Press "Enter" to skip to content

Tempi Rossoneri

Chievo-Milan: il 2 è quotato 1,75

Pronostico apparentemente scontato nel match di stasera fra clivensi e rossoneri: troppo in forma il Milan di Gattuso, troppo disperato/spacciato il Chievo per attendersi che i veronesi riescano ad avere stimoli sufficienti ad impensierire il Diavolo. Per Snai la vittoria esterna è infatti quotata 1,75 , con Piatek primo marcatore probabile (4,75). Chissà se il responso del campo sarà effettivamente favorevole al Milan. Di certo Paquetà e compagni hanno l’obbligo di non sbagliare, se intendono agguantare ciò che sempre è sfuggito al club rossonero nelle ultime stagioni: la qualificazione alla Champions League. Il Chievo, dal canto suo, non ha che da pensare alla prossima stagione di ripartenza, nella serie cadetta.…

Supercalifragilistichespiralidoso: Alessio Cerci

Il Robben de noantri / il Robben di Valmontone, così è stato simpaticamente definito questo ragazzo riccioluto troppo incostante per diventare fortissimo, ma abbastanza forte da attirare l’attenzione di squadre importanti. Alessio Cerci, classe 1987, si fa inizialmente notare nella Primavera della Roma, con la quale vince il titolo di campione d’Italia nel 2004/2005. Capello lo fa esordire in serie A il 16 Maggio 2004 a soli 16 anni e mezzo. Esploderà però altrove, dopo una serie di prestiti in giro per l’Italia. Brescia, Pisa, Atalanta, poi acquistato dalla Fiorentina, poi dal Torino. Carattere non facile, non si legherà molto a nessuna piazza, anzi qua e là non mancheranno i…

Vittoria di sofferenza. Le pagelle di Calabria e compagni

Sassuolo battuto di misura davanti ad oltre 60.000 spettatori. Decisiva un’autorete di Lirola. Le pagelle dei rossoneri: DONNARUMMA Voto 7,0: monumentale al minuto 20 sul piatto sinistro di Djuricic. Pronto al minuto 47 sulla punizione di Berardi e al minuto 77 su Matri. Altra serata da ricordare. CALABRIA Voto 6,5: fronteggia lo sgusciante Boga stasera in versione George Best, prova anche a spingerecercando fondo campo e cross. Conferma del buon momento complessivo. MUSACCHIO Voto 6+: solito lottatore indomito. Al minuto 34 mette testa, spalla, ed ogni altra cosa lecita sul pallone di Suso nell’area piccola, costringendo Lirola all’autorete. ROMAGNOLI Voto 6+: in ritardo al minuto 20 sull’incursione di Djuricic, per…

I top e flop del mese di Febbraio

  Arduo il compito di stabilire chi merita la palma di top del mese di febbraio tra i rossoneri. Il periodo è veramente di quelli positivi, anzi con ogni probabilità gli uomini di Gattuso difficilmente potevano fare meglio, al netto delle effettive qualità della rosa. Per gli stessi motivi difficile anche stabilire chi ha deluso di più all’interno di una rosa che rema tutta dalla stessa direzione.   Top in Europa La difesa è diventata senza dubbio il punto forte della squadra. Tenendo conto del periodo che va da inizio dicembre, il Milan è al primo posto in Europa per media gol subiti. I 3 gol presi nelle ultime 10…

Lazio-Milan 0-0. Suso, non ci siamo. Le pagelle degli uomini di Gattuso

DONNARUMMA Voto 6,0: mai impegnato nel corso del primo tempo, sino alla presa a terra su Leiva al minuto 39.Vede i tentativi della Lazio passargli accanto o sopra. Pronto nella ripresa al minuto 65 e poi al 66 prima su Milinkovic Savic e poi su Correa. Ennesima partita imbattuto, ma stasera lui c’entra poco o nulla. CALABRIA Voto 6,5: corre parecchio all’indietro e specie nel primo tempo è meno arrembante del solito complice la latitanza di Suso che non tiene palla e non gli dà il tempo di salire. Più intraprendente nella ripresa. Migliorato tantissimo nella fase difensiva, chiude implacabile. MUSACCHIO Voto 6, 0: cerca di non farsi mai attrarre…

Semifinale di andata di C.Italia, le formazioni ufficiali di Lazio e Milan

Primo dei due round previsti nella semifinale di Coppa Italia, stasera si gioca a Roma davanti a circa 25.000 spettatori (francamente un pò pochi). Lazio contro Milan, due squadre vicine in classifica nel campionato, dove i rossoneri, ultimamente più brillanti, stanno cercando di staccare proprio le due romane.  Le formazioni ufficiali sono state rese note poco fa. Eccole: Milan: (4-3-3): Donnarumma; Calabria, Musacchio, Romagnoli, Laxalt; Kessie, Bakayoko, Paqueta; Suso, Piatek, Borini. All.: Gattuso Lazio: (3-5-2): Strakosha; Patric, Acerbi, Bastos; Romulo, Milinkovic, Leiva, Parolo, Lulic; Correa, Immobile. All. Inzaghi. L’arbitro sarà Orsato.

Icardi, Perisic, Abisso, la Juve, Zaniolo, Sarri, Spalletti, Wanda Nara ma soprattutto…

Ma soprattutto non ce ne frega pressochè niente dei sopracitati argomenti preferiti di stampa, web e tv perchè noi tifosi del Milan siamo in solenne adorazione di una squadra finalmente adeguata alle nostre aspettative. Non parliamo dell’Atletico Madrid ma del Milan di Rino Gattuso, Piatek, Paquetà, Bakayoko, Donnarumma, Conti e tutti gli altri protagonisti di questa rinascita/risalita che si sta compiendo a suon di vittorie interne e su campi difficili. Del drastico cambiamento se ne sono accorti (e bene) a Napoli (due partite senza riuscire a far gol al Milan), a Bergamo, a Roma (eccome) e presto in tutto il Lazio, della forza e della sostanza di questo nuovo Milan…

Gattuso, il vero condottiero rossonero!

Lo scorso 27 ottobre pubblicai un articolo in cui scrissi che il Milan si stava trasformando nell’Inter a causa di una nota tendenza, ossia l’avvicendamento continuo di un gran numero di allenatori sulla panchina rossonera. Gran parte dell’epopea Berlusconi è stata segnata da tecnici che sposavano un progetto agli albori e lo portavano avanti per più stagioni. Basti pensare a Sacchi, Capello, Ancelotti e Allegri. Con l’esonero però dell’allenatore livornese, si è rotta quella tradizione e, nel giro di pochi anni, un gran numero di tecnici ha allenato la squadra rossonera. Ciò che per anni era stata un’eccezione, sembrava si fosse trasformata in regola. Gattuso in più di un’occasione quest’anno…

Infallibile Piatek, Empoli battuto 3 a 0. Le pagelle dei nostri

DONNARUMMA Voto 6,0: prima frazione totalmente inoperoso. La seconda anche, a meno di un intervento al minuto 89 per risolvere un rimpallo malefico. È forte, lo ha dimostrato ampiamente, stasera si gode un meritato turno di riposo. CONTI Voto 7: gli mancano gli automatismi della fascia destra, ma la corsa, la classe e la grinta sono intatte. Serve un assist al bacio per la terza rete. MUSACCHIO Voto 6+: ha più spazio del collega di reparto per costruire e non ne approfitta compiutamente. Spegne senza pietà le velleità di Caputo e compagnia cantante. ROMAGNOLI Voto 6,5: gioca in modo regale come di consueto, presidia i sacri limiti dell’area di rigore,…

Atalanta – Milan, le pagelle dei rossoneri

Donnarumma 6: Non perfetto sul gol di Freuler ma davvero per poco non compie l’ennesimo miracolo. Per il resto l’Atalanta non crea troppi grattacapi e lui svolge un lavoro di ordinaria amministrazione. Calabria 6,5: Ancora una buona partita per Davide che riesce ad arginare Castagne e sbaglia poco o nulla. Date le caratteristiche dei bergamaschi non si propone troppo in fase offensiva. Per Conti sarà veramente dura tornare in squadra. Musacchio 6,5: Vince il duello con Zapata e non era facile dato il momento di forma del nerazzurro. Ottimo partner del capitano, non sta facendo rimpiangere Zapata, quello rossonero. Romagnoli 6,5: Non perfetto in occasione del gol di Freuler, ma…

Atalanta-Milan, le probabili formazioni di Gasperini e Gattuso

50 gol in 23 partite, solo la Juve di Cristiano Ronaldo ha saputo fare tanto (ma con una partita in più). La squadra di Gasperini è, a detta di tutti, una delle migliori realtà italiane dal punto di vista del gioco espresso. Un bomber in stato di grazia, centrocampisti di qualità, esterni terribili, difensori con il vizio del gol, giocatori dai piedi magici come Ilicic e Gomez, il tutto organizzato da un allenatore bravo che ha fatto bene ovunque (tranne che all’Inter, dove fu esonerato dopo 5 partite). Aggiungiamoci un settore giovanile che storicamente è sempre stato fra i migliori d’Italia. Nel 2019 si può fare grande calcio anche qui…

Ajax-Real Madrid stasera su rai1 (sarà in chiaro anche Atletico-Juventus)

Sarà trasmessa in chiaro questa sera, in diretta su Rai 1 alle 21.00, la partita valida per gli ottavi di finale di Champions League fra Ajax e Real Madrid. E a partire da domani, sempre sulla Rai farà il suo esordio in seconda serata una nuova trasmissione denominata ‘Champions Gol’, dalle ore 23 su Rai Sport HD. Lo scopo del programma sarà ovviamente quello di approfondire quanto accaduto nel turno di Champions, con interviste e commenti di vari opinionisti ed ex calciatori. Si parlerà anche di Europa League e delle tre squadre italiane ancora impegnate. Da segnalare, inoltre, che la Rai trasmetterà il match previsto mercoledì 20 febbraio al Wanda Metropolitano di Madrid…

Vittoria in scioltezza. Le pagelle dei nostri

Milan-Cagliari 3-0 DONNARUMMA Voto 8,0: una grande squadra ha sempre un grande portiere. Noi lo abbiamo. Prego verificare la parata a mano aperta su Pavoletti al minuto 26 e quella su Joao Pedro al minuto 59. Joao Pedro sbaglia il tap-in ma la parata rimane. Se il Milan ha la quarta difesa del torneo è anche merito di Donnarumma, tornato ai livelli che gli competono. CALABRIA Voto 7+: tracima spesso e volentieri sull’out destro, salendo e scendendo e come la marea di Sandokan tutto copre e tutto crea. Serve per il raddoppio e al minuto 43 si infila, dopo un sombrero, in area a tentare la segnatura personale. Approfitta della…

Milan-Cagliari, le probabili formazioni

Mentre i pastori sardi protestano per il prezzo del latte da loro giudicato troppo basso, il Cagliari è volato a Milano per incontrare i rossoneri. Sulla carta non c’è storia: i sardi hanno vinto solo una trasferta su 11 giocate, ma il momento non facile impone ai rossoblu  di fare particolare attenzione alla classifica. La zona calda è infatti  troppo vicina per giocare spensierati e i punti vanno ovviamente presi ovunque, anche a San Siro. Pur essendo sfavoriti, c’è da attendersi che Barella e compagni diano filo da torcere ai rossoneri. Rino Gattuso intende confermare i suoi fedelissimi, oltre ai due preziosi innesti di gennaio. Davanti Piatek a caccia di altri…

Voci di mercato: anche il Milan su Hector Herrera, messicano del Porto

Accostato al Milan già a fine estate, si torna a parlare del messicano Hector Herrera, centrocampista box-to-box tutta grinta (e gol) del Porto. In estate il mediano classe ’90 non rinnoverà il contratto con l’ex squadra di Mourinho, per cui è normale che molte squadre lo seguano con grande interesse. Su di lui ci sono principalmente Arsenal e Tottenham, ma anche altri occhi europei, compresi quelli di Guardiola, suo ammiratore, della Roma, dell’Inter e anche del Milan, stando alle ultime indiscrezioni di mercato. Leonardo potrebbe infatti riuscire a convincere Gazidis a puntare su di lui, malgrado l’ingaggio si aggiri sui 4 milioni di euro. Soprannominato El Zorro, Herrera è cresciuto…

Mission News Theme by Compete Themes.