Press "Enter" to skip to content

Posts tagged as “Galliani”

Closing e derby: il regalo di Pasqua rossonero

Nel weekend pasquale 2017 si sono accavallati due eventi in qualche modo storici per il club rossonero: il cambio di proprietà, con la cessione da parte di Fininvest a Yonghong Li, e l’inedito derby stracittadino svoltosi all’ora di pranzo della vigilia di Pasqua. Una due giorni ad alta tensione conclusasi con un pareggio che per come si è concretizzato ha tutta l’aria di una vittoria, permettendo al Milan di mantenere il 6° posto in classifica con 2 punti di vantaggio sui cugini dell’Inter. Il gol del pareggio segnato da Zapata al 97′ ha scatenato la gioia della nuova proprietà, di tutti i tifosi e dei giocatori, usciti dal campo ulteriormente…

Galliani, dopo il closing nuova vita tra Lega e Fininvest

Il closing si avvicina inesorabilmente (almeno si spera) e a cambiare vita non sarà solo il club, che entrerà in una nuova era con una nuova società, ma anche chi invece dovrà lasciare il Milan dopo anni e anni trascorsi tra mercato e tribune. Stiamo ovviamente parlando di Adriano Galliani, che con ogni probabilità trascorrerà le sue prime vacanze pasquali libero da ogni impegno con il club. Ipotesi – Già da tempo la stampa sta ipotizzando tutti i possibili futuri di un Galliani non più legato al Milan. Si era parlato di una carriera politica come parlamentare di Forza Italia, indiscrezione che a dire il vero non ha avuto molto…

Milan – Fiorentina: ennesimo capitolo di un romanzo e la fine di un libro

Questo Milan continua a regalarci storie romanzate, domenica dopo domenica: storie di uomini che riescono a reagire ad ogni difficoltà, storie di sacrifici, di grinta e compattezza. E anche quella di ieri sera può essere vista in questo modo, l’ennesimo capitolo di una storia incredibile, contemporanea invece alla conclusione di un libro. Vittoria – Dopo un buonissimo primo tempo, chiuso in vantaggio grazie al trattore Kucka e al folletto Deulofeu, ecco che la Fiorentina, sulla carta superiore tecnicamente ai nostri ragazzi, ci mette alle corde. L’impressione è quella di un imminente tracollo, ma con grande difficoltà e spirito di unione, il Milan ottiene tre punti importantissimi in chiave Europa League.…

Closing rinviato, ma cosa ne sarà a questo punto del mercato di gennaio?

Ora che i rossoneri stanno stupendo tutta l’Italia, non solo i propri tifosi, è lecito chiedersi dove effettivamente possa arrivare questa squadra. Tralasciando del tutto le folli teorie che ci vedono come l’anti – Juve, è possibile che i ragazzi di Montella riescano davvero ad agguantare un podio che avrebbe del clamoroso? Molto ci dirà questo mese di dicembre che, a parte la gara sofferta col Crotone, ci riserva un bel finale di anno: lunedì la Roma all’Olimpico, poi la sfida alla rivelazione Atalanta e infine la Supercoppa da contendere alla Juve a Doha. Ma forse sapremo ancora di più a gennaio… Questione mercato – Appurato ormai che il closing…

L’eredità di Galliani e Berlusconi a metà tra fortuna e progetto

Gli ultimi quattro – cinque anni rossoneri sono stati caratterizzati dalle feroci critiche alla dirigenza milanista, tutte giustificatissime, che ha portato il Milan a diventare un’anonima squadra da centro classifica dopo aver vissuto anni di vittorie e soddisfazioni. Ancora dovranno spiegarci l’insensato allontanamento di Braida, uno dei migliori dirigenti al mondo, come insensata si è rivelata ad esempio la creazione della diarchia Barbara – Adriano. Ad ogni modo, e per fortuna, tutto ciò sta per divenire solo un ricordo. Fortuna e progetto – A dispetto della montagna di errori che si possono imputare ai sig. Galliani e Berlusconi, ciò che stanno per lasciarci (e ciò che stanno per lasciare ai…

Galliani: “Milano tornerà a primeggiare. Ibrahimovic? Il problema è pagarlo…”

A Premium Sport ha parlato Adriano Galliani in occasione della finale di Champions League a Milano. Sulla Champions più bella: “Barcellona ’89, una gara meravigliosa. Lo stadio era solo rossonero, 90 mila persona al Camp Nou. E’ l’emozione più grande, senza dubbio”. Sul ko di Instabul: “Nessuno ricorda i due meravigliosi gol di Crespo. Tutti si ricordano le due reti di Inzaghi ad Atene perché abbiamo vinto. Nel primo tempo di Istanbul, secondo me, il Milan ha fatto vedere il più bel calcio delle otto finali.”. Sul mercato: “Benzema? Mai parlato con il suo entourage, anche perché è molto stimato da allenatori, dirigenza e presidenza del Real Madrid. Ibrahimovic? Incontri…

I voti di fine stagione: la società

E anche per quest’anno eccoci ai “quadri”. Anche stavolta iniziamo dall’alto. Un altro anno è trascorso, un altro anno, purtroppo, di attese andate deluse e di promesse mancate, di proclami e contro proclami, di strade intraprese e di improvvise conversioni. La sensazione che si ha dall’esterno è quella di un’eterna assemblea condominiale, dove non ci si mette mai d’accordo su nulla e qualsiasi decisione si prenda, a maggioranza, alla fine non vada mai bene a qualcuno. Qualcuno, che non aspetta altro che l’occasione per rifarsi. Discutere va bene, ma poi una volta presa la decisione, si deve remare dalla stessa parte. Silvio Berlusconi – Presidente : lo scorso anno questo…

Per il bel gioco, per la rinascita o… tanto per cambiare

Quello che sta accadendo al Milan in queste ore è commentato da tutti in vario modo, ognuno esprime il proprio punto di vista, chi definisce la situazione ridicola, chi ironizza sprezzante, chi dice che siamo ormai alla frutta, chi offende, ecc… ma quello che emerge chiaro ovunque si vada a leggere qualche opinione, è che il 99% dei tifosi e dei commentatori sono fortemente critici verso la decisione di sostituire Sinisa Mihajlovic con il tecnico della Primavera del Milan, Cristian Brocchi. Insomma è lampante il fatto che si tratta di una scelta condivisa da nessuno. La decisione, però, è ormai stata presa dai piani alti e siccome il tempo corre…

Galliani continua a puntare la Champions… Obiettivo realistico?

Nel dopo partita della gara contro il Genoa vinta per 2 a 1, Galliani non si è lasciato andare a facili entusiasmi, confermando che il Milan sta facendo solo ciò che avrebbe dovuto fare sin dall’inizio, cioè vincere giocando un buon calcio, e soprattutto puntare alla Champions. Al momento il terzo posto, occupato dalla Fiorentina, dista sei punti, con Inter e Roma al quarto e quinto posto. Davvero quindi i rossoneri possono realisticamente sognare il podio? A parte Galliani, pochi credono a questo traguardo che avrebbe del miracoloso: le squadre in lizza non sono poche, e la qualità generale della rosa non è poi così altissima. Sarebbe stato fondamentale in…

Mercato, ecco i nomi caldi sul taccuino di Galliani

Il Condor, di ritorno dal Brasile, ha già messo inevitabilmente gli occhi su un paio di giocatori in scadenza di contratto. Ivanovic del Chelsea, già cercato un paio di anni fa, è uno di quei nomi che riecheggiano nella sua mente. Il serbo gioca terzino o centrale destro, e in quest’ultimo ruolo sarebbe il partner ideale di Romagnoli. Se a gennaio Zapata, Mexes e Alex dovessero lasciarci, il buon Ivanovic, malgrado l’età non più rosea, potrebbe essere una valida alternativa per poter ringalluzzire la nostra difesa. Sempre in tema di scadenza di contratto, la dirigenza rossonera sembra aver puntato gli occhi anche su un altro obiettivo per la nostra retroguardia:…

Galliani: “Sono abituato alle critiche. Nulla di male nelle parole di Maldini”

Festa di Natale del settore giovanile rossonero ieri sera al Metropol Dolce & Gabbana, dove l’ad Adriano Galliani ha rilasciato diverse dichiarazioni alla stampa. Sul Milan: “Abbiamo qualche alto e basso. Dopo la Lazio è arrivata l’Atalanta e dopo la Samp il Carpi. Speriamo che l’anno nuovo porti continuità e che non si ripeta in futuro”. Sul settore giovanile: “E’ il nostro futuro, ci sta dando grandi soddisfazioni. Quando un nostro ragazzo arriva in prima squadra è il massimo per un dirigente. L’anno scorso avevamo De Sciglio, Abate e Antonelli e quest’anno si sono aggiunti Donnarumma che è ’99 e Calabria che è ’96. Siamo tornati a 30 anni fa,…

Milan-Samp, Galliani: “La svolta? Meglio non dire nulla…”

Galliani: partita della svolta? Abbiamo fatto una buonissima partita ma calmiamoci con le svolte, abbiamo detto tante cose dopo la Lazio e sappiamo cos’è successo. Non diciamo nulla. Abbiamo fatto un passo avanti, sicuramente il miglior Milan visto a San Siro questa stagione. I giocatori li ho visti determinati e vogliosi di far bene da qui a Natale. Il 4-4-2? A me questo modulo piace, ma continuo a pensare che il problema sia di atteggiamento. Poi certamente ci sono moduli che vanno meglio e alcuni che vanno meno: questo esalta i nostri esterni. In questo modo poi copri meglio ogni zona del campo, è quasi un 4-2-4 con Cerci e…

Galliani: “La panchina di Sinisa è saldissima, ma un giorno Donadoni…”

L’ad del Milan Adriano Galliani, presente alla consegna del Premio Giacinto Facchetti a Donadoni presso la sede della Gazzetta dello Sport, ha rilasciato anche alcune dichiarazioni. Sul momento attuale del Milan: “Abbiamo fatto undici punti nell’ultimo segmento. La panchina di Mihajlovic è saldissima. Avessimo pareggiato con la Lazio e vinto con l’Atalanta sarebbe stato un cammino perfetto, ma è meglio aver battuto la Lazio. Juve-Milan? Sul piano del gioco l’auspicio è di replicare la buonissima partita fatta all’Olimpico”. Su Donadoni protagonista del giorno: “Massaro e Donadoni furono primi colpi dell’era Berlusconi al Milan. Andammo io e il Presidente a vedere Roberto, ce ne innamorammo subito. È stato un interprete straordinario…

Competitivi per i primi tre posti, come diceva Galliani

In estate, nei giorni in cui festeggiava i suoi 71 anni di vita, Adriano Galliani rispondeva alla domanda della Gazzetta dello Sport, “Questo Milan è competitivo per lo scudetto?” , in questo modo: “Crediamo possa essere un Milan in grado di competere con le altre grandi per i primi tre posti.” Nella stessa occasione il signor Galliani indicava la formazione del suo Milan ideale, quello più forte della storia, mettendo fra gli undici anche Clarence Seedorf, pensate un pò… proprio lo stesso Seedorf mandato via dal Milan in malo modo, non troppo tempo fa.  Che dire, adesso, di quelle parole? Come definire quella sua affermazione alla luce della classifica di campionato, che ci…

Maiorino chi? Cinque domande che poniamo a Galliani…

L’ennesima umiliazione contro il Napoli al San Siro e lo scialbo pari col Toro ci mettono di fronte numeri impietosi, peggiori della gestione Inzaghi. L’incubo in cui siamo piombati ormai dura da anni e al momento non c’è traccia della classica luce alla fine del tunnel. A questo punto è evidente che le colpe, chiare ed inequivocabili, sono da imputare tutte ad una dirigenza ormai allo sbando: la stessa che ci ha portati in cima al mondo e che in quattro anni ci ha trasformati in una provinciale senza molte cose da chiedere al campionato. Poniamo allora una serie di domande al caro Galliani, retoriche, che non avranno mai una…

Mission News Theme by Compete Themes.