Press "Enter" to skip to content

Tempi Rossoneri

Milan – Olympiacos: le pagelle di Reina e compagni

Reina 6: Incolpevole sul gol greco, per il resto non ha molto da fare ma se la cava sempre con tranquillità. Calabria 6: In fase difensiva commette qualche errore di troppo che cerca di compensare proponendosi spesso in fase offensiva. Zapata 5: Si vede che non gioca da parecchio tempo e alla prima stagionale da titolare perde la marcatura in occasione del gol e cicca in area avversaria una bella palla servitagli da Calhanoglu. Romagnoli 5,5: Non sta vivendo un bel periodo,e anche contro i greci si vede la sua difficoltà nel tenere a bada gli avversari, anche se non commette errori grossolani. Rodriguez 6,5: Buona la partita dello svizzero,…

Milan – Olympiacos: doppio obiettivo per i rossoneri

Un match con una doppia faccia quello di stasera in scena a San Siro alle 18.55. Da una parte c’è da guadagnare tre punti in un girone che ha ancora tutto da dire dal momento che siamo ancora alla seconda giornata. Vincere stasera sarebbe un bel viatico in ottica qualificazione, ma fermarsi avrebbe i suoi svantaggi date le due trasferte a Siviglia e ad Atene per nulla agevoli. Dall’altra parte la squadra di Gattuso deve confermare la bella prestazione col Sassuolo e ammettere a se stessa e ai tifosi di aver superato finalmente il brutto momento. Per fare ciò mister Gattuso attuerà un leggero turnover per proporre una squadra comunque…

Sassuolo-Milan, focus di giornata: Jesus Suso

Alla seconda trasferta consecutiva i rossoneri riescono nella non facile impresa di uscire vittoriosi dal Maipei Stadium, contro un Sassuolo inizialmente aggressivo e pericoloso che nel primo tempo se la giocava ad armi pari.Una vittoria netta nel risultato, 1-4, contro una squadra che si presentava con 13 punti dopo 6 partite, pertanto in piena corsa per l’Europa League. Un match determinato dalle giocate dei singoli e in primis dall’estro di Suso, che alla sua 100′ presenza in serie A con la maglia rossonera trovava finalmentela via del gol, dopo 1728 minuti di astinenza.Un Suso comunque in crescita già da un paio di partite, se si pensa ai due assist collezionati…

Sassuolo – Milan 1-4. Le pagelle dei rossoneri

DONNARUMMA Primo tempo voto 7: al minuto 30 para, come va di moda adesso, da portiere di calcio a 5, su Di Francesco lanciato a rete. Secondo tempo voto 6: osserva molto, effettua qualche uscita di pugno. Osserva anche il fendente di Djuricic all’angolino al minuto 68. Tutto sommato, ha vissuto serate peggiori. ABATE Primo tempo voto 7,5: Di Francesco è un brutto cliente e nelle fasi inziali lo fa soffrire. Poi, gli prende le misure e al minuto 33 fa quello che non ha fatto Calabria contro Gomez: una diagonale perfetta, monumentale, che evita la battuta a rete dell’attaccante a colpo sicuro. Secondo tempo voto 7: presidia la zona con…

Empoli-Milan, il focus di giornata: Alessio Romagnoli

Rovinare una partita pressoché perfetta con un errore inspiegabile e decisivo ai fini del risultato. Si potrebbe riassumere in queste poche parole la prestazione di capitan Alessio Romagnoli. Una prestazione costellata da interventi puntuali su La Gumina, anticipi puliti e diagonali impeccabili per buona parte del match. A fronte di un errore commesso al 27′ del primo tempo in fase di disimpegno, che solo grazie alla scaltrezza di Donnarumma non aveva causato danni. Nel secondo tempo la prestazione restava su buoni livelli, sia in marcatura sia in fase di ripartenza e costruzione dal basso. Fino all’episodio infausto che permetteva all’Empoli di agguantare il pareggio: un calcio di rigore provocato dallo…

Empoli – Milan 1-1: rossoneri troppo brutti per essere veri

Empoli – Milan 1-1 Donnarumma 6.5 Fa il suo senza errori anzi con molta bravura in un paio di occasioni. Ma la lode se la prende il collega della squadra avversaria. Calabria e Musacchio 5.5 Pur senza particolare infamia, non brillano e talvolta risultano imprecisi o distratti nella fase che dovrebbe essere il loro pane quotidiano. Romagnoli 5 A questi livelli i dettagli fanno spesso la differenza e lui ieri ha causato il crollo del castello (che comunque sembrava imminente, per come stava giocando il Milan nella ripresa). Prima dell’errore si era comportato bene, per quel che vale. Laxalt 6 Propone una vivacità inedita, spingendo a dovere. Un dinamismo a…

A Empoli si cercano nuovi indizi, ma di cosa?

In classifica Empoli e Milan stanno praticamente insieme, nei pressi dei bassifondi, seppure i rossoneri abbiano giocato una partita in meno. Non c’è nulla di entusiasmante nell’avvio di campionato di entrambe le squadre, forse ad eccezione di un pò di bel gioco effettivamente sfoggiato dal Milan. Peccato che delle 4 partite giocate, il Diavolo ne abbia vinta solo una. Una come l’unica vittoria dell’Empoli, alla prima di campionato, contro il Cagliari. I padroni di casa devono oggi fare i conti con qualche assenza importante: squalificato Zajc, infortunati Acquah, Rodriguez, Pasqual e l’ex rossonero Antonelli. Le speranze di far male agli ospiti sono affidate ai piedi buoni di Krunic e al tandem…

Tutto è incerto (ma la soluzione è davanti ai nostri occhi)

Nel caso già pensiate di aver capito tutto, vogliate accettare la possibilità di potere sbagliare le vostre previsioni. Perchè effettivamente, la vostra opinione potrebbe presto trovare conferme oppure fare i conti con eventi magari opposti a quelli che voi state analizzando ora. L’unica certezza è che i risultati del Milan, in questo avvio di stagione, per la loro stessa mancanza di continuità ed imprevedibilità, non chiariscono ancora nulla circa le prospettive della squadra. Il denominatore comune è solo l’instabilità, l’altalenanza di risultati. Due vittorie, due pareggi e una sconfitta, che a dire il vero si poteva anche evitare. Nulla è chiaro e nulla è ancora irrimediabilmente scuro. Abbiate speranza, pur senza…

Finale beffardo a San Siro. Le pagelle dei rossoneri

Milan – Atalanta 2-2 DONNARUMMA Primo tempo voto 6: prima frazione da spettatore (o quasi). Gioca bene con i piedi a sostegno dei compagni di difesa. Secondo tempo voto 7: para bene su Zapata al minuto 50, poi al minuto 82 su Freuler, strapara nel mischione finale ma nulla può sulla ribattuta di Rigoni. Ecchecavolo. CALABRIA Primo tempo voto 6,5: gode di molta libertà partecipando alle scorribande di fascia. Serve anche per il colpo di testa vincente di Bonaventura poi annullato dal VAR. Secondo tempo voto 5: doppiamente male per la chiusura ritardata su Gomez con il quale condivide la rete del pareggio. MUSACCHIO Primo tempo voto 6+: un giocatore ritrovato. Grinta…

Milan – Atalanta: formazione confermata, out Caldara e Cutrone

Una gara fondamentale quella di oggi al Meazza per vari motivi. È necessario tornare ai tre punti dopo la brutta prestazione di Cagliari, per riaggiustare una classifica per ora certamente deludente. Non battiamo i bergamaschi in casa da quattro anni, ma soprattutto serve una vittoria per fare morale e gestire al meglio le prossime gare ampiamente alla portata. La gara con il Dudelange in tal senso ha fatto veramente poco: a parte infatti il risultato, il gioco espresso non è stato dei migliori. Qui Milan – Formazione praticamente identica a quella che ha affrontato in trasferta il Cagliari. In difesa non convocato Caldara per un affaticamento muscolare, toccherà ancora a…

Che fatica battere i lussemburghesi! Le pagelle di Reina e compagni

Reina 6: Non viene mai seriamente impegnato nel corso dei 90 minuti. Più sicuro di Donnarumma nelle uscite palla al piede e ben presente in quelle alte. Fa valere la sua esperienza “cazziando” il centrocampo all’ennesima dormita difensiva. Forse meriterebbe più spazio. Abate 3: Riesce a passare la palla indietro anche contro una squadra di dilettanti. Una sciagura in difesa, una pena in attacco. Almeno una volta correva. Ci si domanda come possa aver fatto una carriera al Milan; Conti torna presto. Caldara e Romagnoli s.v.: Non sono mai stati chiamati in causa seriamente. Laxalt 6: Uno dei pochi che danno segni di vita ma giocare questa sera era veramente…

Dudelange, Lussemburgo

Non è certo, ma è altamente probabile che la squadra di calcio del Dudelange è l’unico motivo per cui casualmente vi imbatterete, nella vostra vita, in questo nome. Dudelange è un comune del Lussemburgo meridionale a cui hanno sorprendentemente dato lo status di città. Quarto centro nazionale per popolazione, con i suoi 19.000 abitanti in Italia sarebbe solo un paesino. Vi starete chiedendo cosa si può fare in un posto così piccolo. Beh, si può respirare l’aria fresca, godere dell’alto indice di sicurezza tipico di questa zona ed anche ammirare il verde naturale che c’è intorno. Altri colori disponibili? Il grigio degli edifici e dell’acciaio: l’impianto siderurgico di Dudelange, del…

I vecchi problemi della squadra, reparto per reparto

Due punti sicuramente persi a Cagliari, dove abbiamo visto il solito Milan, incapace di approcciare da grande squadra alle gare. La poca personalità e l’assenza di una mentalità da vincente in queste partite si fanno sentire molto, ma ci sono da registrare anche molti problemi a livello di reparti. Difesa – E’ necessario senza dubbio recuperare il Donnarumma dei tempi migliori. Il ragazzo non è esente da colpe in occasione del gol di Joao Pedro, come già molte altre volte è capitato. Chissà che un po’ di panchina in favore del più esperto Reina non possa che fargli bene. Inoltre attendiamo il debutto di Caldara che con Romagnoli può davvero…

Pagelle del Milan: Bonaventura serata no, bene Higuain

Cagliari – Milan 1-1. Le pagelle dei rossoneri: DONNARUMMA Primo tempo voto 5,5: può fare meglio sulla ribattuta di Joao Pedro, poi il palo lo salva da Barella. Secondo tempo voto 6: ordinaria amministrazione. CALABRIA Primo tempo voto 6-: dalla sua parte c’è il portafortuna Padoin che gli concede alquanta libertà di azione che lui non sfrutta sempre a dovere. Secondo tempo voto 6-: come nel primo. Nella seconda metà del tempo, gioca molto alto, praticamente da ala destra vecchia maniera ma senza pungere come potrebbe. MUSACCHIO Primo tempo voto 5,5: anche lui assaggia l’effetto Pavoletti che contro di noi si trasforma sempre in un supereroe. Secondo tempo voto 6:…

Il flop degli ultimi tecnici del Milan continua altrove

Giro di boa di settembre. Di cosa parliamo? Vediamo un pò. La nazionale è ormai argomento troppo lugubre, perciò meglio evitare. Di plusvalenze fittizie e penalizzazioni? Troppo deprimente. Allora magari della crisi di Cristiano Ronaldo che non riesce più a far gol? Anche questo è un argomento a suo modo triste. Allora, visto che la parola crisi è quella attualmente più in voga, parliamo allora dei risultati di alcuni degli ultimi ex tecnici del Milan. Procediamo in ordine sparso: Filippo Inzaghi, allenatore del Bologna da pochi mesi, è già circondato dai mugugni perchè ultimo in serie A con la squadra rossoblu, che a quanto pare soffre della stessa malattia di Ronaldo. A proposito,…

Mission News Theme by Compete Themes.