Press "Enter" to skip to content

Posts published in “L’opinione”

Maremma maiala, come è possibile che Bacca segna più di Dybala?

Euro ora! Finalmente il Milan è tornato a battere una ”piccola”, dopo le figuracce con Pescara, Crotone e Empoli, per citarne alcune. Lo ha fatto segnando 3 gol (una rarità: è successo solo sette volte in tutto il campionato) e lo ha fatto in una occasione importante, guadagnandosi l’agognato pass per l’Europa. Dovremmo essere contenti e infatti lo siamo. Abbiamo pure festeggiato lanciando in aria Montella: ecco, questa non me la aspettavo, ma ben venga il giubilo, anche quando è eccessivo! La partita con il Bologna è stata utile anche per rispolverare le qualità, spesso non viste, di Lapadula e per salutare Carlos Bacca, uscito fra i fischi dei tifosi…

Quanto è dura giocare senza il Jack nel mazzo!

Nelle mie convinzioni calcistiche credo che nessun giocatore sia insostituibile in qualsiasi squadra, ma reputo che l’assenza, anche solo di un elemento della formazione tipo, possa minare o comunque destabilizzare l’intero sistema di gioco che si è costruito durante l’anno. Ciò a maggior ragione se si ha a disposizione una squadra limitata tecnicamente e con pochi uomini in grado di fare la differenza. Questa premessa per introdurre la mia riflessione riguardo l’assenza di Bonaventura in questo Milan e le conseguenze che ne sono scaturite. Jack, purtroppo, si è infortunato seriamente lo scorso 29 di gennaio nella sconfitta del Milan a Udine, rimontato dopo essere passato in vantaggio proprio grazie alla…

Agguantando (forse) l’Europa League

A due giornate dalla fine del campionato il Milan, possiamo dirlo, ha quasi tutti e due i piedi in Europa. Vanta infatti un vantaggio enorme sull’Inter e un vantaggio grandissimo sulla Fiorentina (viste le rispettive partite ancora da giocare…). Per prima cosa sgombrerei il campo dall’illazione che le contendenti stiano facendo a gara per non qualificarsi. Non esiste, non ci credo, non ha senso logico. Sarebbero troppo corte le ferie? O troppo lunghe le trasferte europee? O poco prestigioso il palcoscenico? E quindi i giocatori complotterebbero fra loro dicendosi “perdiamo così ci evitiamo tutto quanto sopra” per poi fare che? Trascorrere qualche giorno di più in vacanza con la moglie o…

E se vendessimo Donnarumma per prendere Belotti?

Provocazione? Mica tanto. A mio parere bisogna anzi che ci si renda conto che il Milan non può sperare di tornare ai vertici grazie esclusivamente alla permanenza di un grande portiere, se davanti a lui ci sono rovine più che altro. Il Milan può tranquillamente avere un luminoso futuro anche senza l’eroe di questi tempi grigi, il giovane campione destinato a diventare l’erede di Buffon. Con tutto il rispetto per le eccellenti doti di Gigio Donnarumma, i tifosi del Milan, almeno quelli meno giovani, sono abituati a vincere, ad esultare per dei gol segnati, non ad accontentarsi di ammirare le splendide parate degli estremi difensori. Vogliamo rivedere in campo giocatori…

Programmazione, la parola magica dell’Atalanta

Non possiamo definirla il Leicester d’Italia dal momento che non vincerà lo Scudetto, però siamo tutti concordi nel ritenere l’Atalanta la squadra rivelazione di questo campionato. 65 punti quando mancano ancora tre partite alla fine del campionato, un quinto posto quasi in cassaforte ed una qualificazione all’Europa League praticamente in tasca. Beh tanta roba, non c’è che dire! E pensare che i neroazzurri di Bergamo avevano iniziato molto male il campionato ritrovandosi invischiati in zona retrocessione nelle prime giornate del campionato. Poi, ad un certo punto, la resurrezione e l’inarrestabile scalata in classifica fino addirittura ad essere in prossimità della zona Champions League. Il merito di questo successo? Non possiamo…

Il talento di segnar pochi gol

Per 15 volte in questo campionato, il Milan di Montella ha segnato solo un gol. Significa che nel 42% dei casi il massimo che i rossoneri riescono a produrre è questo. Senza contare le 5 volte in cui il diavolo è rimasto a secco di reti. Anzi contiamole: se sommiamo questi due casi, raggiungiamo il 57% del totale delle partite del torneo. Ormai i tifosi del Milan sanno bene che c’è più di una probabilità su due che la squadra non vada oltre un misero gol (magari segnato su rigore, visto che a Bacca e compagni capita abbastanza spesso di trovare la via del gol in questo modo). Da Bacca,…

Europa League? Mandiamoci la Primavera

Se davvero, come sembra, nessuna squadra vuole arrivare sesta, compresa la Fiorentina, il pareggio di Higuain nel derby piemontese è stata una bruttissima mazzata un pò per tutte le squadre coinvolte in questo scansamento. Se la squadra di Mihajlovic avesse battuto la Vecchia Signora, sarebbe praticamente rientrata in gioco per la sesta piazza, che forse ai granata poteva ben interessare. L’Europa League pare ormai diventata l’ideale dimensione di quelle squadre che, non potendo lottare per vincere cose importanti, possono però crescere a livello internazionale vincendo una coppa che dà comunque prestigio, gloria e fama. Ci si fa così conoscere in Europa, nella speranza che ciò serva a far crescere ancor…

Mission News Theme by Compete Themes.