatorio a 20 milioni. Quindi alla fine ai viola nessuna contropartita tecnica (si era parlato in ultima istanza di Antonelli, ma anche di Paletta o Niang). Una trattativa lunga e complicata…

Mission News Theme by Compete Themes.