Press "Enter" to skip to content

Tempi Rossoneri

Italia – Portogallo: ultima di Nations League, ballottaggio in attacco

Stasera al Meazza tutto esaurito per la gara col Portogallo, vero e proprio esame di maturità per i ragazzi di Mancini. La qualificazione alle final four è appesa a un filo (servirà vincere e poi sperare nella vittoria della Polonia in terra lusitana, oppure vincere con due gol di scarto per attendere anche un pareggio), ma ciò che davvero conta sarà tastare i progressi degli Azzurri dopo la vittoria con i polacchi, anche in ottica Euro 2020. Qui Italia – Poche indecisioni per Mancini. In difesa out Romagnoli per una contrattura, giocherà la coppia juventina Bonucci – Chiellini, con Florenzi e Biraghi sulle fasce. Anche in mediana tutto confermato: Jorginho…

Settimana del Black Friday: saprete resistere alla tentazione?

Ormai ci siamo. Il venerdì nero dello shopping è pronto a rapirci anche quest’anno. Lo abbiamo imparato bene, si chiama Black Friday e il nome, quasi minaccioso, nasconde in effetti una serie di lati negativi, che nei casi più estremi comprendono perfino degli avvenimenti tragici. Nel recente passato, infatti, è accaduto che nella calca di questa pazza ossessione all’acquisto, delle persone abbiano perso la vita. Nella maggior parte dei casi, invece, il Black Friday non è altro che una irresistibile tentazione per chi cerca un affare conveniente, o magari un regalo da donare a una persona cara. La sua vicinanza al Natale, peraltro, lo colloca in un periodo perfetto per…

Mercato, tra sogni e realtà, servono almeno tre acquisti

I tanti infortuni che hanno colpito i rossoneri in questo periodo costringeranno Leonardo e Maldini a tuffarsi a capofitto nel mercato di gennaio, anche se la cosa sarà estremamente complicata data l’ombra del fair play finanziario che incombe sulla società. Occhio quindi alle occasioni low cost e a qualche giovane di prospettiva e agli esuberi provenienti da altri club. Difesa – Con Musacchio e Caldara out per molti mesi, sarà necessario trovare un centrale che possa supportare Zapata e Romagnoli, gli unici arruolabili. Occhio agli scontenti di casa Juve: Benatia ha dichiarato più volte di non essere soddisfatto del suo minutaggio. Possibile un prestito con obbligo a circa 13 milioni.…

Bilancio di fine danno

Domenica sera il vaso è caduto facendo un gran rumore. Ok, è successo, di certo non possiamo tornare indietro. Ora che il danno è fatto, fermiamoci un attimo a constatarne l’entità. Beh, dai, tutto sommato poteva andare peggio. A ben vedere, i cocci si possono rimettere insieme senza dover buttare il vaso, con un pò di pazienza e un buon collante. Come fanno i giapponesi, secondo i quali “un vaso rotto sarà più bello di prima”. Loro, con una tecnica che si chiama  “Kintsugi”, nel collante ci mettono addirittura un metallo prezioso, il più prezioso: l’oro, in modo tale da far risaltare le fratture, anzichè cercare di nasconderle. Così quelli che…

Milan-Juve 0-2. Le pagelle di Higuain e compagni (e dell’arbitro)

DONNARUMMA Primo tempo 6+: senza colpe sulla capocciata di Mandzukic. Para al minuto 25 sullo stesso croato e poi è attento al minuto 32 su un velenoso e involontario pallonetto di Dybala Secondo tempo 6+: para al minuto 54 e al minuto 57 su CR7. Non può fare di più sul tiro di Cancelo che mette lo stesso portoghese in condizioni di segnare il raddoppio. Tutto sommato, visto il valore dell’avversario, se l’è vista più brutta altre volte. ABATE Primo tempo voto 6-: ammira Alex Sandro crossare per Mandzukic, prova a spingersi anche in avanti per fare la stessa cosa al minuto 18. Secondo tempo voto 6-: sbuffa e rincula…

Milan – Juve, emergenza totale per Gattuso, Higuain col dente avvelenato

Emergenza totale in vista del big match con i campioni d’Italia della Juve. Una sfida a dir poco proibitiva, anche se mister Gattuso non si dà già per vinto e in conferenza stampa promette battaglia contro il suo ex mister Allegri e la sua quasi invincibile armata. Riflettori puntati sui due grandi ex: da una parte Bonucci, tornato in bianconero dopo un anno al Milan, dall’altra Higuain, scaricato dalla Juve dopo l’arrivo di Cristiano Ronaldo. Qui Milan – Come detto, in casa Milan è emergenza totale: al centro gli unici disponibili sono capitan Romagnoli e Zapata: out per circa due mesi Musacchio e il lungodegente Caldara. Sulle fasce Rodriguez e…

Betis-Milan 1-1, le valutazioni delle prestazioni

Reina 6 Nel finale commette un errore sanguinoso, regalando una palla a Guardado, ma effettua anche una paratona su Tello, che consente al Milan di non stare a leccarsi le ferite di una sconfitta che sarebbe stata bruttissima. Musacchio 6 Primo tempo pieno di difficoltà, secondo in ripresa, come tutta la squadra. Poi nel finale un terribile scontro con Kessie lo manda KO, facendo preoccupare tutti. Romagnoli S.V.  Zapata 6 Vedi Musacchio. Qualcosa ci dice che lo rivedremo in campo contro la Juventus. Rodriguez 6 Soffre anche lui lo scellerato schieramento della prima frazione, tuttavia quando si tratta di tenere palla o di darla, lo fa sempre bene e con…

Milan-Juve e quel pari di Muntari: mai più 1-1

Sono passati oltre sei anni da quella sera invernale, quando il Milan interrompeva il suo cammino verso il secondo Scudetto di fila, quello di Ibrahimovic e Thiago Silva, con in panchina Allegri e dall’altra parte Conte, che invece si apprestava a dare inizio alla serie di sette titoli di fila della Juventus. Fu la sera del gol di Muntari, del pari bianconero che avrebbe tenuto a breve distanza i rossoneri, prima del decisivo sorpasso. Domenica sera, appena prima della nuova sosta per le Nazionali, le due grandi del calcio italiano si sfideranno, per motivi opposti. La Juventus arriva dalla miglior serie della sua storia, mai in undici partite aveva ottenuto…

Betis Siviglia – Milan: Higuain non convocato, riposo per capitan Romagnoli

Partita di fondamentale importanza quella che attende il Milan in terra spagnola. Un’ulteriore sconfitta complicherebbe non poco i piani di qualificazione, tenendo conto anche dell’impegno “leggero” dell’Olympiacos in casa col Dudelange. Necessario quindi prolungare il momento positivo dopo le tre vittorie in una settimana in Serie A. Qui Milan – Formazione ancora rimaneggiata per mister Gattuso. In difesa ancora out Calabria, mentre osserverà un turno di riposo capitan Romagnoli, uomo del momento. In mediana giocatori contati, con in mezzo ancora Bakayoko e Kessie, esterni Borini e Laxalt, mentre Calhanoglu in fase offensiva agirà alle spalle di Suso e Cutrone. Non convocato Higuain, si spera di recuperarlo per il big match…

Piccola elegante meraviglia: Siviglia

Situata nel sud ovest della Spagna, nella regione dell’Andalusia, Siviglia è una città calda, solare e romantica, con una storia tanto travagliata quanto ricca. Il tempo, infatti, ha voluto che assorbisse variegati e input artistici e culturali, che l’hanno caratterizzata in maniera assolutamente unica. Il suo bellissimo centro storico, il terzo più grande d’Europa, è costellato di tesori architettonici di notevole importanza e bellezza. Eccezionali esempi ne sono la maestosa cattedrale a 5 navate, che è anche la cattedrale gotica più grande del mondo (nonché sede della tomba di Cristoforo Colombo), la torre della Giralda, simbolo della città (dichiarata Patrimonio dell’Umanità nel 1987) , che con la sua impressionante altezza domina…

Le pagelle dei rossoneri a Udine: è ufficiale, il Milan ha un leader vero

DONNARUMMA Primo tempo 6: para al minuto 10 su Pussetto. In fase di costruzione l’Udinese chiude tutte le linee di passaggio e lui saggiamente si affida al lancio lungo. Secondo tempo 6: para al minuto 84 su Lasagna. Per il resto, niente da segnalare né in bene né in male. Primo clean sheet dopo tempo immemorabile. ABATE Primo tempo voto 6: soffre su Pussetto o chi per lui passi da quelle parti. Non ha più lo scatto di un tempo, ma la grinta del capitano c’è sempre. Secondo tempo voto 6: corre spesso all’indietro per coprire in diagonale con effetti positivi sulla tenuta difensiva. ZAPATA Primo tempo voto 5,5: la…

I problemi di Gattuso, per uno che torna ce ne sono tre fuoriuso

Falcidiato dalle assenze e dagli acciacchi, il Milan va ad Udine per provare a rendere più credibile la propria candidatura ad arrivare fra le top 4 del campionato. Il problema numero uno di Gennaro Gattuso sarà trovare un degno sostituto di Lucas Biglia (out per almeno un mese): in lizza ci sono il discusso Bakayoko, il poco considerato Bertolacci, il giovane ed effimero Mauri e lo scongelato Montolivo. Sì, avete capito bene, nelle ultime ore l’ex viola è stato convocato dal tecnico rossonero e potrebbe perfino trovare impiego in campo. Sul conto di Montolivo se ne sono dette (e se ne dicono) tante parole, spesso non lusinghiere. In assenza di…

E perché non Bertolacci ?

Infermeria affollata a casa Milan: all’infortunio di Biglia al gemello destro, per il quale si stima uno stop di 50/60 giorni, si aggiungono l’infiammazione al ginocchio di Giacomo Bonaventura e i perenni acciacchi di Frank Kessie e Hakan Calhanoglu. Senza dimenticare il reparto difensivo, con il grave infortunio occorso a Mattia Caldara (lesione del tendine d’Achille) e i lungo degenti Conti e Strinic. Se per quel che riguarda la linea difensiva la situazione non sembra allarmante, considerando le alternative a disposizione, risulta invece difficile, seppur necessario, cercare soluzioni valide da inserire nel fondamentale reparto di centrocampo, possibilmente senza alterare gli equilibri della squadra. Il naturale rimpiazzo per Biglia, ovvero Montolivo,…

Milan-Genoa 2-1, le pagelle dei nostri

DONNARUMMA Primo tempo 5,5: al minuto 14 para su Kouame. È distratto con i piedi e al minuto 38 commette une rrore in palleggio da farci alzare la pressione a 260. Secondo tempo 7: si allunga tutto quanto è alto per la paratona su Lazovic al minuto 81. Salva la partita e vale voto e il biglietto dello stadio. MUSACCHIO Primo tempo voto 6+: si vede poco perché Piatek gira prudentemente al largo e il Genoa attacca(si fa per dire) più sull’out di Rodríguez. Secondo tempo voto 6,5: come nel primo tempo. Piatek addirittura viene sostituito, perché non la vede mai. Serata tranquilla come davanti al caminetto in pieno inverno.…

Milan – Genoa: partita “jolly” per acciuffare il quarto posto

Partita “jolly” questa sera per Milan e Genoa, valida per il recupero della prima giornata di campionato. Una gara fondamentale per i rossoneri, che vincendo aggancerebbero il quarto posto in coabitazione con la Lazio. Nonostante quindi l’aria di crisi post derby, il Milan è in piena linea con il suo obiettivo stagionale. Occhio però ai rossoblu: una clamorosa vittoria al San Siro li proietterebbe al quinto posto. Qui Milan – Gattuso orientato a riproporre il 4-4-2 sfoderato domenica con la Samp. In difesa Abate rileverà Calabria, infortunato, mentre lo sosta prolungata di Caldara consolida ancora di più Musacchio di fianco a Romagnoli. In mediana unico dubbio è tra Kessie e…

Mission News Theme by Compete Themes.